Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI    

Edizione provinciale di Belluno


Serie D. A Bolzano altra trasferta stregata per la Dolomiti Bellunesi

La Virtus si impone 4-2. Gli ospiti falliscono il rigore del possibile pareggio

Vai alla galleria

Serie D, girone C, 4^ giornata

VIRTUS BOLZANO - DOLOMITI BELLUNESI 4-2

Reti: pt 4’ Bussi, 12’ Svidercoschi, 31’ Okoli; st 23’ E. Kaptina su rigore, 30’ Mlakan. 42’ Corbanese.

Virtus Bolzano: Pircher; Kicaj, Bussi, Busetto, Sinn; Bounou (st 24’ Arnaldo Kaptina), Mayr, Cremonini (st 48’ Hochkofler); Osorio (st 27’’ Grezzani); Okoli (st 13’ Mlakar), Elis Kaptina (st 35’ Isufaj).
A disposizione: Bucosse, Kuka, Zeni, Corradini.
Allenatore: Sebastiani.

Dolomiti Bellunesi: Saccon; Alari, Pettinà, Conti (st 32’ Sommacal); Pasqualino (st 20’ Estévez), Casella, Arcopinto (st 27’ Onescu), Toniolo (st 32’ T. Cossalter); Artioli; Svidercoschi (st 15’ Corbanese), A. Cossalter.
A disposizione: Virvilas, Cucchisi, De Carli, Faraon.
Allenatore: Brando.

Arbitro: Omar Abou El Ella di Milano.
Assistenti: Simone Severini di Seregno e Giovanni Ruocco di Brescia.

Note. Spettatori: 200 circa. Ammoniti: Elis Kaptina, Arcopinto, Pettinà. Recupero: pt 2’; st 5’.

Da Adria a Bolzano: un’altra trasferta stregata. La SSD Dolomiti Bellunesi crea, colpisce un legno (anche in questa circostanza con Svidercoschi), sbaglia il rigore del possibile pareggio. E finisce col cedere l’intera posta in palio alla Virtus Bolzano: neopromossa, sì. Ma solo sulla carta. Perché è attualmente la seconda forza del campionato, vanta il miglior attacco ed è ancora imbattuta. In ogni caso, sono innumerevoli i motivi di rammarico per i dolomitici, ancora a secco lontano dalle mura amiche.

Lo scacchiere - Mister Brando, costretto a rinunciare a De Paoli e Macchioni, offre la prima maglia da titolare ad Arcopinto, nel cuore della mediana, e a Toniolo, sulla corsia di sinistra, mentre in difesa rientra Alari. E Saccon è il custode dei pali: il lituano Virvilas, infatti, si accomoda in panchina, dopo aver affrontato un trittico di sfide con la Nazionale Under 19 in Romania.

Inizio in salita - Partono meglio i padroni di casa, ai quali bastano 4’ per sfondare: su schema da corner, Bounou pesca Bussi, che da fuori area si coordina al meglio e infila il pallone nell’angolino. La SSD Dolomiti Bellunesi accusa il colpo? Al contrario, si scuote. E riequilibra il punteggio già al 12’, nel momento in cui Svidercoschi scappa sul filo del fuorigioco e non dà scampo a Pircher: 1-1. Poco più tardi, azione fotocopia, ma con epilogo diverso. Perché “Svider” sorprende ancora la linea difensiva altoatesina, solo che il suo tiro a colpo sicuro si infrange sul palo.

Leggi non scritte - E il calcio, con le sue leggi non scritte, sa essere crudele. Tanto è vero che, attorno alla mezz’ora, Okoli riporta avanti la Virtus grazie a un preciso diagonale, mentre sull’altro fronte Pircher “mura” un pallonetto di Alex Cossalter, a pochi istanti dall’intervallo. Una vera beffa. Soprattutto se si aggiunge l’episodio in avvio di ripresa, quando l’intraprendente Arcopinto guadagna il rigore: sul dischetto si presenta Svidercoschi, ma il centravanti spedisce a lato. E, a distanza di 3’, lascerà spazio a Corbanese. Dal possibile 2-2 al passivo di 3-1 il passo è breve, se è vero che pure i bolzanini usufruiscono di un penalty: dagli 11 metri, Elis Kaptina trasforma. La punizione si fa ancor più severa a un quarto d’ora dal gong, con il poker di Mlakan. Nel finale, l’ultimo squillo è di Simone Corbanese, ma la sostanza non cambia: il bottino pieno è della Virtus Bolzano.

Snervante - «È difficile, quasi snervante commentare una gara di questo tipo - afferma mister Lucio Brando -. Parliamo di un film già visto: torniamo a casa sconfitti e veniamo puniti a ogni mezzo episodio, pur creando l’inverosimile. A volte ci facciamo gol da soli. La partita è girata sul palo del primo tempo: se fossimo andati in vantaggio noi, la situazione sarebbe cambiata. E invece siamo ancora qui a piangerci addosso». Ma domenica si torna in campo: allo Zugni Tauro di Feltre contro il Cartigliano.

Ufficio stampa Dolomiti Bellunesi

Immagini di Giuseppe De Zanet

Galleria fotografica
  • Momentaneo pareggio
  • Il diagonale vincente di Okoli
  • Svidercoschi sfugge a Busetto
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Venetogol il 28/09/2022
 

Altri articoli dalla provincia...







Dolomiti BL. Vinciguerra dopo l'operazione: 'Concentrato sul recupero'

È la “sua” partita. Inutile girarci troppo attorno: “sua”, di Filippo Vinciguerra. Perché in quel primo turno di Coppa Italia, datato 28 agosto, la SSD Dolomiti Bellunesi è opposta al Levico Terme. E “Vinci” è il grande ex. In più, parte titolare ed è un’autentica spina nel fianco pe...leggi
11/11/2022




Promozione: inversione per Ponzano-Longarone. Dolo-Miranese a Caltana

Due variazioni di campo per l'ottava giornata di campionato in Promozione, in programma domenica 6 novembre alle 14.30.Nel girone D la partita Dolo Pianiga-Miranese si disputa a Caltana di Santa Maria di Sala.Nel girone E inversione di campo per Ponzano-Longarone Alpina, che dunque non s...leggi
04/11/2022


Prima categoria. Termina in pareggio il recupero Arsiè-Fregona

Nella foto: Roberto Pauletti, allenatore dell'Arsiè. Termina in parità con un gol per tempo il recupero Arsiè-Fregona nel girone I di Prima categoria (quinta giornata).Entrambe le squadre salgono a 5 punti e restano in coda alla classifica, ora in compagnia del...leggi
01/11/2022




Coppe regionali: squadre veronesi sugli scudi, Marca sottotono

Un quarto delle squadre venete ancora in corsa nelle Coppe regionali è veronese. Il dato emerge analizzando le formazioni qualificate agli ottavi di finale della Coppa Italia di Eccellenza e del Trofeo Veneto di Promozione, e ai sedicesimi del Trofeo di Prim...leggi
19/10/2022


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03266 secondi