Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×

Edizione provinciale di Padova


Eccellenza B. Uno sbiadito 0-0 tra le Cenerentole del girone...

Vai alla galleria

Nella foto: il Cornuda/Crocetta 1920.

CornudaCrocetta 1920-Saonara/Villatora 0-0

CornudaCrocetta 1920: Pazzaia, Rizzo*, Pegoraro*, Scopel*** (17’ st Luciani***), Marchese***, Deon*, Bordin, Azzolin**, Callegaro** (30’ st Colonna**), Facioni*, Maistrello* (27’ st Rosin**)

In panchina: 12 Manfrè*, 16 Signor***, 17 Furlanetto***, 18 Vedramin**

Allenatore: Tomasi Tomasi

SaonaraVillatora: Baldan, Cacco**, Cavraro***, Vignato, Barison, Fortini, Hatimi, Danieletto (27’ st Giorgio Pittaro), Rampazzo, Talato, Santi**(14’ st Conventi*)

In panchina: 12 Tessari**13 Costantin**, 14 Giulio Pittaro, 15 Vezù, 17 Irti***

Allenatore: Damiano Longhi

Arbitro: Matteo Franzoni  sez. di Lovere (BG)

Assistente n° 1: Thomas Storgato sez. di Castelfranco V.to

Assistente n° 2: Michele Botter  sez. di Castelfranco V.to

Note. Pomeriggio velato e freddo, temperatura di 12 gradi, terreno molle ma in buone condizioni.

Spettatori: 120 circa con sparuto seguito padovano.

Ammoniti: Facioni, Fortini

Recupero pt 1’ st 4’

(**) under a referto gara: *’97, **’98, ***’99, ****2000

Cornuda. Si aggrappa alla cabala i CornudaCrcetta 1920, non subisce gol, ma non la vince… Il pareggio casalingo è purtroppo un segnale di condanna. I 90’ tra i due team che alla vigilia della 13^ gara del girone d andata chiudono la classifica, impongono alla formazione di Tomaso Tomasi il successo, i tre punti che i biancocelesti non conquistano tra le mura domestiche dal 12 Marzo 2017 (1-0 al Nervesa nel derby del Montello). Non gode di buona salute nemmeno il SaonaraVillatora che presenta in panchina per la “prima” Damiano Longhi. I padovani con 8 punti contano di un buon margine di vantaggio sui trevigiani, ma il successo degli azzurri latita dalla 1^ giornata l’exploit riuscito in casa a cospetto della Piovese. In trasferta  il trend assai negativo non registra vittorie dal 5 marzo scorso, l’1-0 racimolato al “Giol” di S. Polo di Piave.

Si parte alle 14,30 al fischio del bergamasco Franzoni. La statistica e i precedenti parlano pro-Cornuda, un segnale stimolante che i padroni di casa contano di triplicare nella gara che vale uno spicchio della torta permanenza.  Parlano i numeri e c’è il 2-0 del 6 marzo 2016 e il successivo 1-0 del febbraio scorso a confortare i ragazzi di Tomasi. La paura di perdere rende il match piatto illeggibile, tecnicamente povero. Il palleggio da ambo le pari offre un giro palla a singhiozzo, a volte impreciso. Il CornudaCrocetta 1920 gioca dal 1’ con un uomo in meno: la partecipazione alla gara sulla sinistra di Maistrello e imperniata a preoccuparsi neutralizzare le sporadiche uscite di Cavraro, un ‘99.  C’è tanta buona volontà in campo ma nei primi 20’ la viva percezione che si dovrà scalare le montagne russe per vedere un briciolo di trama. Gioco poco fraseggio, aggressività nulla. Giocatori che passeggiano privi di mordente e brio. Una prima parte piatta, inconcludente. Al 25’ il primo scricchiolio difensivo lo manifesta la difesa di casa: da una rimessa laterale di Cacco su Vignato, il mediano dalla trequarti pesca sulla verticale Talato, la mezzala incrocia con puntualità,  ma la girata da sotto si perde nella stratosfera. Molto grave è l’errore sul calcio dalla linea della area di porta a non più di sei metri. E’ l’unico flash in un pomeriggio calcistico, grigio.

