Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI AMATORI    

Edizione provinciale di Padova


Serie D. Il comunicato della Luparense sugli episodi arbitrali

I rossoblù lamentano due gravi errori nella gara con l'Union Clodiense, che ha risposto con un altro comunicato ufficiale

All’indomani della gara casalinga persa per 3 a 2 contro l’Union Clodiense Chioggia, la Società Luparense F.c. porta l’attenzione sui due episodi più gravi che l’hanno vista suo malgrado protagonista.

Il primo è una grave irregolarità non sanzionata del numero 8 della squadra ospite Baccolo che colpisce con un violento pugno in faccia, in maniera del tutto gratuita e a palla lontana, il numero 8 locale Cenetti quando il risultato era sull’1-0 in favore dei padroni di casa, fatto che avrebbe dovuto essere sanzionato con l’espulsione diretta e che avrebbe sicuramente portato ad una successiva lunga squalifica del calciatore stesso.

Il secondo, con il risultato sull’1-1, è il rigore concesso e realizzato dagli ospiti per un presunto fallo subito in area dal calciatore con la maglia numero 8 Baccolo, ancora una volta protagonista, e che di fatto ha spianato la strada verso la vittoria all’Union Clodiense Chioggia. Dalle immagini risulta evidente che non vi sia alcun fallo o, semmai, lo stesso sia proprio del calciatore in maglia granata ai danni del numero 4 locale Trento. A lasciare perplessi è l’ottima posizione in cui si trova il Direttore di Gara che, tuttavia, tra lo sconcerto generale, indica timidamente il dischetto del rigore quasi a riconoscere seduta stante una decisione “discutibile”.

La Società Luparense F.c. non intende con questo sottintendere in alcun modo la malafede da parte del Direttore di Gara Sig. Marco Peletti di Crema, tuttavia non può tacere davanti a delle decisioni che condizionano in maniera così pesante l’andamento delle proprie gare. In ottica di un percorso di crescita del movimento si auspica una sempre più fattiva collaborazione tra le parti, Lega, Aia e Società stesse al fine di garantire, attraverso il miglioramento di ciascuno, il regolare svolgimento delle gare e la tutela del tanto lavoro svolto da ognuna delle stesse.

Fonte: ufficio stampa Luparense.

.....

La risposta dell'Union Clodiense non si è fatta attendere. Ecco il comunicato diramato pochi minuti fa dalla società granata:

Leggiamo con stupore su internet, social media e mezzi di comunicazione locale, affermazioni in merito alla direzione di gara del Sig. Marco Peletti di Crema, Arbitro dell’incontro di ieri Luparense-Union Clodiense 2-3.

Ora, premesso che mai la ns. società si è lamentata dei torti subiti nel passato (recente o remoto che sia) e che la nostra politica continuerà in questo senso, ci piacerebbe che anche le altre società sapessero accettare il risultato del campo qualunque esso sia (e che qualche volta gli avversari sono più forti e/o giocano meglio), magari ricordando che i rigori dubbi possono essere a favore o a sfavore.

Siamo una società seria, professionale, consolidata in Serie D, che “produce” calcio da 100 anni e pensiamo che i nostri atleti lo siano allo stesso modo in campo e fuori dal campo, ben consci che IN campo a volte succedono cose (da ambo le parti) legate al momento, alla frenesia, alla voglia di vincere (o di non perdere). Queste cose tuttavia finiscono IN campo e, normalmente, non c’è un confine definito tra “innocente” e “colpevole”. Quindi non intendiamo entrare in alcun modo in una polemica sterile che non porterebbe beneficio alcuno.

Il direttore sportivo

SSD Union Clodiense Chioggia Srl

.....

I due episodi incriminati secondo la Luparense:

Gli highlights:

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Venetogol il 17/02/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



Nuovo Monselice. Matteo Deinite: "Vincere non è mai facile"

In casa Monselice la parola va al centrocampista Matteo Deinite, punta di diamante della linea mediana biancorossa, approdato alla corte di Luca Simonato nella finestra invernale di mercato.L’ex regista di Piovese e CastelbaldoMasi, classe 1983, ha subito preso in mano le redini della manovra con classe ...leggi
20/03/2020

Pozzonovo. Mister Sabbadin: "Speriamo che la situazione migliori"

Mister Massimiliano Sabbadin (in foto) esprime così le sue sensazioni dopo la prima settimana di «isolamento forzato» legato all’emergenza «Coronavirus».«Parlare di calcio è estremamente difficile, perché la salute e la sicurezza dei cittadini vengono prima di qualsiasi altra co...leggi
18/03/2020


Coppe: confermate (per ora) le gare del 4 marzo in Prima e Terza

Nella foto: Luca Simonato, allenatore del Nuovo Monselice che dovrebbe tornare in campo fra una settimana. Nessuna novità sui recuperi dalla lettura dei tradizionali comunicati regionali e provinciali del mercoledì, in compenso sono stati confermati per il 4 marz...leggi
27/02/2020




Eccellenza. Si separano le strade tra l'Albignasego e mister Boscaro

Si separano le strade tra l’Albignasego e Alberto Boscaro (in foto). La società ha sollevato dall’incarico l’allenatore dei granata, che navigano al quintultimo posto nel girone A di Eccellenza complice il peggior attacco. Domenica scorsa hanno perso 3-0 a Montecchio Ma...leggi
19/02/2020





Terza categoria: domani si chiude la fase a gironi di Coppa Padova

Domani (mercoledì) si recupera la 4^ giornata della Coppa Padova di Terza categoria, con la quale si completa la fase a gironi. Si qualificheranno ai quarti di finale del 4 marzo (abbinamenti tramite sorteggio) la prima classificata di ogni gruppo, più le tre migliori seconde. Essendoci alcuni gironi f...leggi
11/02/2020




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07657 secondi