Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Rovigo


Serie D-D. Delta Rovigo e Lentigione si dividono la posta...

La Correggese dell'ex Bagatti mette la freccia del sorpasso e balza al comando...

Vai alla galleria

Delta Rovigo-Lentigione 1-1

Delta Rovigo: Boccanera*, Contri**, Castaldo**, Sentinelli, Dionisi, Nichele (13’ st Tarantino), Miotto***, Gattoni (13’ st Oliveira), Ferrari, Zubin (33’ st Fortunato), Ilari

In panchina: 12 Careri, 13 Lollo****, 15 Migliorini, 17 Fabbris***, 18 Sor****, 20 Jonathan

Allenatore: Carmine Parlato

Lentigione: Nava**, Traore, Santagiuliana*, Roma, Rieti, Vecchi, Federico Ferrari**, Savi (14’ st Candio*),  Sane***, Bignotti (30’ st Miftah), Rocco

In panchina: 12 Borges**, 14 Galuppo, 15 Fyda*, 16 Ogunleye***, 17 Hima***, 18 Fanti**. 19 Marjanovic

Allenatore: Gianluca Zattarin

Arbitro: Luca Maranesi sez. aia di Ciampino

Assistente n° 1: DiegoTondo sez. aia di Barletta

Assistente n° 2: Pierangelo Pellegrini sez. aia di Barletta

Reti: 15’ pt Zubin, 36’ pt Rocco su cacio di rigore

Note. Pomeriggio soleggiato, temperatura di 12 gradi, terreno in buone condizioni, spettatori 800 circa con sparuto seguito emiliano

Ammoniti: Roma, Zubin, Candio, Vecchi, Rieti.

Recupero: pt 1’, st 4’

(***) under della gara: *’96, **’97, ***’98, ****’99

Rovigo. La legge del “Gabrielli” risparmia un’altra vittima e rivale nella corsa al primato del Delta Rovigo e il cerchio si allarga all’Imolese. In terra polesana il Lentigione “di Gianluca Zattarin ha dribblato l’ostacolo polesano cosa che in precedenza si era rivelato d’ inciampo per la Correggese di mr. Bagatti, ex trainer biancoceleste abbattuta il 13 novembre con cinque pallini.
E’ un Delta imbattuto da 11 gare la formazione che si presenta al pubblico di casa con i crismi del primato. Il filotto ha portato a “casa Visentin” è da rimarcare perché inanella la bella somma di 25 punti. Uno score che dopo il ko in terra toscana (Pianese) del 9 ottobre non ha più trovato ostacoli. Sul campo della Pianese, nell’ultimo turno del girone di andata, vi ha lasciato le penne anche il Lentigione (ko, 1-0), che prima del giro di boa ha ceduto il primato proprio al team di Parlato. Squadre (quasi) al completo con il Delta che propone un tridente di spicco con Zubin e Ferari in avanscoperta e Ilari a ridosso. Mister Parlato è costretto a modificare il puzzle tattico e soprattutto il reparto arretato a causa delle assenze per squalifica di  Fabbri e Capogrosso. Dionisi si accentra e fa coppia con Sentinelli. Nel team diretto da “Gian” Zattarin torna a referto il prolifico Daniele Rocco (nella foto e in gol su rigore…) al rientro dopo una lunga assenza per una distrazione muscolare. L’ex trainer dell’Este disegna un undici biancorosso (il Lentigione veste il gialloblù) intelligente e smaliziato. Il sacrificio di Miftah e Marjanovic crea lo spazio per l’inserimento del giovane Sane, il quarto under a referto. Sul pano tattico è Roma piazzato davanti alla difesa è il metronomo del gioco emiliano. Il mediano oltre a difendere nella prima frazione si rivela l’ ”attaccante” di sostegno più insidioso con il palo centrato al 3’ alla destra di Boccanera. L’azione propiziata da Daniele Rocco s’infrange nella carambola (il terreno duro e sconnesso l’ ha tradito nel controllo della palla) tra Sentinelli e Dionisi, rimbalza all’interno della lunetta dei sedici metri e da questa alettante posizione con lo secchio della porta a vista, il mediano di Zattarin scarica il tiro sul montante. L’avvisaglia scuote in panchina mister Parlato che richiama a gran voce i suoi. Al 15’ dopo aver rischiato la capitolazione, il Delta a primo assalto verso i pali di Nava, va a segno con il puntualissimo sigillo di Emil Zubin (2° gol in biancoceleste): Ilari sulla sinistra si fa largo con un paio di finte e la pennellata pesca alla girata al volo l’ex bomber i Pordenone e Cordenons che fissa il vantaggio. La sfida di vertice per lunghi tratti giocata sulla linea di centrocampo non offro grandi emozioni all’infreddolito pubblico del “Gabrielli” .

