Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI    

Edizione provinciale di Treviso


Trofeo Regione di Promozione. Treviso-Opitergina 45' st 3-0

L'Opitergina nel primo tempo comanda il gioco, il Treviso confeziona l'1-2...

Vai alla galleria

Nella foto: il Treviso vincitore del T.R. Veneto della Promozione.

Treviso-Opitergina 3-0

Treviso: Tunno, Pegoraro**, Rosina, Carraro*, Nichele, Marchiori, Gurcilena, Favero****, Garbujo,  Fuscello, Da Costa (29' st Cesca)

In panchina: 12 Franco****, 13 Callegaro**, 14 Seno*, 15 De Marchi***, 16 Banzato,  17 Casarin**** 

Allenatore: Cristiano Graziano

Opitergina: Andrea Tonon, Zilli (9' st Campagnolo), Sordi (42' st Da Frè**), Busato*** (34' st Cella***), Cittadini, Lucchetta***, Gilde, Santagata, Dal Compare, Cappellotto

In panchina: 12 Faganello, 15 Serafin,  16 Michelin***,  17 Abate****

Allenatore: Massimo Muzzin

Arbitro: Giuseppe Sassano sez. di Padova

Assistente n° 1: Filippo Pio Castagna sez. di Verona

Assistente n° 2: Nicola Santi sez. di Verona

Reti: 31’ pt Lipe Da Costa, 38’ pt Garbujo, 44' st Fuscello

Note. Pomeriggio soleggiato, temperatura di 29 gradi, terreno in ottime condizioni, spettatori 1500 circa

Ammoniti: Dal Compare, Gilde, Carraro, Nichele, Gurcilena

Espulsi: Recupero: pt 1’ st 4'

(***) under della finale: *’97, **’98, ***’99, ****2000

Vittorio Veneto. Il Treviso gongola e il T. R. Veneto della Promozione, è suo...Il popolo del calcio dilettanti riempie il "Paolo Barison" e mai scelta del CR. Veneto è stata ripagata. La Sinistra Piave risponde alla grande e le oltre 1400 presenze che assiepano il comunale fanno capire che oltre il confine del Piave il calcio è vivo e caloroso. E' una finale che nasconde tanti interrogativi e soprattutto è il valore che il Trofeo Regione 2017-18 ha in funzione di un ripescaggio che il Tamai in serie D potrebbe negare e gli spareggi nazionali dell'Eccellenza potrebbero oscurare. Si gioca nella speranza che uno spiraglio di luce si apra sul cammino delle due formazioni trevigiane. E' una finale che l'Opitergina si è conquistato con largo anticipo battendo il Povegliano Veronese; il Treviso il passaggio del turno se l'è sudato a Camisano. Al "Barison" è il padovano Sassano a meritarsi la considerazione dell'Aia regionale.

E' l'Opitergina a fare la partita. Nella mezz'ora iniziale l'USO mette in vetrina un palleggio snello ed efficace, la rotazione del pallone non dà riferimenti al blando pressing eseritato dal Treviso che si tiene sulle sue e attende sornione. I pericoli di maggiore entità per i pali di Tunno arrivano dalla corsia di destra dove la spinta di Zilli è un "martello" per il contenimento di Rosina e la copertura della diagonale organizzata da Nichele. Al 12' l'USO osa dalla distanza con Zilli e la parata a terra di Tunno è un primo segnale. 1' dopo è Caldato a fiondare la legnata e Tunno si salva in due tempi. L'Opitergina pressa a tutto campo e non dà respiro alla rotazione del pallone articolata dai ragazzi di mr. Graziano. La puntualità nell'anticipo e la staticità della mediana biancoceleste facilitano l'avanzata biancorossa che trova ampi sbocchi sulla corsia presidiata da Zilli. Le scorribande del laterale basso dell' USO non danno pace alla retroguardia del team della Marca, che soffre. Al 28' altro pericolo per i pali di Tunno: Santagata smarcato all'altezza dei sedici metri in girata bassa rasenta il montante alla sinistra dell'estremo biancoceleste. Il momento sembra favorevole alla formazione di Massimo Muzzin, ma al 31' il Treviso pesca il jolly: il tiro dal limite di Carraro è smorzato sulla traiettoria, il cuoio rallenta, questo si rivela un assist per Da Costa che di prima intenzione scaraventa il pallone tra palo e portiere. Per Andrea Tonon non c'è nulla da fare. Il gol alza le frequenze della finale e al 38' è un grossolano errore in presa aerea (corner) di Tonon che spiana lo specchio della porta a Garbujo che non ha difficoltà a insaccare di precisione. E' il 2-0 che manda tutti negli spogliatoi.

