Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Treviso


Puro Settore Scolastico. Liventina-Donatello Udine, finale 2-0

La Liventina vince e si avvicina alla final-six di Cesena

Vai alla galleria

Liventina-Donatello 2-0

Liventina: Da Re, Cia (23’ pt Borsato), Fabris (33' st Camolese) , Pasian, Fin (37' st Maritan), Zecchin (37' st Carrer), Serafin (37' st Dreon), Akafou, Sarr (27' st Drame) Bortolin (35' st Treslat), Tonon (7' st Hyka)

In panchina: 12 Dal Ben

Allenatore: Alberto De Nardi

Donatello Udine: Muni, Codromaz, Locati (27' st Tell), Urli, Zanini, Moratti (33’ st Puntel), Bledig (1' st Stimoli), Sambo (9' st Perusini), Rufino, Del Negro (18' st Addobati), Iurlaro

In panchina: 12 Zonta,15 Venica

Allenatore: Igor Bric

Arbitro: Roberto Lovison sez. di Padova

Reti: 31’ pt Tonon, 22' st Hyka

Note. Mattinata soleggiata e afosa, temperatura di 28 gradi, terreno in buone condizioni spettatori 300 circa con presenza friulana

Recupero: pt 1’ st 4’

Motta di Livenza. Sfida Tricolore al “Samassa”. La supremazia del quadrangolare del Triveneto se la giocano i bianco-verdi di Alberto D Nardi campioni d’Italia nel 2016 e il Donatello di mr. Bric, tricolore nel 2010 ad Asciano (Siena) con il successo sui toscani della Sestese. Nel dare forma all’undici di inizio gara il tecnico di casa  sacrifica il talento e la potenza fisica di Hyka e l’agilità di Drame con l’impiego sul lato di sinistra d Bortolin e Tonon con  l’intento di garantire solidità e sostanza al reparto avanzato. Il Donatello si presenta al completo e mister Bric tiene molto coperti i propri ragazzi con una doppia linea di sbarramento e il solo Rufino a cercare fortuna nella metà campo trevigiana. La Liventina non ci mette molto a entrare in partita.

Al 3’ Akafou infila il corridoio di sinistra, punta il primo palo e serve al centro Sarr, ma il suggerimento a uscire non va destinazione. Il Donatello Udine nei primi minuti cerca di contener la sfuriata di casa che al 12’ conquista il primo corner del match. Nel capannello di uomini prevale la difesa bianconera che innesca un velocissimo contropiede con Rufino arginato in prossimità dei sedici metri. Al 22’ gran pericolo in prossimità dell’area trevigiana con il diagonale di Rufino che esce di un metro sul palo lungo.  La Liventina mantiene comunque un costante dominio del pallone, ma in fase di palleggio i bianco verdi si rivelano lenti e prevedibili. La squadra cerca ripetutamente il vertice Sarr, ma è Akafou, defilato a sinistra, l’uomo più incisivo e ispirato dell’attacco. Nel dare l’assalto all’area udinese, i ragazzi di De Nardi per due volte minacciano i pali di Muni sulla spaccata di Serafin si esibisce in presa e nella seconda occasione il pallone arcuato dall’ala supera la trasversale. Liventina che intensifica la pressione con i cross per il lungo Sarr. Al 29’ l’incornata in anticipo sul diretto marcatore è efficace ma il pallone sfila di un metro sul palo. Al 31’ i bianco verdi vedono premiati gli sforzi con il vantaggio che matura sul traversone dalla sinistra che Tonon in sospensione incorna (lob) alle spalle di Muni. Ripresa. E' un monologo della Liventina che dopo ripetuti assalti alla porta di Muni al 22' raddoppia il conto dei gol con il sigillo di Hyka: corner di Serafin, stacco sul secondo palo del neoentato e la palla gonfia la rete per la gioa del Samassa. Al 26' Drame appena in sostituzione di Sarr centra la traversa. Ultimi minuti di gara e capitolo fine. Con il 2-0 l'undici biancoverde vede vicinissima la meta della final-six.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 03/06/2018
 

Altri articoli dalla provincia...












Ennesima provocazione razzista in Terza Treviso. Kouassi nel mirino...

Nella foto di Venetogol, il promettente Kouassi Francis Amon sez. di Treviso. L'entrata in campo dei campioni d'Italia (con al petto lo scudetto) della Liventina e i rossoverdi dell' Union Feltre. Ma cosa si aspetta a declassare la Terza categoria in torneo "amateur"? L'ennesimo caso di volgarità sportiva e di...leggi
15/11/2018






















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,04269 secondi