Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI AMATORI    

Edizione provinciale di Treviso


Fabio Manzan, un bomber per il Fontanelle con 6 gol in 6 gare

"Quest’anno ho trovato molto spazio e mi sento al centro del progetto. Il merito va diviso con i compagni"

Grazie ai 6 gol realizzati in altrettante partite con la maglia del Fontanelle, Fabio Manzan (nella foto) guida la classifica marcatori nel girone D di Promozione con Alessandro Beccia del Conegliano e Raffaele Baido del Treviso Academy.
«È la miglior partenza da quando gioco. Se non ricordo male, il mio anno con più reti fu al Liapiave in Eccellenza: ne segnai 7, ma nell’arco di tutto il campionato», racconta Manzan, alla sua terza stagione in giallonero, sempre in prestito dalla società di San Polo. «Quest’anno ho trovato molto spazio e mi sento al centro del progetto, essendo diventato l’attaccante titolare per una serie di motivi (tra cui la cessione di Pignata allo Spinea e l’indisponibilità di Omozuwa, ndr). Dispiace per la sospensione dovuta al Covid, le sensazioni erano buone anche per la squadra», osserva il giocatore classe 1996 di Ponte di Piave, che lavora nel maglificio di famiglia. «Speriamo di riuscire a chiudere la stagione in qualche modo quando la situazione sanitaria sarà sotto controllo. Al momento noi abbiamo sospeso tutti gli allenamenti. Alla ripresa mi auguro di mantenere questo ritmo».
Caratteristiche come giocatore? «Statura e fisico ce l’ho, ma purtroppo il colpo di testa non è un mio punto di forza. Credo di essere più un “killer d’area”, inoltre mi piace tirare da fuori. Il merito va comunque condiviso con i compagni, che mi passano molti palloni e quindi è più facile andare in gol. Dopo il quarto posto della scorsa stagione, anche in questa il Fontanelle è solido e gioca bene, viste le 5 vittorie in 6 gare. Possiamo dare del filo da torcere al Treviso Academy».

Print Friendly and PDF
  Scritto da Alberto Zamprogno il 19/11/2020
 

Altri articoli dalla provincia...








Altre riconferme negli staff di Eccellenza per la stagione 2021/2022

Si allunga la lista delle riconferme negli staff di Eccellenza per la stagione 2021/2022, e non c'è da sorprendersi visto che sono state disputate solo una manciata di partite tra settembre e ottobre prima della sospensione per Covid. Stiamo parlando delle società che hanno deciso di fermarsi. Qualche volto nuovo non m...leggi
23/04/2021




La risposta dei genitori dopo la sentenza sul caso Montebelluna-Feltre

Due settimane fa il responsabile del settore giovanile del Montebelluna, due allenatori del vivaio e l'amministratore delegato della società sono stati inibiti/squalificati per tre mesi, mentre il club ha ricevuto una multa di 600 euro. Secondo la Procura federale, l'anno scorso sono stati in...leggi
08/04/2021


Il CareniPievigina diventa Centro tecnico di formazione del Pordenone

Il progetto affiliazioni del Pordenone Calcio WEPN si evolve ed entra in una nuova dimensione. Il club ha deciso di individuare delle società sul territorio – WEPN è già presente in 7 province fra Friuli Venezia Giulia e Veneto – a cui affidare l’incarico di diventare centri di formazione giovanile...leggi
01/04/2021

Montebelluna: c'è l'accordo con Cattelan. Si sta allenando Paladin

In Serie D c'è l'accordo tra la Prodeco Montebelluna e l'attaccante Alessandro Cattelan (a sinistra nella foto), ex Opitergina, Conegliano e Treviso fra le altre. Per lui, classe 1989, è un ritorno in via Biagi, dove aveva militato nel settore giovanile e un anno anche in prima squadra. La fir...leggi
25/03/2021

Opitergina. Il presidente Enrico Montenero spiega il 'no' alla ripresa

La scelta era tutt'altro che facile, gli interessi in campo erano molteplici e tutti importanti e condivisibili. Ma alla fine l'Opitergina, intesa come società, tecnico e giocatori, ha deciso di non partecipare alla parte finale della stagione del campionato di Eccellenza. Una decisione pr...leggi
20/03/2021



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04801 secondi