Prova a scaldarlo con una conclusione Ilari (centrale e bloccata da Nava).  Il rigore procurato da Ilari in ripiegamento su Sane affossato dall' ex tornante del Padova, permette a Daniele Rosso di ristabilire la parità a 36'. Il resto della prima frazione la formazione di Parlato lo gestisce con attenzione coprendosi le spalle dagli ass alti e dalle ripartenze imperniate sulle accelerazioni di Rocco, molto sollecitato nei primi 45’. In avvio di ripresa è il Lentigione al 7’ a farsi spazio al limite con il rapido Rocco che in torsione dai sedici metri chiama alla presa sul palo di destra Boccanera. E’ un Lentigione che si fa rispettare e la forza sprigionata dai ragazzi di Zattarin la si vede a 15’ quando il neo-entrato Candio si sciroppa la fascia sinistra, centra basso nell’area di porta, Boccanera non abbozza l’intervento a terra, preferisce  portarsi velocemente sulla propria destra e la scelta è un flash d’intuito che strappa gli applausi del”Gabrielli”: l’intervento in tuffo a corpo morto sulla conclusione a colpo sicuro Bignotti filtrato a sorpresa sul secondo palo, salva i propri pali dalla capitolazione.
Non brilla il Delta, e ogni  tentativo di valicare i sedici metri ospiti è un’impresa. L’ingresso di Oliveira e Tarantino portano nuovo dinamismo nel movimento della fase offensiva, ma è in prossimità della linea “Maginot” i venti metri che l’avanzata biancoceleste evapora. Il Lentigione per la verità si mostra concentrato, compatto, razionale e molto sbrigativo nell’allontanare il pericolo. I minuti intanto scorrono sul cronometro e la Correggese (gioca in trasferta sul rettangolo della Pianese) che sta sotto di un punto è pronta a coronare il sorpasso sui polesani. Nell’ultimo quarto di gara torna e Ferrari un po’ nascosto nel corso della partita a cercare fortuna con una giocata in avvitamento sul primo strozzata da ben quattro difensori biancorossi. Nel finale di gara la fatica l’individualismo nel cercare la soluzione vincente porta le due formazioni ad allungarsi e gettare al vento ogni geometria. Alla fine il pari ci sta tutto, il Delta impatta una difficile gara, il Lentigione riscatta la sconfitta di fine anno e la Correggese, il terzo incomodo si lustra gli occhi dall’alto della classifica. L’undici di Bagatti è la nuova capolista del girone D e il campionato ora si farà rovente…

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 08/01/2017
 

Altri articoli dalla provincia...






Campodarsego-Adriese. Decide la zampata dell'estroso Kabine...

Campodarsego-Adriese 1-0 La squadra di Gianfranco Fonti nella quarta uscita del precampionato batte 1-0 in amichevole l'Adriese, e adesso attende due avversarie di prestigio: sabato (ore 18) il Bassano Virtus, venerdì 18 agosto (ore 18) il Cittadella, in entrambi i casi al "Gabbiano".Il Campodarsego...leggi
09/08/2017

Serie D. L'Adriese finalmente stringe la mano a Pregnolato...

Nella foto: mister Mattiazzi e l'ultimo arrivato Pregnolato, ex Ravenna. Finalmente è arrivato... Al Bettinazzi da oggi c'è un uomo in più nello scacchiere tecnico di mister Mattiazzi. E' il neo-acquisto Marco Pregnolato di cui la Redazione di Venetogol aveva anticipato il contatto nella prima set...leggi
03/08/2017



ELEZIONI, la sfida RUZZA-GUARDINI all'atto finale. Sabato si vota!

Si riunirà sabato 3 dicembre (alle ore 8.30 in prima convocazione ed alle ore 10 in seconda convocazione) a Mestre, presso il Centro Congressi del Russott Hotel, l'Assemblea Ordinaria Elettiva del Comitato Regionale Veneto Figc-Lnd. Le società aventi diritto saranno chiamate ad ele...leggi
30/11/2016




Promo C. L'Altopolesine non si iscrive: Team Biancorossi in...cielo!

