Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI AMATORI    

Edizione provinciale di Treviso


Opitergina, mister Feltrin: "Non vedo l'ora di ripartire"

Eccellenza. Le prime parole del nuovo tecnico biancorosso

Francesco Feltrin (nella foto), classe 1958, una vita in panchina, guiderà nella prossima stagione la prima squadra dell'Opitergina.

Una scelta resa nota qualche giorno fa dal direttivo biancorosso. Feltrin succederà a mister Mauro Conte.

Reduce dall'esperienza sulla panchina del Treviso, per lui tanti anni in Serie D; in precedenza ha allenato il Montebelluna e prima per lui tre stagioni a Mestre. Importanti esperienze in varie piazze del Veneto, come Concordia, Este, Sarego, Union Pro.

Ora arriva all'Opitergina che, dopo la vittoria del campionato di Promozione un paio d'anni fa, l'anno scorso aveva iniziato in maniera più che positiva la nuova esperienza in Eccellenza. Un campionato però bloccato sul più bello a causa dell'emergenza sanitaria.

Ora che il peggio sembra alle spalle, la squadra riparte in vista di una stagione che, per mille ragioni, sarà molto importante.

Mister Feltrin, sensazioni?
"Sono contento della chiamata della società. Dopo l'esperienza a Treviso avevo voglia di tornare in panchina, ho avuto altri colloqui ma quando mi si è presentata questa opportunità non ci ho pensato due volte".

Quali le motivazioni che l'hanno spinta ad accettare l'Opitergina?
"Piazza importante, società dalla storia lunga e prestigiosa. Ma c'è anche una squadra ambiziosa che due anni fa ha vinto il torneo di Promozione e quest'anno aveva cominciato l'Eccellenza facendo ottime cose. Per cui non vedo l'ora di ripartire".

Che tipo di squadra allestirete?
"Per quanto riguarda l'assetto tattico, non è un mistero: ho sempre privilegiato la difesa a quattro. Dopodiché a centro campo ho giocato in vari modi, a due o a tre; e così in attacco. Dipende un po' dal tipo di giocatori in rosa. Conosco alcuni giocatori, altri devo analizzarli più in profondità, poi arriverà anche qualche altro rinforzo. Per cui al momento stiamo costruendo il gruppo con la società e vedremo cammin facendo".

Che campionato si aspetta per la prossima stagione?
"Vogliamo fare bene, nel senso che cercheremo di vendere cara la pelle su ogni campo in cui giocheremo. Poi quello che verrà sarà tutto guadagnato. Per il momento pensiamo solo a lavorare e basta. Da quando? Pensiamo di partire un po' più tardi di come ero solito fare, verso il 2 agosto, perché i gironi saranno credo a 14 squadre e dunque il campionato sarà un po' più corto rispetto al passato".

Come giudica la stagione di Eccellenza ormai agli sgoccioli?
"Ho visto diverse partite di questo mini-torneo post-Covid. Posso dire che c'è stato un livellamento verso l'alto perché tutti vogliono vincere e si sono rinforzati. Noi? Cercheremo di fare il meglio e di farci trovare pronti per l'inizio della prossima stagione".

Ufficio stampa Opitergina

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Venetogol il 05/06/2021
 

Altri articoli dalla provincia...





Lovis: fine rapporto con Boscolo e Martini, al loro posto Lombardi

In Promozione il Lovispresiano ha chiuso il rapporto con l'allenatore Andrea Boscolo e con il direttore sportivo Michele Martini. A ricoprire i loro ruoli sarà Antonio Lombardi, promosso dallo staff tecnico del settore giovanile.La notizia ci viene confermata dal presidente Fran...leggi
15/06/2021






Il punto sul Caerano, tra prima squadra e settore giovanile

Oggi parliamo del Caerano, sia a livello di prima squadra che di settore giovanile. Per questo abbiamo sentito il presidente Luciano Carniello (nella foto). Presidente, quali novità ci sono nello staff della prima squadra in Prima categoria? “Abbiamo r...leggi
13/06/2021

Mercato: Cacciotti e Bedin alla Godigese, Dengo ritorna al Loreggia

Primi due innesti per la Godigese in Eccellenza. Il direttore sportivo Gabriele Fassina ha raggiunto l'accordo con la punta classe 1989 Gianluca Cacciotti (ex Tombolo, Bassano, Valbrenta - a destra nella foto) e con il centrocampista del '94 Mattia Bedin (a sinistra), ex Union Qdp ...leggi
12/06/2021


Seconda categoria. La panchina del Basalghelle a Paolo Cescon

In attesa di capire se ci sarà la fusione con il Piavon per creare un'unica squadra in Seconda categoria, al Basalghelle c'è la fumata bianca per il nuovo allenatore al posto di Diego Donanon. Come ci conferma il direttore sportivo Fabio Carlet,&nbs...leggi
12/06/2021

C'è l'ok per procedere alla fusione tra Godega e San Fior

A inizio mese avevamo accennato a una possibile fusione tra il Godega e il San Fior. La notizia delle ultime ore, dopo la riunione di ieri sera, è che adesso c’è l’accordo tra le due società per procedere all’unione. Al momento dell'isc...leggi
11/06/2021

Eccellenza. Alessio Frezza per l'attacco del Vittorio Falmec

Alessio Frezza (nella foto) è il secondo acquisto effettuato dal direttore sportivo Nicola Fornasier al Vittorio Falmec, in Eccellenza. L'attaccante esterno 25enne di Follina arriva dall'Eclisse Careni Pievigina. E' anche un ex Union Qdp e Brian Lignano. ...leggi
11/06/2021



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07529 secondi