Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI AMATORI    

Edizione provinciale di Padova


Ecc. B. Il Vittorio V. affossa il Tombolo con la firma di Caraccio...

Dopo 8 sconfitte e due pareggi i rossoblù violano il "Barison" con il 2-1 dell'out

Vai alla galleria

Vittorio Veneto-Tombolo/Vigontina 2-1

Falmec Vittorio SMC: Bance*** (40’ st Gava), Serafin* (43’ pt Bottecchia*), Spader, Casagrande**, Slongo, Maiutto, Mutton** (14’ st Farias), Lezcano )27’ st Ndiaye**), Caraccio, D’ Incà, Agostini (40’ st Badio***)

In panchina: 15  Amadio*, 16 Galeja**, 17 Troyer**, 20 Pizzato****

Allenatore: Paolo Zoppas

Tombolo/Vigontina: De Bastiani**, Toso*, Bernardes, Papi***, Pilotto, Sanguedolce**, Beghetto (31’ st Maistrello****), Brugnolo*, Di Federico, Pedroso, Pillirone**** (23’ st Topao)

In panchina: 12 Dainese***, 13 Minotto****, 15 Fracasso*, 16 Mazziotti**, 18 Pace***, Moraes

Allenatore: Giuseppe Camparmò

Arbitro: Mattia Drigo sez. di Portogruaro

Assistente n° 1: Paolo Fiorese sez. di Bassano del Grappa

Assistente n° 2: Ares Beggiato sez. di Schio

Reti: 44’ pt Pillirone, 25’ st Slongo, 29’ st Caraccio

Note. Pomeriggio freddo, temperatura di 2 gradi, terreno in buone condizioni, spettatori, 120 circa

Ammoniti: D’ Incà, Beghetto, Caraccio, Serafin, Topao

Recupero: pt 1’ st 4’

(*) under della gara:*’98 **’99, ***’00, ****’01

Vittorio Veneto. L’ultimo chiuda la porta… Al “Paolo Barison”cala il gelo sul TomboloVigontina. A sbatterla in faccia ai biancorossi di mr. Camparmò è la diretta rivale, il Falmec, che si porta a casa i tre punti e chiude ogni via d’uscita ai padovani che restano piantonati in fondo alla classifica. Il Tombolo Vigontina incassa così l’ennesimo stop, conserva la “maglia nera” del torneo e rivaluta lo score dei ragazzi di Zoppas che al “Barison” nello scontro diretto sperava di affossare la “maglia nera” del girone B dell’Eccellenza.  Il freddo pomeriggio ai piedi delle Prealpi attira la curiosità degli sportivi rossoblù sull’esordio casalingo dei tre argentini arrivati a dar manforte al club della Vittoria Alata. Franco Caraccio già si è presentato con il gol al Real Martellago, ezcano e  

E’ una sfida che a bocce ferme bandisce il pareggio, un risultato che davanti alla precarietà della classifica non serve a nulla. Beppe Camparmò dal duo arrivo alla giuda dei padovani no ha infilato 5 sconfitte e un pareggio chiudendo tre match segna gol. Oltretutto nel cammino esterno di padovani non c’è traccia di vittoria che latita (marchio Vigontina) dal 10 dicembre 2017, il 3-1 strappato nel veronese, a Sona. Non sorride nemmeno il team guidato da Paolo Zoppas che tra le mura di casa arranca da mesi il bilancio cita 8 sconfitte e due pareggi contro Union QDP e Luparense. L’ultima squillo di tromba risale al 25 febbraio con il 3-1 inflitto al Borgoricco. Da questo verdetto i rossoblù contano di rilanciare le aspirazioni salvezza, il traguardo che la società senza giri di parole si era prefissa ad inizio stagione. A referto nel Vittorio Veneto. Il Tombolo/Vigontina che ha pescato a piene mani dai club del Sud, conta dal 1’ sull’impiego del brasiliano Pedrozo uno che al “Barison” con il Sandonà infilò la doppietta. E’ un Vittorio Veneto che dopo 60” mette in ambasce la difesa biancorossa: taglio basso dal settore destro di Caraccio, il cuoio colpisce su un fianco Slongo appostato sulla linea dei 5.50, la deviazione inquadra la porta e sulla linea bianca la difesa padovana sbroglia il pericolo. 2’ dopo il Falmec va in rete con la girata-flash da sotto di Caraccio, il cross scodellato dalla destra di Agostini è effettuato con il pallone oltre la linea di fondo campo. Il Tombolo/Vig bada ad alleggerire l’azione di casa con un paio di aggiramenti (fiacchi) di Pedroso che non trovano sostegno nei compagni di reparto. Al 27’ pregevole iniziativa di casa: Caraccio nel proteggere palla sul discetto del rigore è affossato, l’azione avvolgente porta il pallone sui piedi di Agostini che in torsione impegna sul palo De Bastiani che smanaccia a due mani. La supremazia territoriale dei padroni di casa non apre alcun varco a favore di Caraccio e Agostini e alla prima vera offensiva con la porta a vista è Pedroso a muovere palla in apertura sulla sinistra, Pillorone affronta nell’uno contro uno Bottecchia che gli concede la visuale della porta, l’estrema carica il sinistro, Bance sul pallone lo argina come può allargando il palmo della mano ma il pallone rotola lemme-lemme nella porta priva di copertura.

