Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

La Prima cat. In 90' gli inni e le delusioni di un'intera stagione...

Nella foto: bomber Poncina, ex Porto Viro. Il suo contributo-gol per la salvezza della Tagliolese.

Una Prima da “Out”…ore.

Anche la Prima categoria come l’intero panorama del calcio regionale domenica si congeda dalla regoular-season. Promossi e bocciati… Per parecchi club il tempo è scaduto. Per altri ancora con la spada di Damocle puntata alle spalle, i 90’ che restano da giocare, segneranno la resa o il protrarsi della sofferenza.

Nel girone A Concordia VR (49), Ol. Dossobuono, San Zeno e Calcio Lugagnago 43 (deve vincere il derby contro il Real… per non vedersi escluso) sono pronte a giocarsi il playoff. Il bello che verrà… Playout. Lo dichiareranno i 90’ dalla 30^ giornata. Con il Calmasino in Seconda, la sfida a quattro ruota intorno al test Parona 31-Arbizzano 35. Un verdetto pro-Parona non muterebbe la posizione di fanalino dei bianco verdi. La sconfitta peserebbe invece sull’ Arbizzano, ma nemmeno Pedemonte 35, Croz Zai 35 e Peschiera/Garda 35 al banco di prova sui rettangoli “off” della capolista Pescantina, di Concordia e di San Zeno di Montagna potranno contare sui tre punti. Il Valpolicella che in questa griglia si qualifica quale quarto incomodo, è il club che, vincendo a Caprino Veronese (Montebaldina), potrebbe dare scacco all’intera compagnia. Nel far luce sulle posizioni della classifica avulsa a tre: Arbizzano conta di 6 punti, Croz Zai 5 e Pedemonte chiude con 4.

Nel girone B la vetta è in ballo tra Montorio 66 (facile a Prova 8 punti finali…) e Città di Cerea 65. Il “Piccolo Toro” affronterà la delicata trasferta a Buttapedra 33 (Boys) per conservare l’assoluta presenza nel playoff.
In coda, retrocessi in Seconda, Sanguinetto/Venera e Provese, c’è una terza formazione da bocciare. La patata bollente passa tra le mani di Tregnago 32 e Zevio (30) impegnate nello scontro diretto. Chi potrebbe approfittare del test di Tregnago è il Pozzo 31 che ha le carte in regola per prendersi i 3 punti contro il S.G. Ilarione, salvo. Con il Pozzo a 34, lo Zevio e il Boys a 33 (Atl. Cerea) con Tregnago fermo a 32, i primi rovescerebbero il supplementare, ma Zevio e Boys si spartiscono equamente il 2-0 dell’andata e del ritorno.

Nel girone C il Marola 63 nel testa coda contro lo Stanga Vi/Est 3, potrà dare sfogo alla festa promozione. Playoff esclusiva del Montebello che ha fato il vuoto.
Il playout mette in guardia lo Jr. Monticello (22), il Montecchio Prec. (29 e il Poleo Aste 32. La gara che farà la differenza vedrà il Grisignano (35) ospitare nella gara da ultima spiaggia il Poleo Aste che potrebbe agganciare quota 35 e trascinare al supplementare il Montecchio Precalcino. Ma Real S. Zeno 35 e Grisignano, le dirette antagoniste potrebbero investire il Real S. Zeno in una classifica a tre per determinare l’avversario dell’ M/Precalcino.
La classifica avulsa a quota 35. Alla vigilia di Grisignano-Poleo, la graduatoria allinea: Poleo Aste 6, Grisignano 4, Real S. Zeno 4. Grisignano o Poleo, una è salva...

