Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI    

Il resoconto della riunione online tra il CRV e i club di Eccellenza

Le società spingono per i gironi a 18 squadre

Si è svolta nel pomeriggio la riunione online tra il Comitato regionale Veneto e le società di Eccellenza (domani alle 16.30 seguirà quella per la Promozione, dopodomani per la Prima categoria e venerdì per la Seconda), al fine di scambiare opinioni e consigli in vista della prossima stagione.

Secondo quanto è trapelato da alcuni dirigenti, il presidente del CRV Giuseppe Ruzza (in foto) ha esordito leggendo il comunicato dei presidenti dell’Area Nord - riportato in un altro articolo di oggi - in merito alla richiesta di modificare il protocollo sanitario.

Poi si è passati alla questione del numero di squadre per girone, con la presentazione di tre ipotesi e successiva votazione.

La prima ipotesi: due gironi da 18 squadre (di gran lunga la più votata dalle società), con la prima classificata di ogni girone che sarà promossa in Serie D, il probabile annullamento dei playoff regionali per guadagnare tempo e di conseguenza l’ammissione diretta delle seconde classificate agli spareggi nazionali. Infine 4 retrocessioni per girone, anche se non è stato specificato se dirette o tramite playout.

La seconda ipotesi: tre gironi da 12 squadre (votata da una minoranza), con un successivo triangolare per stabilire le due promosse in Serie D, mentre la perdente delle tre andrebbe direttamente agli spareggi nazionali. Resta da capire come verrà designata la seconda qualificata del Veneto agli spareggi nazionali per la D. Tre retrocessioni per girone.

La terza ipotesi, che è la novità di giornata: tre gironi da 14 squadre, prevedendo ulteriori ripescaggi dalla Promozione. Le 6 ripescate sarebbero Montorio, Treviso Academy, Team Santa Lucia Golosine, Union Qdp e le altre semifinaliste del Trofeo Veneto, ossia Mozzecane e Janus (ma quest'ultimo si è autoretrocesso in Prima categoria). Il meccanismo promozioni/retrocessioni sarebbe lo stesso della seconda ipotesi. Tuttavia la terza ipotesi non ha trovato il gradimento da parte delle società.

In sostanza si è votato per l'ipotesi delle 18 squadre, nella consapevolezza che in caso di emergenza si dovrà accettare l'ipotesi a 12. Questo è quanto trapelato da alcuni dirigenti presenti.

Nel caso si optasse per l’ipotesi dei gironi a 18 squadre, ecco quale sarebbe il prospetto delle date:
- andata: 27/09, 04/10, 11/10, 18/10, 21/10 (infrasettimanale), 25/10, 01/11, 08/11, 15/11, 22/11, 29/11, 06/12 (possibili anticipi al 05/12), 08/12 (infrasettimanale festivo), 13/12, 20/12, 03/01, 10/01.
- ritorno: 17/01, 24/01, 31/01, 07/02, 14/02, 21/02, 28/02, 03/03 (infrasettimanale), 07/03, 14/03, 21/03, 24/03 (infrasettimanale), 28/03, 11/04, 18/04, 25/04, 02/05.
Di fatto una maratona, con Natale e Pasqua come uniche soste.

Il caso Campodarsego
Non ne se è parlato oggi, ma bisogna capire cosa succederà al Campodarsego dopo la rinuncia alla Serie C, cioè se ripartirà dalla D o dall’Eccellenza. In caso di Eccellenza, potrebbe essere un problema di non facile gestione a livello di organici.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Alberto Zamprogno il 28/07/2020
Tempo esecuzione pagina: 0,10413 secondi