Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Treviso


Promo D. Conegliano e Villorba si dividono un pareggio, incolore...

Vai alla galleria

Nella foto: il rigore di Fabio Fiorotto che ha regalato il pareggio al Villorba.

Conegliano 1907-Villorba 1-1

Conegliano 1907: Nutta, Piccin***, Scattolin,  Giuliotto, Breda, Pompeo (27’ st Schiavon**) , Festino***** (32’ st Zilli), Gilde, Sellan, Mballoma, Gullo*  

In panchina: 12 Spinazzè, 13 Da Dalt****,  14 Pizzol, 15 Sane, 16 Cattelan**, 19 Bodian Ali****,  20 Canal

Allenatore: Vanni Moscon

Villorba: Berti, Guarnieri, Fiorotto, Benetton**, Bonotto, Salvadori, Pizzolato (5’ st Pellizzati), Zavan*, Bozzon (41’ st Antonio Martina), Saccon, Secco*** (13’ st Carattozzolo)

In panchina: 12 Favotto**,  14 Allegri*,  15 Campaner***,  16 Pellizzari,  17 Dozzo****, 19 De Marchi

Allenatore: Giorgio Carniato

Arbitro: Giuseppe Marino sez. di S. Donà

Assistente n° 1: Luca Vittadello sez. di Padova

Assistente n° 2: Matteo Fietta sez. di Bassano del Grappa

Reti: 45’ pt Sellan, 4’ st Fiorotto su rigore

Note. Pomeriggio soleggiato e freddo, temperatura di 4 gradi, spettatori 130 circa

Ammoniti: Fiorotto, Secco

Recupero: pt 1’ st 4’

(*) under a referto gara: *’98, **’99, ***’00, ****’01, *****’02

Conegliano V.to. Un punto a testa, che non incide… Il Conegliano che puntava a oscurare la risalita del Villorba so è dovuto ricredere. Al Conegliano la dirigenza gialloblù chiede il botto dell’Epifania per uscire dalle tenaglie del pericolo e spazzare l’insidia del playout che resta viva. I gialloblù di Moscon dalla sconfitta incassata il 14 ottobre (1-3) dall’Opitergina hanno cambiato rotta; il trend al “Soldan” mette in risalto due acuti e due pareggi, 8 punti che hanno consentito a Giuliotto e compagni di compiere un sensibile balzo in avanti e togliersi la pressione del playout che resta sempre ben stampato negli occhi nei ragazzi di Moscon. Il tecnico di casa nell’assegnare le maglie tiene in disparte Zilli e Canal e getta nella mischia l’esordiente Sellan. Il Villorba che nella sessione invernale ha inserito qualche tassello nel proprio mosaico e non vince in trasferta dal 14 ottobre, il 2-1 strappato al Noventa, si affida al tandem offensivo Bozzon-Pizzolato.

Il via alle ore 14,34’. E’ una sfida “out” frenata dalle difficoltà della classifica con il Villorba fin troppo timoroso ed elementare nel palleggio.  Nel dare sfogo all’avanzata oltre la linea mediana, il Villorba non riesce quasi mai a coordinare una azione degna di nota. Il Conegliano 190 nei primi minuti “solletica” il settore mancino ospite con un paio di cambi di ritmo del mobile Sellan che non trovano sostegno a centro area nei compagni a rimorchio. Il meglio il Conegliano lo esprime intorno alla mezz’ora con il primo vero pericolo per Berti: taglio di Mballoma per Sellan che di contro balzo impegna a terra il portiere ospite che sventa il pericolo in fallo di fondo. Dalla bandierina nasce la seconda occasione di casa: Mballoma scodella il cuoio nel mezzo e la capocciata di Pompeo non inquadra lo specchio della porta con Berti nascosto alle spalle del capannello di uomini. Il Villorba dopo una frazione di tentennamenti  riesce  a farsi largo in area di casa con il solista Secco che evita Nutta in uscita, ma nel cercare la giravolta sul mancino smarrisce la coordinazione e l’azione sfuma con la fiondata alle stelle di Fiorotto . Il Conegliano punta a chiudere la prima frazione in vantaggio, ma al 42’ è ancora Berti a chiudere lo specchio a Sellan imbeccato da Pompeo. Al 45’ il gol da palla inattiva che sblocca una prova alquanto sbiadita: Gilde da trenta metri pennella il traversone all’indirizzo del taglio di Sellan, il pallone rimbalza a terra in prossimità del vertice dell’area di porta, Berti non abbozza l’uscita  e l’ex tamaiota con la punta del piede “uccella” sul tempo il portiere con un lob cristallino che coglie di sorpresa pure l’intera platea.

