Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI AMATORI    

Edizione provinciale di Treviso


Barbisano, l'ultima a debuttare su 631 squadre. "Pronti a partire"

Pur non avendo mai avuto un positivo al Covid, gli arancioblù non sono ancora riusciti a giocare nel girone G di Prima categoria. Domenica in Cadore dovrebbe essere la volta buona

Non ha mai avuto un positivo al Covid, ma deve ancora debuttare in campionato. Stiamo parlando del Barbisano Eclisse, l’unica squadra in Veneto (su 631 attive dall’Eccellenza alla Terza categoria) che finora non è riuscita a giocare, per un motivo o per l’altro. Al punto che sono ben 4 le partite da recuperare nel girone G di Prima categoria, oltre alla prima giornata che è saltata per tutti.
I guai sono nati da un allenamento condiviso nel pre-campionato con il Tarzo Revine Lago, il cui gruppo aveva alcuni contagiati. Da lì è scattato in via precauzionale l’isolamento fiduciario di 14 giorni per il Barbisano che - scaduta la “quarantena” - si è visto concedere giustamente una settimana per mettere nelle gambe qualche allenamento. Il debutto doveva avvenire domenica scorsa con il Cornuda Crocetta, ma gli avversari hanno chiesto e ottenuto il rinvio per problemi simili. Il prossimo turno dovrebbe essere invece la volta buona, con la trasferta sul campo del 1919 Cadore. Sperando di non trovare, nelle settimane successive, altri avversari alle prese con il Covid: un rischio concreto in Prima G, il girone in assoluto più martoriato in termini di rinvii.
Il tecnico Gonzalo Luque dovrà rinunciare a 7-8 giocatori che hanno scelto di sospendere l’attività calcistica, per il timore di avere problemi a livello lavorativo nel caso di un nuovo isolamento collettivo.
Siamo pronti a partire”, afferma il presidente degli arancioblù Enrico D’Agostin (in foto), “I ragazzi che sono rimasti stanno facendo un sacrificio importante. Ci daranno una mano anche alcuni juniores. Dobbiamo ritrovare l’entusiasmo”.
Curiosamente il Barbisano, che ora debutta per ultimo, fu invece una delle ultime compagini a smettere nella scorsa stagione, avendo giocato in anticipo al sabato (con il Borgo Valbelluna) nel famigerato weekend del 22-23 febbraio, a poche ore dalla sospensione dei campionati divenuta poi definitiva.

Print Friendly and PDF
  Scritto da Alberto Zamprogno il 13/10/2020
 

Altri articoli dalla provincia...








Serie D. Rinviata a data da destinarsi Chions-Montebelluna

In Serie D il Chions ha chiesto il rinvio precauzionale della partita casalinga con la Prodeco Montebelluna, in programma domenica 18 ottobre per la quinta giornata del girone C.Il motivo è legato al Covid, con un giocatore che sarebbe positivo ma che c...leggi
15/10/2020






Treviso Ac: ecco il biglietto multiplo per la campagna fedeltà

Al via la prima campagna Treviso Fedeltà biancoleste che propone ai tifosi l’acquisto di un multi biglietto. Questo garantirà un posto assegnato in Tribuna centrale coperta, fino ad esaurimento, per 5 partite casalinghe consecutive. Basterà recarsi allo stadio Tenni (nella foto l'ingresso restaurato)...leggi
10/10/2020


Serie D. Giornata nera per il Campodarsego: il Montebelluna passa 0-3

Una giornata nerissima. Il Campodarsego incappa nel primo ko stagionale, nella terza giornata del campionato di Serie D giocata in turno infrasettimanale. Al “Gabbiano” il Montebelluna si impone con un perentorio 0-3, ed è una sconfitta che fa male per come è maturata, coi biancorossi in di...leggi
08/10/2020



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07902 secondi