In avvo di ripresa mister Muzzin toglie dal campo Zilli che non la prende bene. Il tecnco dell' Uso con l'innesto dell'ex Campagnolo cerca di accelerare la spinta e di garantire alla squadra delle geometrie più fluide. l tempo passa e il nervosismo affiora. Il Treviso cerca di congelare la reazione biancorossa, ma lo fa con qualche rudezza, che Sassano tollera. L'USO si riversa tutto nella metà campo biancoceleste, ma lo fa con lunghi traversoni per la presa di Tunno. Al 26' occasionissima per il Treviso: Garbujo imvìbeccato a pochi passi dall'area di porta impatta al volo di interno destro, ma Tonon è una scheggia nell'allungarsi e con la mano destra tocca il pallone in corner con l'apporto della faccia esterna del palo. A meno 10' dal termine la finale offre una fase di "tamburello" con l'Opitergina proiettata a prendersi il premio del gol della bandiera e il Treviso a rispedire il pallone nella mediana biancorossa. Al 36' i ragazzi di mr. Graziano hanno via libera verso la porta di Tonon, ma Cesca entrato in area palla al piede si rende altruista e il suggerimento sottomisura è arginato in scivolata dalla difesa dei reds.  Il trofeo vinto lo scorso anno dal Valgatara è ormai vicino al capoluogo e il Treviso con capitan Nichele è pronto ad alzarlo.  L'ultma fiammata è firmata Fuscello che sulla corta respinta (mancata presa a terra di Tonon) fissa il tris biancoceleste.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 25/04/2018
 

Altri articoli dalla provincia...












Montebelluna: Jacopo Renon ceduto a titolo definitivo al Genoa

La Prodeco Montebelluna ha raggiunto l’accordo con il Genoa per la cessione a titolo definitivo del centrocampista offensivo Jacopo Renon, classe 2007.Jacopo si aggiunge ad una numerosa lista di prestigiosi trasferimenti che hanno interessato giovani calciatori biancocelesti.Dopo Tavernaro...leggi
12/09/2021


Montebelluna: Tommaso Ebone ceduto a titolo definitivo al Bologna

Ennesimo prestigioso trasferimento ai professionisti per un giovane calciatore biancoceleste della Prodeco Montebelluna del presidente Alberto Catania. L’amministratore delegato Stefano Frezza e il responsabile del settore giovanile Marco Cecchet hanno raggiunto in questi giorni l’...leggi
08/09/2021

Giorgione: rinnovato il prestito di Riccardo Gian al Bologna

In casa Giorgione la lista dei trasferimenti nei professionisti si arricchisce di un nuovo elemento. La società del presidente Orfeo Antonello ha infatti perfezionato la cessione temporanea con diritto di riscatto di Riccardo Gian al Bologna. E' un attaccante classe 2006, e p...leggi
07/09/2021

Coppa Italia di Eccellenza. L'Opitergina espugna Vittorio con Maccan

Le buone prestazioni del precampionato, tra tornei, allenamenti congiunti e amichevoli, avevano messo in evidenza come l'Opitergina di quest'anno fosse una squadra già con una precisa identità. E domenica 5 settembre, nella prima gara ufficiale dell'anno, la formazione di mister Francesco Fe...leggi
06/09/2021

Solo 9 tesserati, di cui 3 fuori: il Crocetta non gioca a Barbisano

"Soltanto 9 giocatori finora tesserati, di cui tre infortunati: oggi il Crocetta non scenderà in campo a Barbisano per la prima giornata del Trofeo Veneto di Prima categoria. Nel pomeriggio ci alleneremo comunque a Crocetta con i 6 ragazzi disponibili e lo staff tecnico".A des...leggi
05/09/2021


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03152 secondi