Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI AMATORI    

Edizione provinciale di Padova


JR. Nazionali. Nel fango di Villotta il Chions stoppa il Campodarsego

Vai alla galleria

Chions-Campodarsego 1-0

Chions: Marchese, Palma, Duca, Battistella, Lazzaro, De Min, Abate (34’ st Ecoretti), Haxhraj (27’ st Bobbo), Valeri, Kuriakovc,  Biasucci (41’ st Mahmoud)

In panchina: 12 Ronco, 16 Gjioka, 18 Migotto, 19 Arapi, 12 Xuma

Allenatore: Mauro Salatin

Campodarsego: Tonello, Raimondi, Barina, Granaglia (34’ st Giacomini), Agostini, Pilotto, Bolzonella (1’ st Prete), Fantinato (14’ st Pedron) , Casarin, Bedin, Prevedello (1’ st Pulese)

In panchina: 12 Costa, 13 Pinato, 17 Brotto

Allenatore: Maurizio Bedin

Arbitro: Stefano Tomasetig sez. di Udine

Assistente n° 1: Matteo Gondolo sez. di Udine

Assistente n° 2: Alessandro Pecile sez. di Tolmezzo

Reti: 14’ pt De Min

Note. Pomeriggio grigio e piovoso, temperatura di 6 gradi, terreno fangoso, al mite della praticabilità, spettatori 100 circa

Espulso al 26’ st Pilotto

Recupero: pt 1’ st 5’

Villotta di Chions. Ingabbiato dal Chions, affievolito nei muscoli dal terreno molto pesante, il “Campo” al termine di 90’ battagliati, emozionanti e decorosamente giocati nella sola prima frazione, ha lasciato in Friuli Venezia Giulia tre punti pesanti nello scandire l’inseguimento al Legnago (doveva salire a Pedavena), ai box per il maltempo che ha bersagliato il bellunese. La classifica al fischio del “furlan” Tomasetig conferma l’esponenziale crescendo dei ragazzi di “Mau” Bedin in serie utile da 11 turni, una striscia avviata a Este dopo l’1-0 incassato il 20 ottobre. I biancorossi hanno però fallito la 5^ affermazione esterna filante. Nel pre-partita le condizioni del campo (in mattinata, allagato) non sono ottimali, ma si gioca e le insidie sono dietro l’angolo. Il Chions che precede in classifica il fanalino Tamai nell’ultimo impegno casalingo ha firmato la 3^ vittoria stagionale sul Sandonà (2-1) è puntellato da un trio di elementi che la prima squadra ha girato poche ore prima alla conferma della sospensione del match di Belluno. I gialloblù carichi come molle puntano a riscattare lo 0-6 subito a metà gennaio conto la capolista Legnago. L’undici del trevigiano, di Cordignano, Mauro Salatin, nel fronteggiare il “Campo” (l’andata al “Gabbiano” si concluse sull’1-0) hanno dato prova di tenacia e resistenza.

Il Campodarsego privo sul fronte offensivo di Rizzolo, il chiavistello dei momenti difficili, nei primi minuti fatica a frenare l’esuberanza di casa, agile e aggressiva. L’undici di Salatin meglio si adatta al pantano e al 14’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo che ruota sui piedi dell’avanzato De Min appostato sul dischetto del rigore, la difesa padovana  non raddoppia la marcatura, il centrale bellunese allarga il raggio del calcio e in rotazione incrocia il cuoio nell’angolino alla destra di Tonello. Il gol al passivo scuote Pilotto e compagni che alzano il baricentro e l’azione ospite per una decina di minuti ristagna in prossimità dei sedici metri di casa. Il Chions non riesce a uscire dalla propria mediana e al 21’ su azione d’angolo il “Campo” manca il tap-in scivolata con Granaglia: Il “palo” gialloblù sul traversone dalla sinistra liscia il rinvio, la traiettoria tesa manda fuori tempo l’intervento a terra del portiere e in spaccata Granaglia manca l’appuntamento con il pareggio. Il Chions nonostante qualche pausa resta in partita. Al 31’ i gialloblù sfiorano il bersaglio grosso con il diagonale di Valeri che rasenta il montante alla sinistra di Tonello. 2’ dopo altro pericolo in area biancorossa (Campodarsego in maglia nera) con la girata fiacca di Biasucci. Al 40’ il “Campo” ci riprova, ma l’azione avvolgente non inquadra i legni di casa. Nel finale di frazione ha del clamoroso l’errore da sottomisura di  Granaglia: è una prima prodezza a terra in mischia di Marchese che neutralizza l’incornata di Fantinato a innescare la mischia; sulla palla che rimbalza a non più di tre metri dalla linea del gol si getta Granaglia, il mediano all’elementare appoggio del pallone in rete prefererisce il tiro secco in spaccata, un collo esterno che oltrepassa la protezione del campo. Mister Bedin si mette e mani in testa stringendo con rabbia il berretto. Si va al riposo e la vice-capolista ha molto da recriminare anche se lo specchio della porta di casa si è aperto solo sulle palle inattive.