Ripresa. E’ volenterosa la reazione dei rossoblù che al 5’ concludono da fuori col il pallone che rasenta i pali di De Bastiani. Forte del vantaggio l’undici di Camparmò abbassa il raggio dell’azione, ma  mantiene costantemente tre attaccanti oltre la linea mediana. Il Vittorio Veneto cerca di far valere la propria rapidità nel palleggio ma solo di rado riesce a sfondare la “barriera umana” organizzata dai biancorossi padovani. Al 25’ arriva il gol della liberazione: angolo di D’Incà, stacco dell’ !australiano” Slongo e De Basiani capitola sulla capocciata del centrale rossoblù. Passano 3’ e il Vittorio Veneto capovolge il parziale: piazzato dalla destra di Ruben D’Incà, davanti ai pali di De Bastiani il pallone ristagna tra una selva di gambe, Caraccio in agguato nei 5.50 non si fa scappare l’occasione sottoporta e in qualche modo il pallone tocca il pallone che sbatte sotto la traversa e rotola nel sacco. La Vigontina accusa la sbandata, ma si fa coraggio. La partita vive una fase di stanca con il Falmec che articola un palleggio sottoritmo nel tentativo di addormentarla. La sveglia però la innesca al 36’ Di Federico: Bance su un pallone spiovente esce a vuoto e Topao in rotazione da posizione ideale centra Maiutto che gli fa scudo davanti alla porta. Nel finale (47’) è Gava appena entrato per l’under rossoblù che aveva coperto i pali per 85’ a esibirsi nel salvataggio sul primo palo e blindare la vittoria che fa morale e riporta il buon umore nello spogliatoio di casa. Per il Tombolo/Vigontina ora dovrà misurarsi i un’aspra lotta con il Treviso per uscire dal tunnel.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 16/12/2018
 

Altri articoli dalla provincia...




Bum-bum Djordjevic: il Monselice vola in semifinale. Carmenta out

Ennesima impresa da cuori forti per il Monselice di Luca Simonato, che sbanca per 2-1 in rimonta il campo del Carmenta e stacca così il pass per la semifinale di Coppa Veneto.Altra prestazione da brividi per la truppa biancorossa, trascinata alla qualificazione da una strepitosa doppietta del «Dragone» serbo Bojan Dj...leggi
29/01/2020

Eletto il nuovo presidente del Codevigo: è Federico Zambon

Il consiglio direttivo dell’US Codevigo Calcio si è riunito questa sera presso la segreteria del centro sportivo per deliberare riguardo la nomina del nuovo Presidente della società. Tutti i membri hanno votato all’unanimità e la carica è stata assegnata al Sig. Federico Zambon (a destra n...leggi
09/01/2020

Monselice. Galato: "Il girone di ritorno è sempre più difficile"

Il 6-1 al Cavarzere che ha calato il sipario sul girone di andata del Monselice ha portato in dote il primo gol su azione di Nicolò Galato (in foto), al terzo centro in maglia biancorossa dopo i rigori (decisivi) realizzati contro Pettorazza e Union Vis Lendinara.L’ex fantasista d...leggi
01/01/2020

Il Campodarsego batte l'Arcella nel test. Andreucci: "2019 positivo"

Termina 3-1 l’ultima amichevole del 2019. Ad una settimana dalla ripresa del campionato, che vedrà il Campodarsego fronteggiare in trasferta l’Union Feltre, la formazione di mister Andreucci batte l’Arcella e chiude col sorriso l’anno solare. Un 2019 che ha visto il Campodarsego Calcio assoluto protagonista, con la vit...leggi
30/12/2019




Eccellenza. L'Arcella sbatte contro i legni: 1-1 col S. Lucia Golosine

Una gara senza storia e a senso unico: l’Arcella pareggia 1-1 contro il Santa Lucia Golosine, ma è una beffa incredibile perchè in tutto il match i bianconeri sono stati fermati dalla sfortuna, colpendo ben sei legni, e dal portiere avversario.Già nel primo tempo (iniziato con 9′ di ritardo per alzare le po...leggi
16/12/2019

Trofeo di Prima. Voltolina e rigore di Marcato: Monselice ai quarti

Missione compiuta per il Monselice di Luca Simonato, che supera per 2-0 il Grisignano e stacca così il pass per i quarti di finale del Trofeo Regione, dove a fine gennaio incontrerà il Carmenta (la sede della sfida sarà stabilita dal sorteggio).Risultato meritato e mai in discussione quell...leggi
04/12/2019

Serie D. Campodarsego in fuga: 3-0 al Legnago e +6 sulla seconda

Serie D, girone C, 16^ giornata Il Campodarsego vola, rifila un tris maestoso alla terza in classifica e allunga in vetta al girone C, per effetto anche della sconfitta del Cartigliano, ora a sei punti di distanza. Una partita in cui la formazione di Andreucci rischia in un primo tempo molto equilibrato, ma poi rulla l'a...leggi
02/12/2019

Abano. Tresoldi: "Da qui a Natale ci attendono delle vere finali"

Il pareggio in rimonta sul campo del Garda ha permesso all’Abano di infilare il secondo risultato utile consecutivo dopo la pesantissima vittoria ai danni del Valgatara.A raccontare le sensazioni che si respirano nello spogliatoio neroverde è il giovane centrocampista Massimiliano Tresoldi (ne...leggi
27/11/2019

Coppa Italia Serie D. Union Feltre-Campodarsego vale i quarti

Il posticipo Union Feltre-Campodarsego, in calendario domani (mercoledì) alle ore 20 al Boscherai di Pedavena, completa il quadro degli ottavi di finale della Coppa Italia di Serie D. Match di sola andata, con i calci di rigore in caso di parità al 90’. Dirige l’incontro Silvera della sezione di Valdarno, c...leggi
19/11/2019




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03494 secondi