Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI    

Edizione provinciale di Belluno


Dolomiti Bellunesi, gli attaccanti firmano la vittoria sul Caldiero

Serie D. I veronesi accorciano le distanze solo al 90' su rigore

Vai alla galleria

Serie D, girone C, 14^ giornata di campionato

Dolomiti Bellunesi - Caldiero Terme 2-1

Reti: pt 39’ Raimondi; st 9’ Corbanese, 45’ Zerbato su rigore.

Dolomiti Bellunesi: Masut, Petdji, Mosca, De Leo (st 37’ De Paoli), Teso, Toniolo, Onescu, De Carli (st 27’ Cossalter), Corbanese (st 37’ Episcopo), Posocco (st 33’ Gjoshi), Raimondi (st 30’ Tibolla).
A disposizione: Canova, Sommacal, Trevisan, Toffoli.
Allenatore: R. Lauria.

Caldiero Terme: Kuqi, Cacciatore, Braga, Filiciotto, Burato, Baschirotto, Zerbato, Viviani (st 30’ Boldini), Moscatelli (st 30’ Tamponi), Martone (st 1’ Fornari), Cherubin (st 17’ Manarin).
A disposizione: Aldegheri, Lerco, N’Ze, Rossignoli, Rossi.
Allenatore: T. Chiecchi.

Arbitro: Stefano Re Depaolini di Legnano.
Assistenti: Mattia Bettani di Treviglio e Manuel Cavalli di Bergamo.

Note. Spettatori 350 circa. Ammoniti Martone, Braga, Gjoshi. Angoli 4-3. Recupero: pt 1’; st 5’.

Attenti a quei due. Perché si conoscono da poco più di una settimana. Eppure parlano già la stessa lingua: la lingua del gol. Andrea Raimondi e Simone Corbanese: il primo apre la partita, il secondo la chiude. E sforna pure un assist al bacio. Grazie al suo tandem offensivo, la SSD Dolomiti Bellunesi pedala verso la vittoria: la settima in campionato. E seconda di fila, dopo il blitz infrasettimanale a Porto Tolle. Sul sintetico di Sedico, i “blancos” (in realtà in abito scuro) stendono il Caldiero Terme, a cui non basta un penalty realizzato allo scadere. In virtù di questi tre punti, i ragazzi Lauria guadagnano così una posizione in classifica e si piazzano sul settimo scalino.

Asse - Rispetto all’undici anti-Delta, De Leo si riprende una maglia da titolare e viene schierato davanti a una difesa in cui emerge la novità Toniolo, schierato sulla corsia di destra pur essendo un mancino naturale. A ispirare il tandem offensivo è invece Posocco. In apertura, subito due reti: una per squadra. Entrambe di testa. Ed entrambe annullate: a Moscatelli e a De Carli. La gara è spigolosa, ma i padroni di casa hanno pazienza: fanno girare palla, in cerca del varco giusto. E squillano più volte dalle parti di Kuqi: in particolare con De Leo e Corbanese. A ogni modo, non è un pomeriggio di relax nemmeno per Masut, costretto a distendersi sul bolide dalla distanza di Filiciotto. E a 6’ dal riposo, il gol corre sull’asse Corbanese-Raimondi: servizio perfetto del capitano e tocco morbido dell’ex Luparense, a superare Kuqi in uscita. È l’1-0 dolomitico.

Bomber - E in apertura di ripresa, ecco il raddoppio: Corbanese decide di svestire i panni di assist-man e di indossare quelli più naturali di bomber. È il 9’, quando Toniolo rientra sul sinistro e lascia partire un cross con i giri giusti, sui quale il Cobra non si lascia pregare: 2-0. I dolomitici, spinti da un pubblico partecipe e caloroso, regalano sprazzi di grande calcio e sfiorano il tris: soprattutto con Raimondi (meraviglioso tiro al volo e pallonetto, fuori bersaglio). Dal canto suo, Masut compie due interventi di rilievo su Zerbato e Cacciatore (difensore con un lungo passato nella massima serie), ma nulla può sul rigore dello stesso Zerbato, alle porte del recupero. È l’ultima emozione di un match dall’alto tasso di spettacolarità. E nel segno dei gemelli (del gol): Raimondi-Cobra.

L'analisi del mister - «Vittoria meritata - afferma mister Renato Lauria - contro un ottimo avversario. L’intesa degli attaccanti? È già in fase avanzata se si guarda l’azione dell’1-0, partita da un recupero di Cobra. Ma l’intera squadra ha fatto benissimo nelle varie fasi di gioco. Se ci siamo pure divertiti? Sì, nella misura in cui abbiamo messo in pratica le cose provate in settimana, e con un ritmo elevato». Toniolo a destra ha convinto: «È un bravo ragazzo, molto intelligente. Ero convinto che disputasse una grande prova: ottimo pure l’assist per il 2-0». Sabato, in anticipo, tocca al Cjarlins Muzane, che in classifica è un punto e una posizione più su: «Tutte le compagini di questo girone hanno valori tecnici di rilievo - conclude Lauria -. È un campionato difficilissimo».

Ufficio stampa Dolomiti Bellunesi

Galleria fotografica
  • Masut in volo
  • Raimondi gol vantaggio
  • Cobra radoppia
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Venetogol il 12/12/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



Serie D. La Dolomiti Bellunesi saluta 7 giocatori in uscita

È tempo di scelte in casa SSD Dolomiti Bellunesi. A volte anche dolorose, soprattutto quando si tratta di salutare alcuni giocatori con cui è stato condiviso un percorso calcistico e umano. È il caso di Mattia Episcopo, Halil Gjoshi, Stefano Mosca, Francesco Posocco...leggi
28/05/2022









Dolomiti BL in posticipo con il Cjarlins: "I punti pesano moltissimo"

Un inedito posticipo arricchisce il martedì della SSD Dolomiti Bellunesi: oggi, infatti, si riaprono le porte del polisportivo per la terzultima giornata del campionato di Serie D (palla al centro alle ore 15). Ai piedi del Serva approderà il Cjarlins Muzane, attualmente undicesimo e a -2 dai dolomitic...leggi
03/05/2022





Dolomiti Bellunesi: panchina a Ferro. Conte non è più il DS

All'indomani delle dimissioni rassegnate da mister Renato Lauria e dal suo vice Andrea Fregona, la Dolomiti Bellunesi ha affidato la guida tecnica della prima squadra ad Alessandro Ferro (foto a lato).Dopo aver già allenato in Serie D sulla panchina del ...leggi
11/04/2022


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,09523 secondi