Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI AMATORI    

Edizione provinciale di Vicenza


Un anno fa ci lasciava Mirko Pelizzer. La lettera della famiglia...

Il giocatore della Telemar San Paolo ebbe un malore in allenamento e morì qualche settimana dopo all'ospedale di Vicenza. Aveva solo 26 anni

Trasmettiamo il ricordo di Mirko da parte della sua famiglia, attraverso questa lettera, ad un anno esatto dalla sua scomparsa. Mamma, papà e i fratelli hanno chiesto di condividerla.

In questo periodo difficile per tutti, diventa ancora più forte il motivo per scrivere questa lettera.
Esattamente un anno fa Mirko ci lasciava. Si era sentito male in una serata fredda di fine gennaio, un venerdì che rimarrà impresso per sempre nella vita di chi gli voleva bene.
Sembrava una giornata come tante altre, stanchi di una settimana di lavoro, ma la nostra esistenza terrena ci riserva sempre qualche sorpresa.
Quella sera eravamo a casa ed era l’ora di cena, una telefonata interruppe la nostra "normalità". Era Marco che ci diceva di correre subito in Ospedale perché Mirko si era sentito male, aveva tanto mal di testa e si era accasciato a terra.
In quel momento pensi sempre a un contrasto di gioco, una forte contusione, invece gli era capitata una grave emorragia, abbastanza rara, devastante per lui e incomprensibile per la nostra “normalità".
Una notizia così ti scava un solco dentro, come nessuno può descrivere, un sentimento di angoscia e paura, vorresti che qualcuno ti aiutasse, una bolla di sapone che scoppiasse... il risveglio dopo un brutto sogno.
Ti rendi conto che sei impotente, disarmato, sconfitto e cominci a pensare che senso ha la vita che hai fatto fino a quel momento.
Mirko è entrato in coma, questo ci ha dato il tempo di metabolizzare, di apprezzare e condividere quello che era e aveva dato agli altri; un motivo di grande orgoglio per la nostra famiglia, ma vedendolo su quel letto in rianimazione ci veniva da dirgli "alzati coglione che è ora di finirla".
Sono stati venti giorni di sconforto, disperazione, speranza, grande affetto da parte di tutti e come dimenticare i medici e gli infermieri che si prendevano cura di Mirko e che vorremmo abbracciare uno ad uno per la comprensione e la disponibilità che ci hanno dato.
Un grazie particolare agli amici, ai dirigenti e compagni di squadra, alle persone che hanno vissuto con noi quei venti giorni infiniti.
A tutti diciamo che siete e rimarrete sempre nei nostri cuori, perché in quei momenti la sola presenza, una parola, uno sguardo ci ha tenuto a galla come una barca in mezza alla tempesta.
Un anno è lungo, lunghissimo, Mirko ci manca tantissimo è come se una parte di noi fosse andata con lui; un’ ombra che ci accompagna sempre , una tristezza a volte mascherata dalla vita di ogni giorno.
A bilanciare tutto questo c’è il grande affetto che avvertiamo ancora oggi in tutte le persone che ci circondano, che ci incoraggiano, ci ascoltano, ci consolano, ci sorreggono.
Mirko non tornerà più, ma ci ha messo accanto persone sincere e preziose che ci fanno sentire meno soli e ci vogliono bene.

Un Grande Grazie a tutti

La famiglia di Mirko Pelizzer

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Venetogol il 14/02/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



Serie D. Nel girone C rinviata anche Campodarsego-Arzignano

Secondo rinvio nel girone C di Serie D. L'Arzignano Valchiampo ha infatti reso noto che a causa di alcuni casi di positività al Covid, la partita di domenica 18 aprile a Campodarsego è rinviata a data da destinarsi. Nel pomeriggio era stata rinviata...leggi
16/04/2021






Eccellenza. Rosa, staff tecnico e dirigenti dello Schio

Proseguiamo la pubblicazione delle rose e degli staff di Eccellenza, in questo caso con lo Schio del nuovo allenatore Beppe Camparmò (nella foto), grazie alle informazioni inviate dall'ufficio stampa della società presieduta da Devis Vallortigara....leggi
13/04/2021

La Rocca Altavilla. Christian Clementi subentra al DS Antonio Bagno

Nell’ottica di programmazione della prossima stagione sportiva, l'Unione La Rocca Altavilla (girone B di Promozione) con una nota sul proprio sito ufficiale ha comunicato che il nuovo direttore sportivo sarà Christian Clementi (nella foto a lato), il quale prenderà il posto di Antonio Bagno...leggi
13/04/2021






Eccellenza. Schio: Davide Pizzolato veste la maglia della sua città

Davide Pizzolato, classe ’98 originario di Schio, vestirà da oggi la maglia del Calcio Schio (Eccellenza) ritrovando in team il compagno Luca Dal Dosso con cui ha condiviso l’esperienza delle giovanili nel Vicenza Calcio. Seguono per lui gli anni in Serie D con Este e Luparense e, in seguito, il Treviso in Pr...leggi
08/04/2021

Schio. Il nuovo acquisto Bevilacqua: "Penso daremo fastidio a tutti"

Alberto Bevilacqua, classe ’92 originario di Tezze di Arzignano, per la prima volta indosserà la maglia del Calcio Schio. Dopo essere cresciuto con i colori del Vicenza e del Montecchio Maggiore al tempo della Serie D, arrivano le maglie di Boca Ascesa, Longare, ancora Montecchio e Virtus Cornedo. E ora...leggi
07/04/2021


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,13515 secondi