Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Treviso


24. memo Zuliani & De Gennaro. Il PN la spunta dal dischetto...

Gli allievi nero-verdi superano di rigore un sorprendente e tosto Lia Piave

Vai alla galleria

Pordenone-LiaPiave (1-1) 4-2 dcr.

Pordenone: Piai, Basso, Sandoletti, Morandini, Capraro, Trentin, Carli, Sautto, Tirelli, Mandato, Cescon

In panchina: 12 De Toffol

Nel st. sono entrati: 13 Bortolussi, 14 Vladi, 15 Cassaro, 16 Davide Marco Spader, 17 Facca, 18 Rossi/Tancredi, 19 Antoniazzi

Allenatore: Gianluigi Pillin

Lia Piave: Bianchin, Furlan, Buosi, Samà, Maculan, Gastaldo, Maso, Casonato, Cancian, Tripi, Zottarelli

Nel st. sono entrati:13 Dal Bò 14 Lazzer, 15 Riccardo Spader, 16 Ghirardi, 17 Dassiè, 18 Grilli

Allenatore: Paolo Martin

Arbitro: Andrea Mazzer sez. di Conegliano V.to

Assistenti: Mirco Andretta e Abou Elkhayr  sez. di Conegliano V.to

Reti: 24’ pt Cancian, 34’ st Trentin su calcio di rigore

Note. Serata afosa, temperatura di 24 gradi, terreno in perfette condizioni, illuminazione a norma, spettatori 120 circa.

Godega di Sant’Urbano. E’ la lotteria dei calci di rigore ad assegnare il successo del Pordenone nella finale della 24^ edizione del memorial “Zuliani & De Gennaro” Allievi . L’atto conclusivo è subito vivo. Il Pordenone che domenica nel campionato nazionale under 17 ha esordito con un 5-0 alla Triestina, porta in panca alcune perdine dell’11 titolare. Due le defezioni per squalifica nelle fila del “Lia”. Al via di Andrea Mazzer è il Pordenone a scandire i tempi e la prima proiezione a rete è finalizzata con il diagonale-gol annullato per l’offside di Tirelli. Per una ventina di minuti il gioco ristagna nella fascia di metà campo. E’ reciproco il timore di scoprire le carte. In campo l’impegno non manca, ma la spinta dei ramarri non è pari alle attese. Il Lia Piave ben distribuito sul manto verde fa scudo in ogni settore del campo dove i nero-verdi sviluppano la manovra. Puntuali nei raddoppi e nel riversare l’azione, i ragazzi di Paolo Martin limitano le proiezioni a rete di Tirelli e compagni e Bianchin non corre grossi pericoli. Al 24’ il Lia Piave piazza l’acuto: nell’ alimentare l’azione offensiva, i gialloblù innescano all’aggiramento Cancian, i centravanti prende spazio e dalla linea dei sedici metri infila il diagonale alle spalle di Piai. E un vantaggio che non fa una grinza e il “Lia” lo difende con grinta e applicazione tattica. Il Pordenone però ha le armi per incidere al 60” dopo è Tirelli a impegnare a terra (respinta di piede) Bianchin; la deviazione verso il centro dell’area è un millimetrico assist per il piattone di Mandato che spara alle stelle. E’ la miglior fase del match e i friulani gestiscono manifestando una parziale supremazia territoriale. Al 34’ il secondo campanello d’allarme per Bianchin è la superba capocciata di Tirelli che centra la traversa.

Ripresa. Il Lia Piave nelle prime battute spara altre cartucce e al 5’ l’azione cross (basso) di Buosi con taglio basso manda fuori giri l’intervento in scivolata di Cancian, ma alle spalle piomba Maculan, il tiro a colpo sicuro fa sobbalzare il pubblico, ma a proteggere la porta dalla capitolazione è la presenza di Capraro al centro dei pali a sostituirsi all’intervento di Piai. Il Pordenone sale di tono con l’ingresso in campo della panchina. E’ un crescendo tecnico che mette alle stretto la disposizione tattica del Lia Piave, ordinato, ma con il baricentro troppo esposto al tambureggiante assedio nero-verde che al 34’ corona lo sforzo con il calcio di rigore di Trentin (fallo di mano di un difensore su tir da fuori). Il pareggio apre la sfida dal dischetto e Piai si rivela insuperabile neutralizzando tre tiri dagli 11 metri.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 11/09/2018
 

Altri articoli dalla provincia...






Ennesima provocazione razzista in Terza Treviso. Kouassi nel mirino...

Nella foto di Venetogol, il promettente Kouassi Francis Amon sez. di Treviso. L'entrata in campo dei campioni d'Italia (con al petto lo scudetto) della Liventina e i rossoverdi dell' Union Feltre. Ma cosa si aspetta a declassare la Terza categoria in torneo "amateur"? L'ennesimo caso di volgarità sportiva e di...leggi
15/11/2018




























Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,91915 secondi