Ripresa. Fino al 30’ non c’è presenza concreta in area da parte del CornudaCrocetta; nemmeno sulle palle inattive, le fugaci occasioni per incidere, l’undici di casa riesce a calibrare un pallone degno di nota. Pazzaia dalla parte opposta è più sollecitato dai retropassaggi dei titubanti dei compagni che dalle conclusioni ospiti. La prima di una discreta efficacia la scocca al 31’ Hatimi dai 18 metri con Pazzaia attento nella presa a terra. Nei 5’ finali il CornudaCrocetta sul costante incitamento di mister Tomasi di pressare con quattro attaccanti conquista il piazzato ai 20 metri: botta di Azzolini e traversa piena. Una scheggia che non innesca l’atteso botto natalizio. Il CornudaCrocetta rimane lì, solo soletto e chiude la graduatoria con la “maglia nera” addosso…

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 03/12/2017
 

Altri articoli dalla provincia...



Serie D. Il Campodarsego replica alla Vecomp nella volata d'inverno...

Nella foto: Attilio Gementi. Il diesse è al "settimo cielo" per aver creduto nel rilancio di Michelotto-gol (5). Il Campodarsego prosegue la sua cavalcata, battendo l'Adriese allo stadio Gabbiano e conquistando così la nona vittoria nelle ultime dieci uscite. Tre punti firmati da Kabine e Michelotto, prima...leggi
10/12/2017

Bomber Nalesso regala al Campodarsego il gol della sicurezza...

Con una grande rimonta nella ripresa, il Campodarsego espugna il difficilissimo campo di Tamai e continua la sua corsa a quota della Virtus Vecomp, scavalcando però l'Arzignano fermato sul pari dall'Este. Che la gara potesse essere difficile lo si sapeva, viste le numerose assenze: dopo la prima occasione di marca biancorossa, con la parte alta della traver...leggi
03/12/2017

Campodarsego a "forza 4". Dopo il Mantova al Gabbiano cade l'Este...

Nella foto: il binomio Pagin-Gementi, euforici per il buom momento della squadra. Il Campodarsego fa la voce grossa: messo nel mirino il Mantova, i biancorossi di Gianfranco Fonti hanno replicato la quaterna inchiodando anche l'Este. Il poker nel derby matura già nella prima frazione, un primo te...leggi
26/11/2017

Il big-match del "Gabbiano" laurea con poker uno straripante "Campo"

Nella foto: Grasjan Aliù. Oggi il capitano è andato a segno... Il Campodarsego ritrova la vittoria e fa pesare il fattore campo, il 'Gabbiano'…I biancorossi di G. Franco Fonti con il  4-2 al Mantova replicano al tentativo di fuga dell’ArziChiampo e della Vecomp vittorios...leggi
19/11/2017




Juniores Nazionali. Calvi Noale-Campodarsego finale 1-1...

Nella foto: il Campodarsego Jr. Oggi i biancorossi hanno ceduto la leadership a Trento e Dro. Calvi Noale-Campodarsego 1-1 Calvi Noale: Titomanlio, Cavazzana, Bettiolo, Stefani (30' st Bardini), Soffia, Bozzato (1' st Scanferlato), Ciancio, Barison ...leggi
08/11/2017


Serie D. Il Campodarsego aggancia in vetta la Vecomp Verona...

Nella foto il "Campo" di inizio torneo. Il Campodarsego completa la rimonta: il quinto successo di fila, questa volta contro la Liventina al "Gabbiano", vale ai biancorossi l'aggancio alla vetta della classifica: sette punti rosicchiati in tre gare alla Virtus Verona, fermata in Friuli dal Cjarlins, valgono ora il prima...leggi
05/11/2017

Serie D. Calvi Noale-Campodarsego 1-4, e la vetta è vicina...

Quarto successo di fila del Campodarsego e il Noale continua a seminare, male, in casa. Una vittoria spianata in un batter d’occhio. Dopo 60” i biancorossi rompono il ghiaccio e al 13’ sul terzo sigillo della prima frazione, i tre punti sono nel freezer. E’ un successo che permette ai ragazzi di G. Franco Fonti di ridurre il ...leggi
01/11/2017




Serie D. Superlativa cinquina giallo-blù. Campodarsego out...

