Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Treviso


Serie D. Liventina-Vecomp Verona al 90' è 2-3...

Sabato 17 a Carlino, l\'anticipo della 17.a giornata contro il Cjarlins Muzane

Vai alla galleria

Nella foto il 2-2 di Alba (V.V) su palla inattiva

Liventina-Virtus Vecomp VR 2-3

Liventina: Bardella**,  Campaner, Zamuner, Casella, Gobbato**, Zupperdoni*****, Soncin, Carcuro (28' st Florean), Sutto**, Fabbro, Furlan

In panchina: 12 Peresson, 13 Cassin**, 14 Gullo**, 15 Pastrello***, 16 Granzotto***, 17 Scantaburlo***, 19 Basei****, Levorato*****

Allenatore: Marco Conte

Virtus Vecomp Verona: Sibi** (1' st Tosi***), Demian***, Acri**, Maccarone, Rossi, Alba, Merci*** (39' st Padovani*), Burato (10 st De Marchi), Grbac, Danti (43' st Frinzi**), Manarin

In panchina: 13 Fittà****, 14 Pedrinelli, 17 Lionetti**, 18 Speri, 20 N’Cede***

Allenatore: Luigi “Gigi” Fresco

Arbitro: Franco Jacovacci sez. di Latina

Assistente n° 1: Gianluca Roca sez. di Foggia

Assistente n° 2: Alessandro Parisi sez. di Bari

Reti: 28’ pt Furlan, 28’ pt Sutto, 38’ Manarin, 27' st Alba, 42' st Danti su rigore

Note. Pomeriggio velato e freddo, temperatura di 6 gradi, terreno in buone condizioni, spettatori 230 circa

Ammoniti: Campaner, Carcuro

Espulso al 42' Campaner (L)

Recupero: pt 1’ st 4’

(***) under della gara_ *’97, **’98, **’99, ****’2000, *****’2001

Motta di Livenza. La Vecomp soffe, rimonta e vince... Nella comune rotazione domenicale, la capolista diretta da mister Fresco attinge a piene mani dall’ampia rosa a disposizione e tiene in disparte tre potenziali titolari: Cattivera, N’ Zè e Bertoldi, oltre all’infortunato Martin Trinchieri. In panchina si accomodano per l’esordio in maglia rossoblù Michael De Marchi, ex Cerea (16 in maglia granata) in arrivo dal Carpi, via Correggese e Lionetti trequartista ingaggiato dal Potenza. La partita al fischio del laziale Jacovacci si apre con la Liventina subito avanti: Al 6’ fiondata di Furlan e Sibi che anticipa una frazione di incertezze, oppone i pugni. La Virtus gioca un calcio spumeggiante, vince sul ritmo parecchi takle e nell’anticipo la rapidità dei ragazzi di Fresco è evidente. La Liventina schierata sulla difensiva in più occasioni rilancia innescando il contropiede. Al 14’ l’azione in aggiramento chiama all’uscita Sibi, la respinta del portiere veronese è preda di Carcuro e il fendente esce di centimetri sul palo lungo. Sulla linea mediana la Vecomp disegna le proprie trame con un fraseggio stretto e puntuale nello smarcare l’avanzata degli esterni. Grbac in questa fase del match la fa da dominatore per posizione, presenza e duttilità nel sostenere i compagni di reparto. Al 19’ l’ex Arzichiampo imbecca Danti e Bardella si disimpegna alla grande ostruendo la linea del tiro con il corpo. Al 21’ la Vecomp va in gol: l’azione d’angolo vede svettare l’avanzato Rossi, la conclusione al volo impegna Bardella in un plastico intervento sul palo alla propria sinistra e la volè da sotto di Manarin gonfia la rete, ma l’attaccante rossoblù è in evidente offside. Al 28’, a sorpresa, la Liventina passa e va in rete con un fulmineo tiro-mancino di Furlan che dal limite sorprende sul primo palo l’incerto Sibi. Il gol al passivo mette in ginocchio la capolista che smarrisce le distanze e si apre nelle retrovie. Al 31’ è una mancata copertura in prossimità dei sedici metri a aprire un ampio spiraglio al tiro di Sutto che indovina l’angolino alla sinistra del portiere colto in controtempo. Il finale di frazione vede l’attesa reazione ospite. Al 38’ il gol della Vecomp. Tutto nasce dal corner (evitabile da Bardella) alla sinistra del portiere di casa, il taglio a scendere è un invito per la deviazione del centrale Rossi che impegna bardella (riscatto), ma la deviazione si rivela l’assist per la forbice di Manarin che insacca. Riposo.

In avvio di ripresa mister Fresco toglie dal campo l’incerto Sibi e dà spazio a Tosi. La partita la fa la formazione di Fresco. Al 4’ Manarin cerca dai 18 metri il colpo balistico e il pallone sfila di centimetri sul palo alla destra di Bardella. Al 5’ prodezza di Bardella sulla conclusione Danti e sul tap- in è Maccarone da sotto, in area di porta, sbaglia il bersaglio grosso, il pallone del pareggio. Furlan dà respiro alla Liventina con una fiondata che Tosi rintuzza plastico. Al 10’ altra palla-gol per i bianco-verdi: pennellata di Furlan per Fabbro e l’azione non va in porto. Al 27’ la Virtus Vecomp a forza di spingere conquista il piazzato ai 25 metri e la traiettoria di Alba indirizzata sul palo coglie di sorpresa Bardella vanamente proteso. Finale a fasi alterne con la Vecomp molto alta e vulnerabile in contropiede. Al 36’ gran giocata di Fabbro per il neo entrato Florean che fronte alla porta angola il tiro a colpo sicuro e l’occasione del tris si perde a fondo campo. Al gol sbagliato (e clamoroso!) la regola è spietata. Al 41’ in area di casa un galeotto fallo di mano di Campaner causa il penalty a favore dei rossoblù e Jacovacci estrae il secondo “giallo” al centrale di casa che lascia il campo. Il rigore è trasformato da Danti che capovolge l’esito della gara del “Samassa” che annota l’ennesima stecca della formazione dei bianco verdi...

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 10/12/2017
 

Altri articoli dalla provincia...












Ennesima provocazione razzista in Terza Treviso. Kouassi nel mirino...

Nella foto di Venetogol, il promettente Kouassi Francis Amon sez. di Treviso. L'entrata in campo dei campioni d'Italia (con al petto lo scudetto) della Liventina e i rossoverdi dell' Union Feltre. Ma cosa si aspetta a declassare la Terza categoria in torneo "amateur"? L'ennesimo caso di volgarità sportiva e di...leggi
15/11/2018






















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,95892 secondi