Nel girone D lo Scardovari ha già fatto festa. Il playoff potrebbe mantenere inalterate le posizioni: Rovigo 56, Loreo 51, Solesinese 50. Bassa Padovana 50 che paga sui granata le sconfitte nello scontro incrociato 2-0 e 0-1.
In coda all’arrivederci del Nuovo S. Pietro potrebbe aggiungersi la Turchese (20) in campo a Taglio di Po (28). Il Cartura 29 va a Scardovari. Da prendere con le pinze lo “spareggio” permanenza tra Pontecorr (33) Fiessese (35). Pontecorr vincente e salvo a 36… A quota 35 il vortice potrebbe allargarsi a Fiessese (Pontecorr), Codevigo (Rovigo) e Vis Lendinara (Bassa Padovana) ferme a 35.
La classifica a tre: Union Vis 6, Codevigo 5, Fiessese 3.

Nel girone E. Per la Curtarolese, sarà veramente una  festa? Playoff sicuri per Villafranchese 60 e Thermal Teolo 54, Ballò Scal. 53. In Villafranchese-Ballò ruota la presenza nel supplementare del Lions Villanova (51) in campo a Monselice. Per la posizione di favore Thermal-Curtarolese potrebbe sortire una inattesa coda…La Curtarolese incrocia le dita.
Playout. Tutto deciso con Maserà e Città di Mira in Seconda. Dal cunicolo buio spera di uscire e agganciare il supplementare il Grego Padova 22, ma il pallone ruoterà a favore del Fossò 31 impegnato sul terreno del Pro Venezia 32. Fossò con il pareggio (32) salvo in funzione della “forbice” il +7 che condannerebbe la Grego a 25 potenziali.

Il girone F. Il Bassano ha salutato la compagnia per una scalata d’Eccellenza…
Playoff. Classifica dilata al limite con l’Ardisci e Spera 48 che “lega” il quadrilatero all’Azz. Sandrigo 54.
Playout. Arsiè e Tezze Brenta già out, in bilico Eagles 29 e Union Dese 30 allo spareggio. Dese favorito nel garantirsi il fattore campo.

Nel girone G il Cavarzano capolista guadagnerà la strada di Cison e in Valvarino ai piedi della collina delle Penne Mozze dovrà solo vincere. Il Godega a -2 farà tappa a Cappella Maggiore e spera nell’aggancio.
Playout. Vibrante il finale. L’Altivolese/Maser (32) con la vittoria al “Polentes” di S. Giacomo di Veglia (Vitt. 27) e una concomitante sconfitta del Postioma a S. Gaetano sarà salvo. Postioma a rischio esclusione (con pareggio e sconfitta!) diretta se il 1919 Cadore farà bottino pieno al “XXV Aprile” di S. Lucia di Piave. Posizione di fanalino da discutere se appaiato a quota 27 al Vittsangiacomo. I bianconeri vittoriesi confidano nel vantaggio dello scontro diretto (1-2 e 3-1 di favore). Un pari merito a quota 26 tra 1919 Cadore e Postioma trevigiani nettamente avanti con due successi: 3-1 e 2-1.

Nel girone H, completato il volo, il calcio Marcon si gode l’exploit stagionale.
Playoff. Per il Ponzano sono sicuri. I gialloverdi di mr. Silboni per saltare il 1° turno dovranno espugnare Scorzè e vanificare la rincorsa del Ponte Crepaldo a -7.
Playout già chiari con Union Sile e Union S. Stino retrocesse. La sfida che deciderà lo spareggio vedrà di fronte Bibione (30)- Città di Paese (28). Un impresa sul litorale per il team guidato da “Titta” Cavarzerani. Con il Città di Paese a 31, Bibione e S. Biagio a 30, lo scontro diretto fotografa il vantaggio dei veneziani:un 3-1 e un 1-1. Spareggio S. Biagio- Team Biancorossi. Salvo il Bibione, S. Biagio e Città di Paese allo spareggio a quota 29. Lo scontro diretto assegna la salvezza (2-2 e 3-1 pro-S. Biagio) relegherà al supplementare l’undici di Paese.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Venetogol il 26/04/2019
Tempo esecuzione pagina: 0,74824 secondi