Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI    

Edizione provinciale di San Dona'


Serie D. Il Legnago Salus la spunta nel finale contro il Portogruaro

L'incornata di Zanetti all'89' consegna i tre punti ai biancazzurri

Vai alla galleria

Serie D, girone C, 3^ giornata

Una squadra tenace, che ci crede fino in fondo, non si abbatte quando la porta avversaria sembra stregata e, alla fine, trova la stoccata vincente, tornando al successo dopo lo stop di una settimana fa a Chioggia.

Questo è il Legnago Salus visto oggi al “Mario Sandrini” contro il Portogruaro, avversario ostico e molto più propenso al catenaccio che alla propositività, con l’aggiunta di un bel pizzico di fortuna e anche di una certa benevolenza dell’arbitro.

Ma i ragazzi di mister Massimo Donati si sono rivelati più forti di tutto, e alla fine si sono presi i meritati applausi del pubblico.

Biancazzurri pericolosi fin da subito, con Cognigni che al 2′ entra in area, salta anche il portiere in posizione defilata e appoggia poi verso il centro, non trovando però alcun compagno.

Al 5′ Sambou di tacco smarca lo stesso Cognigni in area, ma il centravanti viene chiuso sul più bello.

Il Legnago cerca l’affondo, si trova di fronte la muraglia granata che chiude tutti gli spazi, e allora ci prova su calcio piazzato: al 24′ su corner, Musumeci alto di testa, un minuto dopo Van Ransbeeck su punizione dal limite, che va fuori veramente di poco.

Al 33′ slalom degno di Alberto Tomba per Moussa Baradji, la cui conclusione è respinta dal portiere avversario, reattivo poi nel deviare anche il tap-in di Bernardini.

Si chiude il tempo con una doppia deviazione sotto porta dei centrali difensivi Sbampato e Gasparetto, su punizione dalla trequarti, ma nessuno dei due ha fortuna e si va negli spogliatoi sullo 0-0.

La seconda frazione di gioco inizia con, di fatto, l’unica vera occasione per gli ospiti, cui il Legnago ovvia grazie a una paratona di Di Stasio.

Al 13′, il neo acquisto Kouassi, entrato da poco, parte in progressione e conquista una bella punizione. La calcia Van Ransbeeck, che regala una pennellata su cui si avventa Sambou insaccando alle spalle del portiere, ma il guardalinee ha la bandierina alta, e quindi nulla di fatto.

Al 16′ Kouassi smarca Sambou, che mette in mezzo all’area senza però trovare un compagno per la deviazione decisiva.

120 secondi dopo Mazzali parte in contropiede, serve Zanetti che crossa in area per Kouassi, sponda verso Sambou che calcia, il portiere blocca.

Quindi è Casarotti a mettere Sambou davanti al portiere, che ne respinge la conclusione. Sugli sviluppi dell’azione, Van Ransbeeck calcia da fuori, col pallone che esce di poco a lato.

Al 25′ azione insistita del Legnago, che si conclude con una bella conclusione da fuori di Baradji, alta di poco sopra la traversa.

Il francese ha il piede caldo e, poco dopo, calcia da dentro l’area centrando il palo interno, con la palla che balla sulla linea di porta, apparentemente senza superarla del tutto, quindi il Portogruaro la sfanga anche in questa occasione.

Negli ultimi cinque minuti di tempo regolamentare, il Legnago reclama per due rigori apparsi abbastanza netti, il primo per affossamento di Sambou, il secondo per uno sgambetto su Kouassi.

Quando ormai pare che ci sia una vera e propria maledizione sulle ambizioni odierne del Legnago, ecco Zanetti che di testa trova la parabola giusta per beffare il portiere avversario e portare in vantaggio il Legnago.

Poco dopo, lo stesso Zanetti sfiora il raddoppio, mentre nel recupero è Kouassi a sfiorare due volte il colpo del KO, prima con una conclusione deviata miracolosamente in angolo dal portiere avversario, quindi con un tiro da fuori area che esce di poco a lato.

LEGNAGO SALUS - PORTOGRUARO 1-0

Legnago Salus (3-5-2): Di Stasio; Sbampato, Gasparetto, Musumeci (7′ st Casarotti); Zarrillo (29′ st Santi), Bernardini (7′ st Zanetti), Van Ransbeeck, Baradji (37′ st Marcellusi), Mazzali; Cognigni (7′ st Kouassi), Sambou.
A disposizione: Fusco, Ruggeri, Noce, Sternieri.
Allenatore: Massimo Donati.

Portogruaro (3-4-3): Muraca; Dal Compare (20′ pt D’Odorico), Zamuner, Cofini; Bronzin, Peresin (27′ st Franzin), Basso (16′ st Roda), Ferramisco; Alcantara Leyba, Costa (11′ st Franceschini), Bonaldi (35′ st Burigotto).
A disposizione: Piva, Bertoia, Lirussi, Zanin.
Allenatore: Mauro Conte.

Arbitro: sig. Colaninno (sez. di Nola).

Reti: 44′ st Zanetti.

Note. Ammoniti: Basso (P), Zamuner (P), Bernardini (LS), Musumeci (LS), D’Odorico (P), Cofini (P), Donati (all. LS), Van Ransbeeck (LS). Espulsi: –. Recupero: 2′ e 5′.

Man of the Match: Luca Zanetti
Il ragazzo classe 2002 è un po’ un simbolo del Legnago Salus degli ultimi anni: cresciuto nel Settore Giovanile, in rosa nella squadra che ha conquistato la Serie C, giocando poi due stagioni tra i professionisti, e rimanendo quindi ancora in biancazzurro. Che oggi, in casa, l’abbia risolta proprio lui, che due settimane fa era in tribuna, fa parte di quelle storie romantiche che il calcio sa sempre regalare.

Ufficio stampa Legnago Salus

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Venetogol il 19/09/2022
 

Altri articoli dalla provincia...












Terza categoria: ecco tutti i gironi del campionato 2022/2023

Diramati dal Comitato regionale Veneto, in accordo con le delegazioni provinciali e distrettuali, i gironi del campionato 2022/2023 di Terza categoria. Anche in questa stagione le delegazioni Figc di Padova e Verona sono le uniche a gestire più di un girone. ...leggi
24/08/2022


Il commento di Roberto Gnes sul girone E di Promozione

Proseguiamo l’analisi dei campionati con il girone E di Promozione. Abbiamo chiesto un commento a Roberto Gnes (nella foto), direttore sportivo del Villorba, società che per il ventesimo anno consecutivo affronta questa categoria. Un...leggi
23/08/2022

Prima categoria. Il San Stino si regala il trequartista Sclano

Nella foto: il DS Andrea Borgolotto (a sinistra) con il nuovo innesto. Il San Stino chiude il mercato con un acquisto di categoria superiore. Il trequartista Leonardo Sclano, infatti, ha accettato di sposare il progetto della società e di vestire la maglia biancoceleste. ...leggi
16/08/2022




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,05673 secondi