Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Treviso


Serie D. A Tamai il Montebelluna si prende la vittoria che vale l'off

Vai alla galleria

Nella foto: il rigore trasformato da Denis Maccan.

Tamai-Montebelluna 2-3

Tamai: Colesso***, Presello**, De Biasi (2’ st Terranova), Borgobello (41’ st Furlan) , Colombera, Faloppa, Alcantara, Kryeziu (37’ st Dalla Vedova*), Maccan, De Anna** ( 7’ st Vedova**) , Nadal**

In panchina;: 12 Masin**, 13 Russian*,  14 Barbierato***, 17 Salamon

Allenatore: Luca Saccon

Montebelluna: Secco****, Moretto (22’ st Bonaldi),  Spagnol*** (30’ st Fornasier**), Dal Colle, Guzzo, Fabbian, Franceschini, Nchama,  Mortaro (37’ st Dal Maso), Fasan*, Zago**

In panchina: 12 Milan, 13 ? 14 Gasparini***, 16 Gallina**, 19 Tronchin***

Allenatore: Francesco Feltrin 

Arbitro: Enrico Gigliotti sez. di Cosenza

Assistenti: Leoni e Pilleri sez. aia di Cagliari

Reti: 3’pt e 29’ st  Mortaro, 26’ Fasan, 43’ pt Maccan su rigore, 1’ st Maccan

Note. Pomeriggio soleggiato, temperatura di 19 gradi terreno molle ma in discrete condizioni, spettatori 250 circa. Molti gli addetti ai lavori presenti

Ammoniti: Moretto

Espulso al 31’ Alcantara (fallo violento a centrocampo)

Recupero: pt 1’ st 4’

(*) under della gara: *’98, **’99, ***’00, ****’01

Tamai di Brugnera. Tamai autolesionista; il Montebelluna ringrazia e vola nella griglia del playoff. Nel prendere visione del referto gara, il coneglianese Luca Saccon ripropone dal 1’ sul lato di sinistra De Biasi, rinforza la “diga” mediana con l’impiego di Kryeziu, arretra Borgobello, con De Anna (vice-Giglio) a occupare la trequarti al posto del claudicante Giglio. In panchina si rivede Russian. Nel Montebelluna fa notizia (lo impongono le scelte degli under…) la panchina per l’estremo Milan, mentre Zago è preferito a Bonaldi sulla catena di sinistra. E’ una sfida che il Tamai è chiamato vincere, mentre l’undici di Feltrin ha motivo di gestire due verdetti-pro. L’ultima sfida giocata  nel centro dell’Altolivenza tra i due club più longevi della serie DC,  ha visto i “coreani” spuntarla per 1-0.

Al via del cosentino Gigliotti la partita di primo acchito sembra assestarsi in una disposizione d’attesa. Ma la fase di studio dura 180” il tempo che permette a Mortaro di firmare il vantaggio. L’azione-gol si sviluppa sulla destra: Fasan, molto rapido sul breve attacca nell’uno-contro-uno il lungo De Biasi, centra nel cuore dell’area e lo stacco di Mortaro a due metri dalla linea di porta è fatale a Colesso. Il Tamai accusa il colpo e sbanda. E’ un quarto di gara dove l’undici di Saccon non riesce ad articolare un’azione ficcante. Al 22’ le “furie” godono di un calcio franco in prossimità dei  20 metri, ma l’azione che sfocia in un telefonato traversone controllato dalla batteria di lunghi trevigiani. Il Tamai guadagnato qualche metro abbozza un timido forcing,  ma non tiene conto dell’agilità degli avanti ospiti. Tutto scontato quando lo sbilanciamento innesca lo scatto centrale sul filo dell’offside di Mortaro: il centravanti  punta Colesso in uscita, ma s’incarta.  L’ariete biancoceleste con l’intera area a disposizione, si dimostra precipitoso nell’affondare la zampata vincente, non azzarda il dribbling e finalizza l’azione sul corpo dell’estremo di casa. 1’ dopo i conti tornano. E’ Fasan defilato sulla destra a inchiodare il 2-0 con un fendente che lascia di sasso Colesso. Sul raddoppio ospite il pubblico di casa manifesta il disarmo delle “furie rose”. Al 30’ è ancora Mortaro a mettersi in evidenza: il centravanti trovato un varco nei 5,50 anticipa in scivolata  Presello e centra il palo; sulla palla che danza in prossimità della linea bianca è l’esperienza di Colombera a spazzare il pericolo. Superata la buriana, il Tamai si fa più spavaldo, cerca spazi sulle corsie laterali e al 43’ da una palla inattiva ben articolata sulla fascia di destra, il cross sventato dalla difesa è riproposto a centro area da Colombera, la palombella innesta un capannello di uomini in prossimità del dischetto, Secco esce alla disperata e nell’affrontare il cuoio in sospensione frana su Zago che abbatte Alcantara sotto gli occhi di Gigliotti. Il rigore è limpidissimo e Denis Maccan dopo due errori dagli 11 metri fa… Secco il giovane estremo trevigiano. La partita si riapre e le squadre rientrano per la pausa.

