Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI AMATORI    

CRV. Il punto su ripescaggi, annate, tesseramenti, U18, camp e altro

Ecco il verbale della riunione di ieri della Consulta

Ieri, martedì 20 aprile, con modalità “da remoto”, si è tenuta la riunione della Consulta regionale del CRV. Ecco il verbale.

Sono presenti i Signori:
MARCO LIMANA   Delegazione di Belluno
CARLO VEDOVETTO   Delegazione di Padova
LUCA BIGNARDI   Delegazione di Rovigo
GAETANO DESTITO   Delegazione di San Donà
SIMONETTA BOTTEON   Delegazione di Treviso
ENRICO DE BERNARD   Delegazione di Treviso
UMBERTO CECCHI   Delegazione di Venezia
STEFANO DI NATALE   Delegazione di Venezia
MASSIMO DALLA CHIARA   Delegazione di Vicenza
PIERLUIGI FACCIN   Delegazione di Vicenza
MARCO GIAVONI   Delegazione di Verona
GIULIO COSARO   Calcio a 5

Hanno giustificato l’assenza i Signori:
ALFREDO GHELI   Delegazione di Verona
LIVIO MOCELLIN   Delegazione di Bassano
ANNALISA TOLIN   Delegazione di Padova

E’ presente il coordinatore regionale del S.G.S. Valter Bedin.

Presiede la riunione il Presidente Bepi Ruzza, coadiuvato dai coordinatori della Consulta, i Consiglieri Ilaria Bazzerla e Argentino Pavanati. Sono inoltre presenti i Consiglieri Pitton, Mamerti, Cecconello, Giacomelli, Tamai, Ortolan, il Responsabile C5 Di Giambattista e il Segretario Borsetto. Su invito assistono i Delegati di Bassano Birti, Belluno Zanin, Padova Piccoli, San Donà Guerra, Treviso Donà, Venezia Brusaferro, Vicenza Spalluto e Verona Prando.

All’o.d.g. i seguenti punti:
1. Comunicazioni del Presidente;
2. Attività giovanile – Camp estivi.

1. Il Presidente Ruzza:

- accoglie il nuovo componente, in rappresentanza della Delegazione di Treviso, sig. Enrico De Bernard Vicepresidente dell’ASD Treviso Academy;

- ribadisce che i primi interlocutori dei Consultori sono i Delegati provinciali e distrettuali, in quanto referenti territoriali. Si sta lavorando a livello nazionale per la riapertura della Delegazioni almeno una volta alla settimana per mantenere i contatti con le Società;

- esprime soddisfazione per la ripartenza dell’Eccellenza della domenica appena passata, precisando che non sono mancati i problemi in particolare sull’organizzazione dei tamponi, ma che alla fine le squadre sono scese in campo in sicurezza e le partite si sono svolte in quel clima agonistico e sportivo che mancava da tanto;

- comunica che il bilancio effettivo del CRV è di uno sbilancio di € 688.000 motivato dalla mancata riscossione dei diritti di iscrizione [sul C.U. n. 72 del 29.03.2021 sono stati pubblicati i “ristori” alle Società]. Ricorda che le Società venete per tutti i Campionati LND e SGS usufruiscono della gratuità delle spese arbitrali. Informa che nel Consiglio LND del 16.04 u.s. è stato affrontato il tema delle quote assicurative legate ai tesseramenti pagate dalle Società; la compagnia assicurativa ha garantito alla LND una cospicua riduzione a favore delle società. Il Consiglio Direttivo Nazionale del 16 aprile, dopo un’attenta e approfondita analisi della materia, ha proposto l’intervento di una Commissione di esperti per valutare, con AON, l’allargamento della riduzione inizialmente proposta. Il 29 aprile vi sarà un Consiglio Nazionale all’uopo dedicato.

- informa che nel Consiglio Direttivo del CRV di ieri è stata decisa la costituzione di due Commissioni di lavoro sulle tematiche legate alla prossima Stagione:

A. ANNUALITA’ DELLE CATEGORIE GIOVANILI, con due ipotesi: “blocco delle età” e “slittamento con istituzione dell’U18”. Nelle Prime squadre le annate dei “fuori quota” quasi certamente rimarranno le stesse di questa Stagione. Componenti di questa Commissione sono i Consiglieri Ortolan e Pitton e il Responsabile SGS Bedin.

B. CRITERI GRADUATORIE RIPESCAGGI E NUOVI ORGANICI, considerato che non potrà essere presa in considerazione solo la classifica “provvisoria” 2020/2021 in quanto le partite giocate sono state percentualmente troppo poche e che la prossima Stagione, per garantire eventuali soste/recuperi, non potrà prevedere Gironi da 18 squadre. Componenti di questa Commissione sono i Consiglieri Bazzerla, Cecconello e Giacomelli.