Seconda sconfitta consecutiva per il Campodarsego, che cade al "Polisportivo" di Belluno con un 5-2 fin troppo pesante per quanto visto sul campo. In inferiorità numerica dopo 11 minuti e senza lo squalificato Kabine, la squadra di Fonti nel primo tempo va sotto 3-0 sbagliando anche un rigore, ma nella ripresa rimonta due reti e sfiora l'incredibile pareggio...leggi
08/10/2017

Promozione B. Juve Laghi-Nove Stefani, LIVE... st. 3-1...

Nella foto: la Juve Laghi oggi. Juve Laghi-Nove Stefani 3-1 Juve Laghi: Manuel Bragagnolo, Moletta**, Stocco,  Carniel, Tessarollo (25' st Carollo), Gheno, Francesco Bordignon***, Sartori (20' st Alessandro Stefani), Pasinato** (39' st Tellati...leggi
07/10/2017

Coppa Italia serie D. Belluno 1905-Este in diretta LIVE...

Nella foto: il pareggio di Pramparo a centro area di porta. Ital-Lenti Belluno 1905-Este 2-1 Belluno 1905: Colonna***, Marta Bettina**, Mosca, Quarzago*** (46' st Santer****), Sommacal, Pramparo, Fracaro** (21' st Bertagno), Miniati, Corbanese, Piaz...leggi
04/10/2017

Campo-Vecomp. La tripletta rossoblù fa volare l'11 di mr. Gigi Fresco

Nella foto: Alba autore del 2° gol scaligero, dagli 11 metri. CAMPODARSEGO-VIRTUS VERONA 1-3 CAMPODARSEGO (3-5-2): Cazzaro; D. Beccaro (33' pt Kabine), Leonarduzzi, Colman Castro; Sanavia (31' st Nalesso), Caporali (34' st Michelotto), Marcolini (13' st Radrezza), Trento, Ndoj; Pietribiasi (31' st C. Beccaro), Aliù....leggi
01/10/2017







Campodarsego-Cittadella, rilancia in gol Grasian Aliù...

Nella foto: il bomber e capitano del "Campo", ieri in gol. La squadra di Fonti ha impattato per 2-2 il test pre-serale contro il Cittadella di mr. Venturato, grazie alle reti del binomio Aliù-Sanavia, una doppietta-sorpasso in meno 25’ della ripresa che ha ribaltato l'inizi...leggi
19/08/2017


Campodarsego-Adriese. Decide la zampata dell'estroso Kabine...

Campodarsego-Adriese 1-0 La squadra di Gianfranco Fonti nella quarta uscita del precampionato batte 1-0 in amichevole l'Adriese, e adesso attende due avversarie di prestigio: sabato (ore 18) il Bassano Virtus, venerdì 18 agosto (ore 18) il Cittadella, in entrambi i casi al "Gabbiano".Il Campodarsego...leggi
09/08/2017


Finali Scudetto JR Naz. Il Campodarsego va all'attacco dell'Imolese...

Superato lo scoglio regionale, la Virtus Vecomp Verona (2^ nel girone C alle spalle della Virtus Bergamo) nei tiri dal dischetto, il Campodarsego di Massimo Vidale punta diritto su Imola. Domani mercoledì al “Romeo Galli” la band biancorossa nella gara di andata dei quarti di finale della corsa al tricolore vinta nella passata edi...leggi
06/06/2017

Serie D. Il "lupo", il patron Zarattini, azzanna la preda: è l'Abano..

Clamoroso al..."Cibali". E' l'esclamazione di stupore che fece clamore, contagiò l'Italia alle gesta del Catania. E proprio cavalcando i colori rossoblù dell'elefantino, è la Luparense con il "lupo", in patron Zarattini a far gridare "Attenti al Lupo". E' si, la Luparense da ieri con il contatto ormai ai dettagli, avrebbe p...leggi
26/05/2017


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,98547 secondi