Nella foto: il Team Biancorossi Ponte/Salgareda schierato nella gara di spareggio contro il Noventa. A 24 ore dalla scadenza dei termini di iscrizione ai campionati dilettanti, i rodigini dell'Altopolesine (Castelmassa) alzano bandiera bianca. La decisione presa dal club biancoverde, il più a Sud del pano...leggi
21/07/2016



Eccellenza A: Adriese salvata da Guccione! Oppeano vede la salvezza!

L'Adriese vince in rimonta 2-1 contro il San Martino Speme e conserva i suoi quattro punti di vantaggio sul Vigasio, che imita la formazione rodigina e deve andare sotto, prima di imporsi in trasferta 3-1 contro il Thermal Teolo. Il San Martino Speme è affamato di punti salvezza e si illude con un rigore di Silvestri m...leggi
10/04/2016




Trofeo Veneto di Prima Categoria. In campo per le semifinali...

Primo round di semifinale nelle due rassegne del trofeo Regione Veneto di 1^ In Prima categoria, campione uscente il Mestre di Luca Cammozzo vincitore nella finale 2014-15 giocata a Caldogno sul S. Zeno Verona, la sfida più vibrante la vivrà il pubblico di Cornedo. La Virtus di mr. Santacatterina os...leggi
08/03/2016

CRV: dopo il RINVIO la data dei recuperi è quasi obbligatoria...

Uova & calcio... Un abbinamento a cui è già stato fatto ricorso in passato...Occorrerà dunque mettersi il cuore in pace e con tutta probabilità il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Veneto lo ratificherà già questa settimana. La giornata di campionato appena trascorsa (e ri...leggi
29/02/2016

Il CICLONE GOLIA è alle porte. A rischio le gare di domani del SGS...

Si attende a breve in questi minuti l'arrivo del "Ciclone Golia", così è stato ribattezzato, vale a dire la tormenta di pioggia e vento che dovrebbe abbattersi sulla nostra regione.Il Comitato Regionale è già in all'erta per decidere su un'eventuale sospensione del turno di campionato con conseguente rinvio...leggi
27/02/2016

Cerea-Adriese 0-1. Decide Scarpi! Cronaca e VIDEOINTERVISTE del match

nella foto l'autore del gol decisivo per l'Adriese Scarpi. Qui sotto le interviste di Germano Zerbetto proprio al match-winner e a mister Oscar Cavallari. Più in basso invece le videointerviste a mister Emanuele Pennacchioni, all'attaccante Josef El Qorichy e al centrocampista Alessandro Boscaro    ...leggi
21/02/2016

Eccellenza A: uragano in vetta. Crolla il Vigasio, l'Adriese c'è!

Nella foto: Colman Castro match winner.La sesta giornata di ritorno segna la fine della lunga striscia positiva del Vigasio che perde il derby contro il Cerea e la testa della classifica, con l'Adriese che ora guarda tutti dall'alto nel campionato di Eccellenza. Tornando alla sfida tutta veronese, i granata del presidente ...leggi
14/02/2016

Seconda Categoria. I match clou di giornata nei 16 gironi veneti...

Nella foto: la Zensonese in una gara di questa stagione.Capolista a caccia di…ossigeno. La rassegna domenicale espande le luci su un gruppo di gare che chiamano in causa le leader dei rispettivi gironi. Sodalizi che nella 2^ giornata di ritorno cercheranno di immagazzinare ossigeno per dare fondo al prosieguo della stagione. La part...leggi
15/01/2016


Eccellenza A: l'Adriese si impone nel finale a S.Martino. Finisce 0-2!

Nella foto: Rey Volpato autore del primo gol che ha sbloccato la gara.SAN MARTINO SPEME-ADRIESE 0-2San Martino Speme : Rossi G. , Irprati M., Ebothe, Rossi F., Bogoni, Irprati M., Ciasca, Badu, Boseggia, Avesani (83' Bosio Beltrame), Lizzano (91' Riva). All. MaschiAdriese: Milan, Nava, Castellan (62'Za...leggi
29/11/2015



Eccellenza A: nel big-match di giornata Pozzonovo-Adriese 1-1...

nella foto Emanuele Volpara, un rigore procurato e un gol per il fantasista padovanoADRIESE-POZZONOVO 1-1Pozzonovo: Dardengo, Bacchin (46'Et Tahiry), Minoglio,Boudraa, Laguda, Gasparello (65' Leshi)  Giordani, Pasetto, Canton, Volpara, Bellemo (85' Crema) All. SabbadinAdriese...leggi
11/10/2015



Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,90103 secondi