Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI AMATORI    

Edizione provinciale di Treviso


CornudaCrocetta. Boudouma: 'Stiamo crescendo, onoreremo il Centenario'

Il mister si dice fiducioso per il proseguo del campionato nel girone G di Prima categoria. "Siamo partiti in ritardo"

Vai alla galleria

«Stiamo crescendo, tra un paio di settimane saremo una squadra da temere e potremo onorare al meglio l’anno del Centenario». Ne è convinto Abdellah Boudouma (in foto), da quest’estate allenatore del Cornuda Crocetta 1920 in Prima categoria.
I montelliani hanno iniziato il campionato con due sconfitte nel girone G, e sono attesi da due trasferte consecutive. «Siamo partiti in ritardo, al primo allenamento eravamo in 4», ricorda il mister, «Ora siamo riusciti ad arrivare a 21 giocatori, visto che recentemente abbiamo tesserato anche l’attaccante Doumbia, che aveva realizzato 18 gol nella Promozione toscana. La squadra, piuttosto giovane, al 95% è completa. A breve dovrebbero aggiungersi un centrocampista centrale e un altro attaccante. Stiamo crescendo, lo si è visto anche ieri sera nel pareggio in Coppa con il Caerano, un avversario che punta a salire di categoria. I giocatori stanno assimilando il mio modo di giocare. Se saremo bravi, ne usciremo con un buon campionato, che onorerà i 100 anni di questa storica società. Dobbiamo dare un’immagine importante, al Cornuda Crocetta sono passati calciatori poi affermatisi pure a livello nazionale».
Ora due trasferte di fila: «Domenica giocheremo a Santa Lucia e poi in Cadore. Per la prossima partita ci mancano gli squalificati Merlo e Nuiji, mentre rientra Luca Deon. Speriamo di avere più fortuna con gli arbitri: nelle ultime due partite di campionato, con Fiori Barp e Refrontolo, ritengo che siamo stati penalizzati da alcune decisioni. La fiducia per il proseguo del campionato non manca». Conclude Boudouma: «Ci tengo a precisare che mi sento anche italiano, e non solo marocchino. Abito in Veneto da molti anni e qui mi sono integrato benissimo. Sono iscritto a Coverciano, ho anche un master e insegno psicologia nel mondo dello sport all’Università».

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Alberto Zamprogno il 20/09/2019
 

Altri articoli dalla provincia...









Partenza da urlo per il Fossalunga: "In linea con gli obiettivi"

Quattro vittorie in 4 partite. Meglio di così non poteva cominciare il campionato del Fossalunga in Seconda categoria. I 12 punti - raccolti contro Fanzolo, Facca, Fratte e Treville Sant’Andrea - valgono il primato solitario nel girone Q per gli arancioneri di capitan Bergamin, a +2 sull&rs...leggi
12/10/2020




Prima H. Un buon 2-2 con il Condor per la Gazzera Olimpia Chirignago

Inizia con il piede giusto l’avventura della Gazzera Olimpia Chirignago nel campionato di Prima categoria (girone H). A Treviso, contro il Condor, i ragazzi di mister Grigoletto riescono ad ottenere un buon 2 a 2, dopo aver rimontato l’iniziale vantaggio dei padroni di casa ed essere sta...leggi
21/09/2020



Serie C femminile. Oggi al via la Coppa Italia con 5 venete

Nella foto: Massimo Zoni, nuovo allenatore della Permac Vittorio Veneto. Dopo più di 6 mesi di stop forzato a causa dell’emergenza Covid, le società di Serie C femminile tornano in campo oggi - domenica 20 settembre - alle ore 15.30 per l'inizio della ...leggi
20/09/2020



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03496 secondi