Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI    

Edizione provinciale di Treviso


Serie D. De Respinis al 90' rilancia il Treviso, crisi Cjarlins Muzane

Al Tenni finisce 1-0 davanti a 1.260 spettatori

Vai alla galleria

Serie D, girone C, 4^ giornata

TREVISO - CJARLINS MUZANE 1-0

Reti: 90' De Respinis.

Il primo tempo inizia con una fase di studio; nei primi 15 minuti, le formazioni di Florindo e Parlato non creano occasioni da gol. Il primo tiro in porta è dei biancocelesti al 18’ con un destro da 25 metri che costringe Bonucci ad una respinta centrale. Al 20’ su un disimpegno errato di Frabegoli arriva la prima potenziale occasione da gol del Cjarlins che si perde sul fondo con un nulla di fatto. La seconda palla gol per il Treviso arriva al 23’ con Gnago che sfrutta una ripartenza sugli sviluppi di un calcio di punizione per gli ospiti. L’attaccante biancoceleste dopo una progressione di 30 metri prova a concludere con il sinistro ma la palla si perde sul fondo. Al 30’ arriva la seconda conclusione per gli ospiti con Belcastro che conclude leggermente defilato sulla sinistra ma la palla si perde sul fondo. Al 40′ Posocco imbuca per Gnago in profondità, l’attaccante ivoriano però calcia a lato nonostante l’ottima posizione. Ancora Gnago scatenato va via sulla destra allargando bene per Nunes il cui cross viene però intercettato dal difensore. Al 44′ netta occasione per gli ospiti con Belcastro che lancia un bel pallone nel lato destro dell’area per Bussi che spara alto da pochi metri.

Nella ripresa il Treviso parte subito forte con un tentativo da parte di Mariutto nella zona sinistra dell’area seguito da un colpo di testa da parte di Gnago che non riesce a dare forza al pallone su cross dalla trequarti di Salviato. I primi cambi arrivano al 15′ e si rileveranno decisivi con l’entrata di De Respinis e Latuchella al posto di Mariutto e Posocco. Al 19’ minuto grande palla da parte di Loi che però il neoentrato Fyda non riesce a concretizzare in rete, concludendo il colpo di testa tra le mani di Sperandio. C’è subito la risposta del Treviso con il tentativo di De Respinis che non riesce a colpire dopo un cross perfetto di Latuchella. Al 27’ palla insidiosa di Meola su punizione dalla trequarti che scorre lungo tutta l’area di rigore senza essere toccata da nessuno. Il minuto decisivo è il 90’ quando su un grande cross su punizione di Salviato, Farabegoli fa la sponda in area e De Respinis si trova li pronto con la zampata vincente sottoporta, che porta in vantaggio il Treviso in zona Cesarini. Il Cjarlins risponde subito con una carambola in area dove Bassi calcio fuori di poco. L’arbitro dà 5 minuti di recupero che scorrono via molto lentamente con gli animi accesi tra le due squadre, in particolare tra Gnago e Fasolo, entrambi ammoniti sul finale.

I biancocelesti riescono così ad ottenere tre punti importantissimi contro una delle favorite alla vittoria finale, riuscendo ad issarsi al sesto posto in classifica, riscattando immediatamente la sconfitta di Este e prendendo slancio per la prossima trasferta di Portogruaro.

Soddisfatto mister Florindo: "Ci siamo preparati bene per questa partita, non era facile abbiamo fatto una grande prova soprattutto in fase di non possesso, e abbiamo concesso poco agli avversari. Abbiamo provato un nuovo modulo e la scelta ha pagato. Abbiamo creato delle ottime situazioni soprattutto su calcio piazzato. Sono molto felice della vittoria e serviva soprattutto al morale".

Tabellino

Treviso: Sperandio, Nunes, Salviato, Arcopinto, Posocco (De Respinis), Mariutto (Latuchella), Raggio, Mambelli, Farabegoli, Gnago, Beccaro (Meola). Allenatore: Florindo.

Cjarlins Muzane: Bonucci, Loi, Grassi (Guizzini), Nchama (Esposito), Gentile, Cuomo, Bassi, Osuji, Cali (Fyda), Belcastro (Gatto), Bussi (Fasolo). Allenatore: Parlato.

Terna arbitrale: arbitro sig. Caggiari, assistenti sig.ri Massa e De Tommaso.

Note. Ammoniti: Nchama, Mariutto, Loi, Bassi, Florindo, Fasolo, Gnago, Esposito. Spettarori: 1.260. Tempo giocato: pt 45', st 50'.

Dal sito ufficiale del Treviso FBC 1993

Immagini Fotostampa

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Venetogol il 01/10/2023
 

Altri articoli dalla provincia...








Quinto: panchina a "Titta" Cavarzerani e altri tre rinforzi

Nella foto a lato, da sinistra: Fuser, Zamuner e Dibouchi. Nella galleria in basso: mister Cavarzerani. In Seconda categoria c'è un cambio sulla panchina del Quinto di Treviso: il presidente Andrea Sartori fa sapere che il nuovo allenatore è "T...leggi
23/06/2024

Promozione. Il Villorba inizia a prendere fisionomia

Nella foto: il direttore sportivo Roberto Gnes. Inizia ad avere una fisionomia il Villorba, al suo 22° anno consecutivo in Promozione. In collaborazione con il Consorzio Treviso Siamo Noi, il direttore sportivo Robert...leggi
22/06/2024

Seconda categoria. L'Ardita Breda cambia volto con 6 nuovi acquisti

Grandi manovre in entrata (e in uscita) per l'Ardita Breda. Dopo l'ingaggio del nuovo allenatore Giulio Libralesso, il DS Nema Svraka annuncia di aver raggiunto l'accordo con 6 nuovi acquisti: si tratta di Mattia Minetto (1998, centrocampista dalla Zigoni Oderzo), Andrea Nar...leggi
22/06/2024






Lo Schio non "sostituirà" il Monte Prodeco in Serie D

Nella foto: Devis Vallortigara, presidente dello Schio. Come anticipato oggi pomeriggio, il Monte Prodeco non verrà "sostituito" in Serie D dallo Schio. Questo non per una mancanza di intenti tra le due società, bensì a causa di impedimenti n...leggi
21/06/2024



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,32171 secondi