Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI AMATORI    

Edizione provinciale di Padova


Un team regale...Il Real Tavo fresco di promozione, rilancia...

Vai alla galleria

La galleria: mister Valerio Simoni, nuovo trainer giallonero.

Real Tavo, un realtà giovane, brillante, decisa a uscire dall’anonimato provinciale…Una “forza della natura” sportiva patavina il club di Vigodarzere. Ultimata la stagione inanellando risultati a catena, il club giallo-nero alla resa dei conti ha fatto “Bingo”. Una stagione fantastica, esaltante, coronata dal “Triplete”, Campionato, Coppa Provincia e finale di Comitato, partita da lontano, da una programmazione articolata con costanza e da una lungimirante gestione tecnica puntata al continuo miglioramento tecnico e di conoscenza. Un crescendo puntellato passo dopo passo in ogni settore societario, dal vertice (il presidente Giuseppe "Beppe" Zattarin è ormai un’icona) all’apparato tecnico a sostegno di mister Michele Vacillotto. Collaboratori affiatati, in sintonia con il disegno tracciato dal giovane club fondato nel 2013. Il Real Tavo in questa stagione ha bruciato le tappe. Lo testimonia lo score del campionato, il girone B padovano corredato nelle 22 gare della regoular-season da 50 punti, frutto di 15 vittorie, 5 pareggi e 2 sconfitte. Da porre l’accento anche sulla forza e la finalizzazione del team di mister Vacilotto che si è distinto con 58 gol all’attivo (2,6 a partita) e solo 18 subiti Il + 4 il margine sulla diretta antagonista il Ronchi M.G.A è stato scandito dalla costanza e dalla risolutezza sottoporta di un tris di cannonieri che hanno trascinato il club nella cavalcata vincente. Nell’esaltare i meriti ottenuti dall’intero gruppo, i solisti del coro giallo-nero hanno fatto la loro parte: lo spiegano i 17 gol di Mondello, i 10 sigilli di Zoccarato (i due cecchini in doppia cifra) a cui vanno aggiunti i 9 gol di Tomietto e i 7 insaccati da Veronese. Un corredo numerico regale, che a monte ha messo in luce il lavoro l’equipe, di chi ama restare dietro le quinte. Un cenno di merito lo si deve estendere ai collaboratori di mister Vacilotto (lascia la panchina e entra nei quadri societari), vale a dire al preparatore atletico Davide Morano e al preparatore dei portieri Paolo Ragazzo. Nell’esaltare il cammino agonistico di 8 mesi, i numeri tornano a galla. Numeri che luccicano. Il “Real” ne ha snocciolati a iosa, ma nell’entrare nel dettaglio, l’appagamento è stato il dazio che il 24 aprile i ragazzi di mr. Vacilotto hanno pagato con la sconfitta casalinga contro il Carpanedo. Una smagliatura affiorata dopo una striscia positiva tra le mura domestiche che il Real Tavo aveva costruito per mesi: i giallo neri non perdevano infatti dal 25 febbraio ’18, dallo 0-4 incassato dal Perarolo. Un black-out datato, archiviato in un batter baleno dallo spogliatoio e dall’intero gruppo. Ma in un momento di rilassamento, a risultato ottenuto, il passo falso, una defaillance, ci può stare. Il resto l’ha fatto la società e il presidentissimo Giuseppe Zattarin spalleggiato dal vice presidente Luca Bisello e dall’avveduto diesse Cristian Dalla, una triade in sintonia nel preparare nei dettagli i minimi particolari della programmazione. Tra un paio di mesi il club giallo-nero sarà ai nastri della Seconda categoria, un torneo che, oltre alla vetta, impone una attenta valutazione della reazione alle spalle…Per il Real sarà quindi uno stimolo confrontarsi nel calcio regionale e nel testare con mano le difficoltà del salto di categoria. Il residente Zattarin è fiducioso e il diesse Dallan pure e nel dare fondo alle trattative del mercato il Real non resterà passivo. L’ambizione stavolta non parte da lontano e aver puntato su un mister preparato con un passato professionistico alla Sanremese e al Ravenna, fa capire che il Real Tavo ha idee chiare. Per le esperienze maturate Valerio Simoni, il nuovo trainer sarà il prospetto di garanzia e di crescita tecnica, ma anche nel dettare i tempi di applicazione all’impegno. Con Simoni indirizzato sui binari di una saggia programmazione,  non si sgarra. Il mercato e in nuovi arrivi, importanti e qualificati, faranno il resto. Real Tavo, da outsider in Seconda?

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 20/06/2019
 

Altri articoli dalla provincia...






Coppa Italia D: Union Feltre-Campodarsego si giocherà nel Bellunese

Sarà l'Union Feltre di mister Sandro Andreolla ad ospitare l'ottavo di finale della Coppa Italia di Serie D contro il Campodarsego di Antonio Andreucci, in programma il 13 novembre alle ore 14.30 in match di sola andata. Lo ha stabilito il sorteggio del campo effettuato dalla Lega nazionale dilettanti. ...leggi
11/10/2019

Giudice Prima: Limana-Cisonese 0-3, campo squalificato al N. Monselice

Pare si sia chiusa definitivamente la vicenda di Limana-Cisonese. La partita del girone G di Prima categoria, giocata lo scorso 8 settembre e terminata 3-1 per i locali, è vinta per 3-0 a tavolino dalla Cisonese a causa della posizione irregolare del bellunese Gianluca Tormen, su cui gra...leggi
10/10/2019









Luparense. Cunico: Serviva tranquillità, domenica sarà "battaglia"

A poche ore dal match domenicale contro il Cjarlins Muzane, ecco le dichiarazioni dell’allenatore della Luparense Enrico Cunico (in foto) rilasciate all'ufficio stampa del club. La prima partita con te di nuovo alla guida dei Lupi è andata benissimo: vittoria 2-0 e prestazione c...leggi
29/09/2019

Coppa Italia di Serie D. Campodarsego-Adriese si giocherà al Gabbiano

Sarà il Campodarsego a disputare in casa il sedicesimo di finale della Coppa Italia di Serie D contro l'Adriese. Lo ha stabilito la Lega nazionale dilettanti tramite il sorteggio, reso necessario dal fatto che entrambe le squadre avevano giocato i trentaduesimi in trasferta. L'appuntamento è quindi per mercoledì...leggi
27/09/2019


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,06950 secondi