Ripresa e gol. Passano 23” e Denis Maccan da gran marpione dei sedici metri firma il 2-2. Tutto nasce da una fiondata di Kryeziu non trattenuta da Secco che serve su un piatto d’argento il pallone al castigamatti Maccan che insacca in spaccata scivolata. Riassestato il gap, una testimonianza del carattere sprigionato dalle “furie”, il match vede una parziale reazione dei biancocelesti. E’ una fiammata che si concretizza con un tiro fuori dai pali. Il Tamai sulla fragilità a contrasto del Monte aumenta i giri del proprio motore e al 16’è sempre Maccan  a imperversare nei sedici metri con un’incornata che esce di poco sul palo lungo. Denis Maccan è una furia e poco dopo in precario avvitamento il centravanti inzucca il pallone indirizzandolo sul palo dove è splendido in volo Secco nella deviazione. Una prestazione in crescendo che il Tamai incanala a suo piacimento. Il Montebelluna soffre, si rintana nella propria metà campo e limita i danni. Ma al 29’ ci pensa il Tamai a rianimarlo con un erroraccio amatoriale: sulla linea di fondo un errato disimpegno (Colesso nel frattempo ha lasciato i pali) del difensore di sinistra centra il crpo di Bonaldi, l’ex Mestre è velocissimo a servire al centro Mortaro che a porta vuota, in giravolta, insacca il gol più facile della sua carriera. In tribuna scende il gelo tra i supporter tamaioti. Nei 10’ finali il Tamai, in inferiorità numerica si butta tutto in avanti e affida a Maccan le proprie risorse per impattare un match che non merita di perdere. Per ben due volte il centravanti rasenta i legno montelliani, ma la sciagurata disavventura difensiva ha segnato la gara.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 14/11/2018
 

Altri articoli dalla provincia...





Final-Six di Romagna. I 4 gironi dell'Elite Allievi e Giovanissimi...

Final-six Allievi e Giovanissimi Elite Primi in Italia a pubblicare il sorteggio della fase finale che assegnerà lo scudetto della categoria Allievi Elite (campione uscente il Giorgione 2000) e Giovanissimi (campione uscente la Liventina), la rassegna Allievi vedrà i castellani nel triangolare A aff...leggi
11/06/2019

Juniores Elite. Varesina-Giorgione 2000 il primo round vale la finale

Lo stadio di Venegono Superiore (Varesina). Alla prova d’esame, Superiore… A Venegono, nel varesino, la juniores Elite del Giorgione 2000, nel primo round delle semifinali, va a caccia di un risultato che lasci il segno. L’avversario, la Varesina, ha vinto il girone A della Lombar...leggi
03/06/2019



Consorzio TV. L'Eccellenza è alle porte. Nervesa, il partner

I rumors di un club allargato prende sempre più piede e da una mese (le voci si sono allargate a macchia d'olio tra gli adetti ai lavori più presenti) c'è pure il punto estremo l'Eccellenza (la futura categoria in cui giocare). Il Consorzio Treviso è prossimo a salpare, in Eccellenza, e tutti lo d...leggi
11/05/2019



Torneo Città di Cordignano Giovanissimi. L'Orsago primeggia...

Nella foto: i vincitori del "Città di Cordignano". Nel torneo Giovanissimi Città di Cordignano 2019 è l’Orsago ad alzare il trofeo. Nell’atto finale, i primi 30’ hanno offerto un condensato di corsa con squadre sfilacciate nel rilanciare l’azione e rare occasi...leggi
03/05/2019






T.R. Veneto di 2.a cat. Refrontolo-Agredo Live...2-0 al 49' st

Refrontolo-Virtus Agredo Savio 2-0 Refrontolo: De Min-Tona, Brino, Pederiva, Villanova, Buogo, Pasin, Dall’Arche, Bet, Simone Gerlin, Zanin (33' st Signorotto), Alessio Gerlin (32' st Lorenzon) In panchina: 12 Berna, 13 Arman, 15 Miotto, 16 Possamai, 1...leggi
10/04/2019
















Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,87894 secondi