Ai Consultori è stato chiesto di inviare proposte e pareri sui due argomenti ai Coordinatori. Non c’è da parte del CRV alcuna preclusione alle decisioni che verranno assunte, che saranno condivise per quanto possibile con le Società.

2. Il Responsabile SGS Bedin precisa che, se le anticipazioni del Decreto in vigore dal 26 aprile saranno confermate, potranno riprendere gli allenamenti di gruppo. La ripartenza sarà graduale, ma a livello nazionale si sta lavorando per proporre manifestazioni, anche a rapido svolgimento.

Si riporta il link dell’intervento del Coordinatore Nazionale SGS, sig. Vito Tisci, pubblicato nel sito della FIGC, e letto durante la riunione: clicca qui

Ruzza chiarisce che appena sarà permesso verrà proposta una programmazione di attività anche per Giovanissimi e Allievi, e non solo per l’Attività di base.

I numeri dei tesseramenti del SGS hanno subito quest’anno una contrazione di 15.000 unità
– tesserati 2019/2020: 74.000
– tesserati 2020/2021: 59.000 così suddivisi:

DELEGAZIONE: MASCHI / FEMMINE / TOTALI
BASSANO: 3.534 / 57 / 3.591
BELLUNO: 1.895 / 41 / 1.936
PADOVA: 10.535 / 262 / 10.797
ROVIGO: 2.597 / 55 / 2.652
SAN DONA’: 2.860 / 50 / 2.910
TREVISO: 9.408 / 167 / 9.575
VENEZIA: 5.930 / 183 / 6.113
VERONA: 12.765 / 432 / 13.197
VICENZA: 8.156 / 206 / 8.362

Per tornei, amichevoli, test match, utilizzo spogliatoi bisogna attendere il Decreto e le Linee Guida federali, il cui rispetto tutelerà i Presidenti delle Società dalla responsabilità che si assumono. Risulta di difficile attuazione l’obbligo dei tamponi in tutte le Categorie, come avviene per l’Eccellenza.

Bedin invita a consultare il Comunicato n. 1 del SGS dello scorso luglio per quanto riguarda l’organizzazione di:
- Camp estivi, in particolare: inoltro richiesta al SGS regionale 30 gg. prima, periodo autorizzato dal 10 giugno al 15 settembre, per i ragazzi fino al 14° anno (tesseramento annuale) non è richiesto il nulla osta, necessità di assicurare gli iscritti prima del 30/06 per i non tesserati e dal 1° luglio per tutti;
- Open Day che devono accogliere esclusivamente ragazzi NON tesserati con alcuna Società.

Si procede quindi con gli interventi dei vari Componenti, che si riportano in sintesi e per “macro tematiche”:

- opportunità di prorogare la validità del tesseramento annuale dopo il 30 giugno, per permettere le attività estive senza ulteriori oneri per le Società [Bedin risponde che sarà una decisione da prendere in conseguenza a quanto verrà deciso a livello nazionale riguardo le attività federali dopo la data del 30 giugno];

- il “blocco annate” e l’istituzione della categoria Under 18 non sono da tutti condivise, bene l’approfondimento che tenga conto della problematica maggiore che si sta evidenziando: la dispersione dei giovani che si sono demotivati negli allenamenti individuali, soprattutto le annate degli Allievi e degli Juniores confermano tale disaffezione. Altre proposte sono: rivedere i format dei Campionati giovanili e alzare il numero dei “fuori quota” nelle Juniores [Ruzza risponde che la riforma dei Campionati giovanili sarà oggetto di studio nella Stagione 2021/2022];

- prospettive per riprendere “in normalità” da settembre. Ipotesi di fusioni [al momento ce ne sono n. 5/6];

- situazione economica delle Società in “sofferenza”, per la mancanza di sponsor, anche se le minori entrate sono state in parte compensate dalle minori spese. La conseguenza sarà un ridimensionamento nei rimborsi spese;

- introduzione delle squadre “B” nei Dilettanti, con classifica [l’ipotesi trova ampio consenso, verrà approfondita dal CRV].

Durante la riunione è stata letta la comunicazione approvata dal Consiglio Regionale, da inviare agli Organismi centrali – allegata al C.U. di mercoledì 21 aprile.
In conclusione, si chiede ai presenti di trasmettere la necessità (non più derogata) per le Società di avere un indirizzo email PEC che dal 1° luglio 2021 sarà obbligatorio per l’iscrizione ai Campionati e per i tesseramenti.

La riunione si conclude alle ore 19.15.

I Coordinatori Ilaria Bazzerla e Argentino Pavanati

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Venetogol il 21/04/2021
Tempo esecuzione pagina: 0,06295 secondi