Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Edizione provinciale di Belluno


Zuliani & De Gennaro, Belluno sorpresa finale? No, piacevole realtà...

Gli Allievi Elite di Renato Luaria piegano con un tris i Nazionali del Pordenone

Vai alla galleria

Nella foto: l' Ital-Lenti Belluno 1905 Allievi, finalista della 23^ edizione del memorial "Zuliani & De Gennaro.

Ital-Lenti Belluno 1905 - Pordenone 3-2

Ital-Lenti Belluno 1905: Bortoluzzi, Dal Paos, Floris, Chiesa, Zampieri, Tabacchi, De Carlo, Spencer, Fiabane, Olivotto, Pedrini

A disposizione: 12 Daniele Balcon

Nel st sono entrati: 13 Manunta, 14 Acampora, 15 Matteo Balcon, 16 Bressan, 17 Fiorenzo, 18 Miana

Allenatore: Renato Lauria

Pordenone:De Toffol, Carraretto, Piani, Mior, Nardini, De Min, Palma, Lovisa, Querin, Cotali, Candotto

In panchina: 12 Favetta,

Nel st sono entrati 13 Tomasi, 14 Battistella, 15 Dema, 16 Cantarutti

Allenatore: David Rispoli

Arbitro: Mattia Zambon sez. aia di Conegliano V.to

Assistenti Mel e Morten sez. di Conegliano V.to

Reti: 27’ pt Spencer, 36’ pt Olivotto, 39’ st Querin, 12’ st Fiabane su rigore e al 32’ st Querin

Note. Serata mite, temperatura di 28 gradi, terreno in ottime condizioni, illuminazione buona, spettatori 120 circa. Espulsi nel corso della ripresa; De Min e Lovisa

Godega di Sant’Urbano. Il carattere batte la presunzione… Il successo dei ragazzi del I.L. Belluno è ampiamente meritato. Il Pordenone in organico ridotto (domenica l’aspetta la trasferta di campionato a Albino) non ha fatto una bella impressione. Nel primo tempo i nero-verdi sono apparsi  svogliati, slegati, lenti nel muovere palla e sempre a rischio di subire il pressing e le veloci puntate dolomitiche. Il Belluno energico nel fare sbarramento, mai domo nell’occupare gli spazi, e deciso nei raddoppi, ha lottato su ogni pallone soffocando sul nascere la lenta uscita friulana.  I primi 25’ sono volati via monotoni con un Pordenone sufficiente, sottotono, e per nulla incisivo. Al 27’ in una fase  di assoluto rilassamento, la difesa nero-verde  chiude “leggera” l’imbuto centrale e sulla puntata di Spencer, il gol è una magia d’astuzia dell’ala gialloblù che allunga il compasso,  con la punta del piede arcua il cuoio alle spalle del  portiere, un lob che sorprende De Toffol, rasenta la faccia interna della trasversale e entra nella sacca . Al 36’ lo sviluppo del gioco gialloblù sposta l’asse sulla sinistra, il fraseggio a rientrare libera alla conclusione balistica Olivotto, iln°10 di interno destro mira il palo lungo, il pallone supera il lanciato De Toffol, picchia sulla faccia interna del montante e rotola in gol. E’ il 2-0 bellunese. Nel finale 39’ il Pordenone ha una rabbiosa reazione:  sugli sviluppi di un’azione frontale, un tiro in mischia impegna severamente Bortoluzzi, il portiere gialloblù compie il miracolo, non trattiene la bordata, il pallone danza in prossimità dei 5.50 e Querin con tempestività felina ribadisce in gol, il sigillo che dimezza il divario a una manciata di secondi dal riposo. Nel secondo tempo Ital-Lenti Belluno ci mette tutta la grinta possibile. Nel primo quarto di gioco la formazione di Renato Lauria subisce l’arrembante reazione nero-verde, ma sull’avanzata dei “Ramarri del Noncello” al 12’ un pasticcio-leggerezza in ripiegamento di Nardini non sfugge all’agguato di Fiabane, il centravanti sullo slancio aggira il centrale friulano che commette fallo. Il contatto è da rigore che Zambon assegna senza esitare, trasformato da Fiabane sulla sinistra di De Toffol che intuisce la traiettoria. Il 3-1 segna in parte l’andamento della semifinale. Nel Pordenone nervosetto, qualche parola di troppo in una fase di massima spinta e di dispendio fisico nel tentativo di raddrizzare la partita provoca danni inattesi. Lo sbilanciamento potrebbe costare caro al 15’ quando l’allungo in velocità di Fiabane permette all’attaccante bellunese di presentarsi tutto solo davanti a De Toffol che gli ruba il tempo della battuta. La fase critica al 26’: il Pordenone dopo l’espulsione di De Min si vede penalizzato con il secondo “rosso” a Lovisa. In nove uomini i nero-verdi di mr. Rispoli hanno la forza e la determinazione di recuperare un gol con la puntata verticale di Querin ( il tiro a colpo sicuro centra il legno) che sulla respinta in rotazione mancina è lesto a insaccare. Il Belluno in difficoltà sul piano del palleggio, manifesta il proprio coraggio e la voglia di conservare la vittoria con grinta, aggredendo gli spazi che il Pordenone in netta inferiorità riesce a aprire. L’undici di Rispoli cerca fortuna anche sulle palle inattive e sui cross dalla bandierina ma nel fare breccia tra i saltatori, nell’area gialloblù ma non si passa davanti alla statura di Tabacchi e Chiesa. La sfida di semifinale va così a premiare la caparbietà dei gialloblù e al Pordenone ci sarà motivo di analizzare  una prestazione insufficiente.

Questa sera alle ore 20 la seconda semifinale: Liventina-Montebelluna.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 06/09/2017
 

Altri articoli dalla provincia...




Terza Belluno. Giovedì sera la finale della Coppa Dolomiti

Nella foto: il trofeo consegnato al Comelico 2017. La Coppa Dolomiti, appuntamento di spessore del calcio bellunese è pronta a far vivere una serata da mille e...una notte di bagordi. Lo è stato domenica sera per lo Schiara (54 punti) che grazia alla distanza accumulat...leggi
07/05/2018





Serie D. Scossone all' U. Feltre. Pagan si dimette, subentra Andreolla

Le dimissioni che meno t’aspetti. Dal pomeriggio, al termine della riunione tecnica allestita in tutta fretta dall’Union Feltre, il club verde-granata presieduto da patron Giusti e mister Andrea Pagan hanno deciso unanimemente di sciogliere il legame. E’ la notizia che rafforza le voci di sfiducia ...leggi
16/04/2018


Belluno 1905. Una frecciata al cuore l'esonero di mister Baldi...

Nella foto: Michele Baldi nel periodo più florido dell'Ital-Lenti Belluno 1905. Oggi l'esonero... Con un comicato stampa l'Ital-Lenti Belluno 1905 nel pomeriggio ha chiuso il rapporto tecnico con Michele Baldi subentrato a inizio stagione a Roberto Vecchiato (si è sparsa...leggi
30/03/2018




Campodarsego all'inglese. L'uno-due di Michelotto e Caporali...

Il Campodarsego torna alla vittoria e allunga in vetta: le reti nella ripresa di Caporali e Michelotto regolano il Belluno al Gabbiano, e permettono ai biancorossi di allungare, visti i pareggi di Vecomp e Arzignano, portando a tre punti il vantaggio sulla seconda e a sei punti quello sulla terza in classifica.LA GARA. Dopo una prima mezz'ora molto bloccata, ...leggi
11/02/2018



















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,89907 secondi