Ripresa. E’ l’undici di Moscon a sprintare al 1’ con una sfuriata di Scattolin che si “beve” trenta metri di campo e conclude centralmente. Ma sul primo ribaltamento dell’azione è Bozzon a sfondare sulla sinistra, il centravanti entra in contatto con Breda che in posizione decentrata lo stende. Marino non esita a indicare il dischetto, ammonisce il centrale di casa e Fiorotto “el terzin” dagli undici metri spiazza Nutta per il gol che rimette in parità le sorti della gara. E’ un gol a “freddo” evitabilissimo. Corre ai ripari mister Carniato che avvicenda capitan Pizzolato evanescente al fianco di Bozzon per il tattico Pellizzati. Non manca un filo di orgoglio nel Conegliano che all’8’ cerca senza fortuna lo specchio della porta con la fiondata di Gullo. Stessa sorte al 19’ per la conclusione scoccata dal basso all’alto di Zavan sullo sbandamento dell’intera retroguardia di casa. E’ un Villorba che Giorgio Carniato dalla panchina scuote di brutto e gli effetti si notano nell’aggressività espressa sul terreno (gibboso) del Soldan. Al 28’ in una fase di stanca del match il retropassaggio su Nutta attiva lo scatto di Pellizzati che il portiere anticipa di piede. Nel finale di gara emerge la buona volontà del Conegliano che il Villorba argina con due linee di sbarramento molto strette. Al 35’ sul calcio dalla bandierina di Mballoma è Gullo a incornare a fil di traversa. E’ l’ultimo flash di una gara giocata a fasi alterne, ma il Conegliano ancora una volta ha mostrato i limiti nell’inventiva e nel liberate l’uomo al tiro. La classifica con l’acuto del Fontanelle resta calda…

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 06/01/2019
 

Altri articoli dalla provincia...



Consorzio TV. L'Eccellenza è alle porte. Nervesa, il partner

I rumors di un club allargato prende sempre più piede e da una mese (le voci si sono allargate a macchia d'olio tra gli adetti ai lavori più presenti) c'è pure il punto estremo l'Eccellenza (la futura categoria in cui giocare). Il Consorzio Treviso è prossimo a salpare, in Eccellenza, e tutti lo d...leggi
11/05/2019



Torneo Città di Cordignano Giovanissimi. L'Orsago primeggia...

Nella foto: i vincitori del "Città di Cordignano". Nel torneo Giovanissimi Città di Cordignano 2019 è l’Orsago ad alzare il trofeo. Nell’atto finale, i primi 30’ hanno offerto un condensato di corsa con squadre sfilacciate nel rilanciare l’azione e rare occasi...leggi
03/05/2019























Terza cat. a Nord-Est. Il primato non ha padrone. Juve in prima fila

Nella foto: mister Gorgogline tecnico dela Juventina Mugnai. La Terza categoria a Nord/Est. Riparte Belluno. Tolta la ruggine con la ripresa scandita dal trofeo “Dolomiti”, le 4 big che hanno guadagnato le semifinali  del torneo, puntano a aprirsi la strada che indirizza alla  Secon...leggi
28/02/2019





Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,00676 secondi