Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI    

Edizione provinciale di Belluno


Il girone E di Promozione parla bellunese anche grazie al Fiori Barp

Arancioblù al primo posto insieme ai cugini dell'Unione Limana Cavarzano. Niccolò Fant: "Tre belle vittorie, ma l'obiettivo è la salvezza essendo il nostro primo anno in categoria"

Vai alla galleria

Il girone E di Promozione parla bellunese. Le uniche due squadre dolomitiche, Fiori Barp Mas e Unione Limana Cavarzano, guidano infatti la classifica con 9 punti dopo tre giornate, a +3 sulla coppia formata da Julia Sagittaria (che ha giocato una gara in meno) e Caerano.

Addirittura 11 reti all'attivo nelle ultime due partite di campionato per il Fiori Barp di mister Alessandro De Battista, in virtù del 6-3 sul Villorba e del 5-0 dell’altro ieri sul Lovispresiano: goleade precedute dal successo all’esordio contro il quotato Fontanelle.

Ne abbiamo parlato con Niccolò Fant, giovane dirigente arancioblù.
“Tre belle vittorie, ma il nostro obiettivo rimane la salvezza essendo il primo anno in Promozione. Il ripescaggio era nell’aria da alcuni mesi, quindi siamo riusciti a muoverci per tempo sul mercato, in particolare riguardo i fuoriquota, che con il salto di categoria sono passati da uno a tre obbligatori. Non ci aspettavamo di segnare così tanti gol: va comunque detto che sono distribuiti tra più marcatori. Abbiamo dimostrato che possiamo giocarcela per la salvezza. Nel prossimo turno ospitiamo il Noventa”.

Vetta condivisa con i cugini del Limana Cavarzano.
“Loro sono una squadra attrezzata per vincere il campionato, non mi sorprende che siano in alto - sostiene Fant - Penso che una delle candidate a dargli del filo da torcere sia la Julia Sagittaria, che può contare su ottimi giocatori come Babacar”.

Nel Trofeo Veneto, invece, è arrivata l’eliminazione nel quadrangolare.
“Ci può stare, la Coppa non era il nostro obiettivo primario. Mercoledì scorso abbiamo perso a Conegliano: primo tempo così così, poi meglio nel secondo, però non siamo riusciti a pareggiare. In precedenza con il Santa Lucia avevamo recuperato due volte lo svantaggio, mentre l’1-1 con il Limana Cavarzano è una partita a parte, trattandosi di un derby”.

La maxi fusione tra Belluno, Union Feltre e San Giorgio Sedico da cui è nata la Dolomiti Bellunesi in Serie D, rappresenta un vantaggio per una realtà come il Fiori Barp?
“Ha portato dei benefici. In pratica di tre settori giovanili ne è rimasto solo uno, quindi abbiamo avuto la possibilità di attingere maggiormente sul territorio. Il nostro livello degli under si è alzato”.

Per risultati, classifica e prossimo turno di Promozione E clicca qui

Galleria fotografica
  • Fiori Barp Mas
Print Friendly and PDF
  Scritto da Alberto Zamprogno il 05/10/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



Dolomiti Bellunesi, Lauria: "Adriese costruita per stare al vertice"

Un avversario d’alta quota. E d’alto profilo: la SSD Dolomiti Bellunesi è chiamata ad affrontare la seconda forza del campionato. Ovvero, l’Adriese: una formazione con individualità di rilievo (da Sasa Cicarevic e Bryan Gioè, entrambi a quota 4 nella classifica dei marcatori), ma soprattutto una difesa difficile da perforare. N...leggi
27/11/2021


La storia dell'Associazione degli allenatori del Veneto in un libro

Nella foto: Luciano Genovese, presidente dell'Aiac Veneto (a destra), insieme a Patrick Pitton, vicepresidente vicario della Figc Veneto (a sinistra). “Noi allenatori veneti”, è il titolo della recente pubblicazione (edita da Mazzanti Libri), che parla della storia dell’A...leggi
19/11/2021

Dolomiti Bellunesi ad alta intensità: il prof Carazzai detta la rotta

È più giovane di una parte dei calciatori in rosa. Eppure insegna. Sì, insegna a curare e “ascoltare” il corpo. E imposta un itinerario di varie tappe, da seguire per arrivare al traguardo di primavera con il serbatoio di energie ancora pieno. Ha solo 27 anni, vanta un passato da difensore fra Terza e Prima categoria nelle file di Pl...leggi
18/11/2021





Un Cobra nella tana dei lupi: "Avversario forte, ma nessuna paura"

"Cinica, fredda e lucida: servirà questa SDD Dolomiti Bellunesi per fare risultato". Con tre aggettivi, Simone Corbanese fotografa in maniera efficace la versione dolomitica che dovrà andare in scena nel big match di domani (domenica 26). All’orizzonte, infatti, c’è la prima trasferta ufficiale nella...leggi
25/09/2021








Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04067 secondi