Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI    

Edizione provinciale di Belluno


Serie D. Attacco dolomitico spuntato: il Campodarsego passa a Belluno

In rete nel secondo tempo Addiego e Giusti

Vai alla galleria

Serie D, girone C, 7^ giornata di campionato

Dolomiti-Campodarsego 0-2 

Reti: st 27’ Addiego, 34’ Giusti.

Dolomiti Bellunesi: Lombardi, Petdji, Mosca, Tibolla, Teso, Trevisan, Onescu (st 36’ Sivilla), De Carli, Posocco (st 22’ Corbanese), De Leo (st 30’ Toniolo), De Paoli (st 28’ Gjoshi).
A disposizione: Masut, Toffoli, Sommacal, Vodopivec, Piazza.
Allenatore: R. Lauria.

Campodarsego: Fortin, Oneto, Marini, Buratto, Gentile (st 19’ Lovato), Giacomazzi, Cocola (st 38’ Guitto), Alluci, Colombi (st 43’ Lukanovic), Addiego (st 35’ Basso), Solinas (st 11’ Giusti).
A disposizione: Boscolo, Prevedello, Cupani, Zavan.
Allenatore: C. Masitto.

Arbitro: Gianmarco Vailati di Crema.
Assistenti: Filippo Tortolo dl Basso Friuli e Simone Milillo di Udine.

Note. Spettatori 500 circa (302 paganti e 143 abbonati). Ammoniti Onescu, Gentile, De Carli, Mosca, Oneto. Angoli 7-6. Recupero: pt 1’; st 4’.

Si ferma a tre la striscia di risultati utili della SSD Dolomiti Bellunesi: davanti a una splendida cornice di pubblico, il Campodarsego fa sua l’intera posta in palio, in virtù di un uno-due da ko, a cavallo della mezz’ora. Ma, in sede di analisi, è impossibile non tener conto del fatto che i “blancos” fossero privi - almeno dall’inizio - di ben tre attaccanti di ruolo: Corbanese, in campo solo a metà ripresa, Sivilla, dentro per l’ultima decina di minuti. E Cossalter, che proprio in mattinata ha accusato un problema fisico. L’inedito tandem d’attacco era così formato da Posocco e De Paoli, con De Leo a supporto.

Sulla linea - Passando alla cronaca, la prima metà di frazione è scandita da due brividi. O meglio, da due salvataggi sulla linea di porta: di Lombardi, che inchioda la palla a millimetri dal gol, dopo che la stessa sfera era rimbalzata sulla parte bassa della traversa per l’incornata di Giacomazzi. Vicinissimo al bersaglio pure Dario Teso, il cui rasoterra supera il numero 1 Fortin, ma non l’ultimo baluardo in maglia rossa, Buratto, posizionato a difesa dello specchio. E, a pochi istanti dall’intervallo, De Paoli non inquadra il bersaglio su assist di Posocco.

Ripartenze fatali - Solo che, a un buon primo tempo, non fa seguito una ripresa altrettanto felice per la SSD Dolomiti Bellunesi, che pure sfiora il vantaggio all’8’ con una splendida volée di Tibolla, fuori di un soffio. Ma il Campodarsego, quando riparte, fa paura. E punge: come al 16’, quando Lombardi sventa un tiro a colpo di sicuro di Buratto, sulla ribattuta interviene Giusti per il tap-in e Mosca salva con un braccio. Rigore ineccepibile: Lombardi, però, è bravo a ipnotizzare il neo entrato Giusti e a parare a terra.

Uno-due - Lauria si gioca la carta Corbanese, ma paradossalmente il Campodarsego prende forza dopo il penalty fallito. E trova due volte il bersaglio nell’arco di 7’. Prima con un sinistro radiocomandato di Addiego, poi con l’ennesimo contropiede, finalizzato da Giusti. La doppia mazzata lascia il segno e i “blancos” non riusciranno più a rialzare la testa. Matura quindi il terzo passivo in campionato: ora la SSD Dolomiti Bellunesi è nona in graduatoria. E domenica, a Chioggia, andrà a sfidare la terza forza del girone: la Clodiense.

L'analisi del mister - A fine match, mastica amaro mister Renato Lauria: «In occasione del loro primo gol, nonostante un “tre contro uno” in area abbiamo lasciato tirare Addiego, mentre nell’azione del raddoppio eravamo messi malissimo. Peccato perché il primo tempo è stato positivo. Le assenze? Nessun alibi, la rosa è comunque competitiva. Per quanto riguarda Lombardi, si è reso protagonista di una serie di buoni interventi e ha gestito bene anche la difesa. La sua è indubbiamente una nota lieta. Da dove ripartiamo? Dal lavoro. C’era grande entusiasmo fino a poco fa, ora non dobbiamo flagellarci».

Ufficio stampa Dolomiti Bellunesi

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Venetogol il 01/11/2021
 

Altri articoli dalla provincia...




Serie D. Dolomiti Bellunesi: i positivi al Covid salgono a 9

Peggiora la situazione contagi alla Dolomiti Bellunesi. Dopo i 5 casi annunciati l'altro ieri, la società ha reso noto che dopo l'ultimo giro di tamponi se ne sono registrati altri 4, per un totale che sale a 9.La squadra di mister Lauria (nella foto) ha ripres...leggi
17/01/2022



Lauria: "Gruppo quasi al completo. Il campionato? Giusto fermarlo"

Si ferma il campionato? Ma non la SSD Dolomiti Bellunesi. La preparazione, infatti, prosegue senza sosta. Con lo stesso impegno e la stessa abnegazione di sempre. Come se fosse imminente un impegno ufficiale. E invece, per i tre punti, si giocherà solo a partire dal 23 gennaio, quando i ragazzi di Renato Lauria (nell...leggi
08/01/2022








Neve: la delegazione di Belluno rinvia le gare dell'11 e 12 dicembre

Nella foto: Orazio Zanin, delegato provinciale di Belluno. Vista l'abbondante nevicata che sta investendo il territorio bellunese, la Delegazione di Belluno a tutela di atleti, dirigenti, arbitri e a salvaguardia dei terreni di gioco, ha disposto il rinvio a data da destinarsi delle gare...leggi
09/12/2021




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,06560 secondi