Ripresa. La pioggia incessante e l’acquitrino che affiora nella palude mettono a dura prova le capacità balistiche e la resistenza dei 22. Il Campodarsego nel rincorrere il pareggio quasi mai attacca la linea dei sedici metri e conclude di rado. Il Chions ribatte colpo si colpo sbrigando l’essenziale, e le fasi più critiche bada al sodo”: palla lunga e pedalare”. Nel "Campo" che ringhia ma difetta nella lucidità e nel movimento del trio d’attacco, nemmeno i due calci piazzati in posizione vantaggiosa allertano i pali di Marchese. La prima conclusione dai 22 metri, la migliore per posizione, vede Pilotto centrare il “muro” schierato da Marchese che sulla seconda opportunità padovana da oltre 30 metri non evidenzia alcun timore nel domare il cuoio. La gara nel finale esalta la generosità di entrambe le squadre e questa penalizza il Campodarsego con l’espulsione di Pilotto (netto l’anticipo laterale, in scivolata, sull’attaccante di casa che calcia il pallone a contrasto e rotola a terra) che Tomasetig, coperto nella diagonale del fallo, da regolamento, reputa intimidatorio. Pilotto si prende il “rosso” e lascia in 10 i compagni che chiudono il match pagando il dazio della sconfitta che in condizioni migliori, forse avrebbe garantito un verdetto differente…

 

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 02/02/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



Eletto il nuovo presidente del Codevigo: è Federico Zambon

Il consiglio direttivo dell’US Codevigo Calcio si è riunito questa sera presso la segreteria del centro sportivo per deliberare riguardo la nomina del nuovo Presidente della società. Tutti i membri hanno votato all’unanimità e la carica è stata assegnata al Sig. Federico Zambon (a destra n...leggi
09/01/2020

Monselice. Galato: "Il girone di ritorno è sempre più difficile"

Il 6-1 al Cavarzere che ha calato il sipario sul girone di andata del Monselice ha portato in dote il primo gol su azione di Nicolò Galato (in foto), al terzo centro in maglia biancorossa dopo i rigori (decisivi) realizzati contro Pettorazza e Union Vis Lendinara.L’ex fantasista d...leggi
01/01/2020

Il Campodarsego batte l'Arcella nel test. Andreucci: "2019 positivo"

Termina 3-1 l’ultima amichevole del 2019. Ad una settimana dalla ripresa del campionato, che vedrà il Campodarsego fronteggiare in trasferta l’Union Feltre, la formazione di mister Andreucci batte l’Arcella e chiude col sorriso l’anno solare. Un 2019 che ha visto il Campodarsego Calcio assoluto protagonista, con la vit...leggi
30/12/2019




Eccellenza. L'Arcella sbatte contro i legni: 1-1 col S. Lucia Golosine

Una gara senza storia e a senso unico: l’Arcella pareggia 1-1 contro il Santa Lucia Golosine, ma è una beffa incredibile perchè in tutto il match i bianconeri sono stati fermati dalla sfortuna, colpendo ben sei legni, e dal portiere avversario.Già nel primo tempo (iniziato con 9′ di ritardo per alzare le po...leggi
16/12/2019

Trofeo di Prima. Voltolina e rigore di Marcato: Monselice ai quarti

Missione compiuta per il Monselice di Luca Simonato, che supera per 2-0 il Grisignano e stacca così il pass per i quarti di finale del Trofeo Regione, dove a fine gennaio incontrerà il Carmenta (la sede della sfida sarà stabilita dal sorteggio).Risultato meritato e mai in discussione quell...leggi
04/12/2019

Serie D. Campodarsego in fuga: 3-0 al Legnago e +6 sulla seconda

Serie D, girone C, 16^ giornata Il Campodarsego vola, rifila un tris maestoso alla terza in classifica e allunga in vetta al girone C, per effetto anche della sconfitta del Cartigliano, ora a sei punti di distanza. Una partita in cui la formazione di Andreucci rischia in un primo tempo molto equilibrato, ma poi rulla l'a...leggi
02/12/2019

Abano. Tresoldi: "Da qui a Natale ci attendono delle vere finali"

Il pareggio in rimonta sul campo del Garda ha permesso all’Abano di infilare il secondo risultato utile consecutivo dopo la pesantissima vittoria ai danni del Valgatara.A raccontare le sensazioni che si respirano nello spogliatoio neroverde è il giovane centrocampista Massimiliano Tresoldi (ne...leggi
27/11/2019

Coppa Italia Serie D. Union Feltre-Campodarsego vale i quarti

Il posticipo Union Feltre-Campodarsego, in calendario domani (mercoledì) alle ore 20 al Boscherai di Pedavena, completa il quadro degli ottavi di finale della Coppa Italia di Serie D. Match di sola andata, con i calci di rigore in caso di parità al 90’. Dirige l’incontro Silvera della sezione di Valdarno, c...leggi
19/11/2019



Serie D. Big match Cartigliano-Campodarsego: le parole di Andreucci

Una partita attesa e ricca di significati. Le due battistrada del girone C si scontrano, l’una contro l’altra, in un big match capace di portare con sè tantissima adrenalina. Domani, alle 14.30, si sfidano Cartigliano e Campodarsego, appaiate in vetta al girone di serie D. Uno scontro diretto che preannuncia scint...leggi
09/11/2019

Eccellenza A. Porte troppo basse: Abano-S. Lucia Golosine non si gioca

Domenica ai limiti del paradossale per l’Abano, che non ha potuto disputare lo scontro diretto per la salvezza con il Santa Lucia Golosine per un problema relativo all’altezza delle porte del campo di Bresseo.Alla segnalazione della compagine ospite, l’arbitro ha provveduto a far misurare la ...leggi
04/11/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,02588 secondi