Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI    

Edizione provinciale di Belluno


Svidercoschi asso di Coppa della Dolomiti BL: ribaltato il Cjarlins

Serie D. La squadra di mister Zanin accede ai sedicesimi

Vai alla galleria

Coppa Italia di Serie D, trentaduesimi di finale

CJARLINS MUZANE - DOLOMITI BELLUNESI 1-2

Reti: pt 19’ Gerevini; st 4’ rigore e 19’ Svidercoschi.

Cjarlins Muzane: Becchi, Mignogna, Bianco, Parise (st 10’ Ristic), Gerevini (st 7’ Cavallini), Codromaz, Agnoletti (st 29’ Valenti), Fedrizzi, Di Maira (st 10’ D’Appolonia), Rossi (st 36’ Addae), Michelotto.
A disposizione: Barlocco, Loi, Cattaneo, Zaccone.
Allenatore: L. Tiozzo.

Dolomiti Bellunesi: Saccon; Cucchisi, Alari (st 1’ Sommacal), Conti, Toniolo (st 10’ Macchioni); Filippin (st 1’ T. Cossalter), Casella (st 29’ Onescu), Arcopinto; Faraon, Svidercoschi, Estévez (st 1’ De Paoli).
A disposizione: Virvilas, Nwoke, Sina, Alcides.
Allenatore: D. Zanin.

Arbitro: Gianluca Li Vigni di Palermo.
Assistenti: Gianpaolo Giannone di Arco Riva e Andrea Perrella di Crema.

Note. Ammoniti: Gerevini, Cucchisi, Arcopinto. Angoli: 6-2 per il Cjarlins. Recupero: pt 0’; st 5’.

Ci pensa Svidercoschi: l’asso di coppa. Dopo la rete segnata nel primo turno della competizione contro il Levico Terme, il centravanti si ripete pure nel match valevole per i trentaduesimi di finale. Si ripete? No, si migliora. Perché la firma è duplice. A Carlino, è proprio la doppietta di Sebastiano a ribaltare la situazione di svantaggio, contro il Cjarlins Muzane. E a regalare alla SSD Dolomiti Bellunesi un biglietto di sola andata per i sedicesimi.

Undici rivoluzionato - Ma, al di là dell’attaccante, passato per le giovanili della Lazio, è l’intero gruppo a meritare il centro del palcoscenico. Soprattutto se si considera che in Friuli ha giocato chi, negli ultimi tempi, ha avuto meno spazio. Oltre a un ragazzo della formazione Juniores: Emanuele Filippin, classe 2004. Una sola la conferma rispetto all’undici schierato domenica scorsa in campionato: quella di Alari, al centro della difesa. A riprova del fatto che, in rosa, non esistono prime, né seconde linee: qualsiasi elemento può incidere. E determinare.

Corner - L’approccio è buono, solo che i dolomitici si lasciano sorprendere sugli sviluppi di un angolo. E ad approfittarne è Gerevini, abile a sfruttare l’invito di Michelotto e a portare avanti i padroni di casa. Ma i ragazzi di mister Zanin non fanno una grinza. E reagiscono con orgoglio. Tra i più reattivi c’è Josemi Estévez, su cui il portiere Becchi interviene in due tempi (22’). E, in chiusura di frazione, lo stesso Becchi smanaccia in corner un altro tiro dell’esterno offensivo spagnolo. Insomma, il punteggio con cui va in archivio la prima metà di gara è piuttosto bugiardo.

Concretezza - Nella ripresa, il canovaccio non cambia: a spingere è sempre la SSD Dolomiti Bellunesi. Quel che cambia è la concretezza in zona gol. Per approfondimenti, citofonare a casa Svidercoschi: l’ex Real Monterotondo, infatti, colpisce due volte nell’arco di un quarto d’ora. Al 9’ si procura e trasforma il rigore della parità (fallo di Becchi), mentre al 19’ riceve uno splendido assist in profondità di Arcopinto e “fredda” l'estremo friulano: 1-2. In chiusura, brividi per la traversa di Ristic. Ma la qualificazione è dolomitica. E, nel prossimo turno, ci sarà l’Union Clodiense Chioggia.

L'analisi - «La squadra voleva questo risultato - è l’analisi di mister Diego Zanin - contro una compagine ricca di giocatori importanti. Abbiamo saputo soffrire, lottare e colpire. Buone risposte, quindi. Vincere aiuta a vincere e nulla capita per caso: ci sono diversi aspetti da migliorare, qualcosina ancora ci manca, però vedo l’atteggiamento giusto. Siamo consapevoli che ogni elemento in organico potrà dare una mano. Svidercoschi? Sono contento per lui: ha bisogno di queste giornate per rendere poi al meglio. In generale, chiusa la parentesi di coppa, dovremo pensare subito al campionato e al Legnago».

Ufficio stampa Dolomiti Bellunesi

Foto di Giuseppe De Zanet

Galleria fotografica
  • Esultanza
  • Il rigore di Svidercoschi
  • Contrasto aereo
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Venetogol il 02/11/2022
 

Altri articoli dalla provincia...





Il cordoglio della Lnd per la scomparsa di Carlo Tavecchio

Su disposizione del presidente della Figc, prima dell'inizio di tutte le gare dei campionati in programma nel fine settimana e nella giornata di lunedì 30 gennaio, verrà effettuato un minuto di raccoglimento per la scomparsa dell'ex presidente della Figc e della Lnd Carlo Tavecchio (foto). ...leggi
28/01/2023


Minuto di raccoglimento al 21' per la Giornata della Memoria

La Lega nazionale dilettanti ha deciso di indire un minuto di raccoglimento per tutte le gare dei campionati dilettantistici in programma dal 27 al 30 gennaio, da effettuarsi al 21° minuto di gioco. Contestualmente al raccoglimento, si darà lettura del testo sotto evidenz...leggi
24/01/2023



Un portiere di scuola Cosenza: la Dolomiti BL accoglie Pavel Patitucci

L’ultimo (arrivato) chiude la porta. La SSD Dolomiti Bellunesi, infatti, ha un nuovo portiere: Pavel Patitucci. Classe 2003, nativo di Trebisacce, 190 centimetri di altezza, è cresciuto nel settore giovanile del Cosenza, mentre gli ultimi mesi li ha vissuti in prestito alla Vis Artena, ...leggi
17/01/2023

Dalla Serie D alle giovanili: super weekend per la Dolomiti Bellunesi

Antipasto? Ma anche primo, secondo e contorno. Dessert, caffè e “ammazzacaffè”. Ebbene sì, il menù del fine settimana dolomitico è completo. Ed è pantagruelico. Tra domani (sabato 14) e domenica, una sfilza di portate succulente arricchirà la tavola calcistica. Non rimane che prendere post...leggi
13/01/2023








Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03753 secondi