Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI AMATORI    

Edizione provinciale di Rovigo


Serie D. Il Caldiero ritrova la vittoria dopo due mesi: Adriese ko 4-2

Doppietta per il capitano Lorenzo Zerbato

Vai alla galleria

Caldiero-Adriese 4-2

Caldiero Terme: Anderloni, Cherubin, Colman Castro, Dall’Ara, Braga (18’ st Martone), Farinazzo (30’ st Borgogna), Burato, Filiciotto, Zerbato (30’ st Viviani), Galesio, Baldani.

Adriese: Demalija, Mantovani (23’ st Zukic), Boscolo Berto, Capitanio, Vecchi (23’ st Addolori), Beltrame, Lo Sicco, Gerevini, Parolin (14’ st Finessi), Florian, Aliu’. (Cabras, Scarparo, Addolori, Granini, De Bei, Zukic, Paio). All: Ortolani.

Arbitro: Zanotti di Rimini.

Reti: 6’ pt Aliu’, 19’ pt Filiciotto, 38’ pt Zerbato, 43’ pt Zerbato, 24’ st Finessi, 28’ st Galesio.

Ammoniti: Mantovani, Anderloni, Florian, Vecchi, Viviani.

Espulso al 41′ st Viviani per doppia ammonizione. Ortolani per proteste.

Recuperi: 0’ pt, 5’ st.

Finalmente i tre punti. Gara capolavoro del Caldiero, che stende allo stadio Mario Berti la corazzata Adriese per 4 a 2 e ritorna al successo dopo due lunghi mesi d’astinenza. Un’ultima giornata del girone d’andata da incorniciare. L’inizio però non è dei più promettenti. Al 6′ il nostro portiere Tommaso Anderloni litiga con il pallone spianando la strada all’attaccante ospite Aliù per il comodo vantaggio. Il Caldiero però non si consegna come vittima sacrificale ed anzi conferma i progressi delle ultime settimane. Al 19′ la sponda acrobatica di un generosissimo Luis Galesio crea il varco buono per Alberto Filiciotto. Il nostro centrocampista si inserisce nello spazio e fulmina Demalija per l’immediato pareggio. Sul piano del gioco l’Adriese costruisce poco, bloccata anche ai lati dalle splendide prove dei baby Braga e Baldani. A farsi preferire infatti è proprio la manovra dei padroni di casa, padroni del campo a dispetto delle distanze di classifica. Al 38′ a sigillare il meritato vantaggio è capitan Lorenzo Zerbato, che da centro area finalizza una splendida manovra corale propiziata dagli spunti di Farinazzo e Cherubin. L’atmosfera è elettrica. Il Caldiero decide di non fermarsi ed anzi di spingere ulteriormente sull’acceleratore. Una scelta premiata al 43′ dal rapido capovolgimento di fronte sull’asse Baldani-Zerbato. Il capitano gialloverde solo davanti al portiere è ancora una volta perfetto per il 3 a 1.

Nella ripresa gli uomini di mister Cristian Soave ripartono esattamente da dove avevano terminato la prima frazione. Nuovo contropiede per il taglio di Luis Galesio, che colpisce però la sagoma del portiere. L’ Adriese, scampato il pericolo, prova a ridare un senso alla propria domenica. Al 24′ il neo entrato Finessi riapre virtualmente i giochi con un torsione magistrale sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il Caldiero però continua imperterrito nella propria missione ed al 28′ Galesio bagna il suo primo gol in maglia gialloverde con un’incornata vincente su corner telecomandato di Marco Burato. L’Adriese sotto nuovamente di due reti non si arrende e vivacizza il finale di partita con tentativi soprattutto dalla lunga distanza. La sofferenza per gli uomini del presidente Filippo Berti però è minima. Dopo cinque minuti di recupero scoppia l’esultanza più attesa. Il Caldiero allontana gli incubi e si rimette in carreggiata. Oggi la squadra sarebbe virtualmente salva e senza l’appendice dei play-out. Il miglior regalo di Natale possibile per tutto l’ambiente gialloverde. Domenica 5 gennaio al via il girone di ritorno con la gara casalinga contro i friulani del Chions.

Fonte: ufficio stampa Caldiero Terme.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Venetogol il 23/12/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



Scomparso Clelio Mazzo, maestro di vita e di sport

Un maestro di vita e di sport. Il Comitato Regionale Veneto piange la scomparsa di Clelio Mazzo, indimenticato Presidente della Delegazione di Rovigo e figura di assoluta rilevanza per tutto il movimento dilettantistico, tanto da meritarsi l'onorificenza di Benemerito Nazionale LND nel 2016. ...leggi
31/03/2020









Serie D. L'Adriese solleva dall'incarico il tecnico Luca Tiozzo

In Serie D l'Adriese ha sollevato dall'incarico l’allenatore Luca Tiozzo Peschiero (in foto) e il suo vice Gian Marco Ortolani."Il presidente Luciano Scantamburlo e tutta la dirigenza ringraziano Tiozzo e Ortolani per tutto ciò che è stato costruito da loro co...leggi
16/01/2020







Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07764 secondi