Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI AMATORI    

Edizione provinciale di Padova


Eccellenza. Castelbaldo Masi: il punto con il diesse Andrea Brentegani

"Dopo il periodo di precampionato il cammino è incoraggiante, con qualche margine di miglioramento"

Intervista ad Andrea Brentegani (nella foto), direttore sportivo del Castelbaldo Masi in Eccellenza.

Un giudizio sulla squadra dopo le amichevoli e i primi due turni di Coppa Italia di Eccellenza.
"Il patron Michele Ottoboni quando mi ha contattato mi ha chiesto di costruire una squadra competitiva con obiettivo play off. Dopo il periodo di precampionato direi che il cammino è incoraggiante con qualche margine di miglioramento".

Il Castelbaldo Masi ha cambiato molto rispetto all’anno scorso. Su una rosa di 24 giocatori ben 16 sono i nuovi arrivi. Come vedi l’amalgama del gruppo?
"Nella costruzione della rosa abbiamo cercato di valutare prima il giocatore come “persona” e poi come calciatore. C’è un’ottima sintonia all’interno dello spogliatoio tra gli “over” e gli “under” e sappiamo bene quanto è importante la forza del gruppo sia dentro che fuori dal campo. Adesso è importante che avvenga il passaggio successivo: da “gruppo” a “squadra” avendo bene a mente gli obiettivi prefissati da raggiungere".

A livello di rosa giocatori secondo te la squadra è al completo o manca qualcosa?
"Dopo gli ultimi due avvicendamenti in uscita degli attaccanti Alessandro Elia e Giacomo Protti che non fanno più parte del progetto, è arrivato da una settimana Christian Scariolo ex Sona. Ad oggi manca ancora un tassello (seconda punta) su cui stiamo valutando alcuni profili. Sul fronte “under”, con l’arrivo venerdi scorso di Simone Carlassare, classe 2002 dal Legnago che si aggiunge a Filippo Capato e Jonathan Guglielmetti, direi che come giovani under 2002 siamo coperti".

Si preannuncia un girone di Eccelenza molto competitivo. Quali squadre vedi favorite per la vittoria del campionato e le possibili sorprese.
"Come favorite alla vittoria del campionato vedo: Bassano, Montecchio e Arcella. Per quanto riguarda le outsider/sorprese penso a Camisano, Schio e Pozzonovo".

La piazza di Castelbaldo Masi e il patron Michele Ottoboni hanno grandi ambizioni per quest’anno vista anche l’importante campagna acquisti. Cosa ti senti di dire?
"Abbiamo cercato di operare sul mercato secondo le direttive fornite dalla società, portando a Castelbaldo Masi giocatori importanti abituati a disputare campionati di vertice con mentalità vincente e giovani con prospettive. Poi sarà il campo a dare il suo verdetto e a dire se abbiamo operato in linea secondo le aspettative della piazza e della società".

Quali saranno i punti cardini su cui puntare, dentro e fuori dal campo, per centrare gli obiettivi prefissati:
"Sarà fondamentale l'equilibrio che dovremo avere a livello societario, per poi essere trasmesso alla squadra come consapevolezza dei propri mezzi e delle potenzialità della squadra sia nei momenti di euforia che nei momenti “down”".

Tre nomi di calciatori avversari da tenere d’occhio nel girone?
"Direi Cappella del Borgoricco, Calgaro dello Schio e Casarotto del Montecchio Maggiore".

Come ti trovi qui a Castelbaldo Masi?
"L’impatto con la piazza è stato molto positivo, le persone sono molto disponibili e l’accoglienza idem. Il “terzo tempo” poi è un “must” che fa da polo aggregante tra dirigenti, staff e giocatori. In società si è creata un’ottima sinergia con Franco Gobbi (direttore Generale) e Germano Zerbetto (responsabile comunicazione) con cui ci scambiamo quotidianamente informazioni e collaboriamo fattivamente formando una squadra".

Il rapporto con il mister e staff tecnico:
"Si è creato un bel rapporto con il mister e i componenti dello staff. In particolare con mister Nicola Corestini c’è un dialogo costante, è aperto di vedute e si pone in maniera umile ed educata accettando il confronto in maniera schietta e propositiva".

Ufficio stampa Castelbaldo Masi

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Venetogol il 22/09/2020
 

Altri articoli dalla provincia...



Campodarsego: risoluzione del rapporto con De Poli, Maniero nuovo ds

In Serie D il Campodarsego ha comunicato che nella giornata di oggi è stato risolto consensualmente il rapporto che legava il direttore sportivo, Fabrizio De Poli (nella foto a lato), alla società biancorossa. Il presidente, Daniele Pagin, ha ringraziato De Poli per il lavoro svolto sinora, e ...leggi
28/10/2020






Prima E. La Sacra Famiglia vince il recupero con il Nuovo San Pietro

Nel recupero di ieri sera per la terza giornata di campionato, la Sacra Famiglia ha espugnato 0-1 il campo del Nuovo San Pietro grazie alla rete siglata al 25' del primo tempo da Tagliavini, abile ad inserirsi tra portiere e ultimo difensore insaccando con un pallonetto.In virtù di ques...leggi
23/10/2020








Eccellenza A. L'esterno offensivo Sebastiano Coin al Castelbaldo Masi

Al Castelbaldo Masi (girone A di Eccellenza) il direttore sportivo Andrea Brentegani, dopo la cessione dell’attaccante Christian Scariolo al Villafranca Veronese, si è prontamente attivato alla ricerca di un nuovo fromboliere.Ecco le sue dichiarazioni: "Avendo ceduto Christian Scariolo al ...leggi
14/10/2020


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,11370 secondi