Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI    

Edizione provinciale di Padova


Ecc. B. Il Vittorio V. affossa il Tombolo con la firma di Caraccio...

Dopo 8 sconfitte e due pareggi i rossoblù violano il "Barison" con il 2-1 dell'out

Vai alla galleria

Vittorio Veneto-Tombolo/Vigontina 2-1

Falmec Vittorio SMC: Bance*** (40’ st Gava), Serafin* (43’ pt Bottecchia*), Spader, Casagrande**, Slongo, Maiutto, Mutton** (14’ st Farias), Lezcano )27’ st Ndiaye**), Caraccio, D’ Incà, Agostini (40’ st Badio***)

In panchina: 15  Amadio*, 16 Galeja**, 17 Troyer**, 20 Pizzato****

Allenatore: Paolo Zoppas

Tombolo/Vigontina: De Bastiani**, Toso*, Bernardes, Papi***, Pilotto, Sanguedolce**, Beghetto (31’ st Maistrello****), Brugnolo*, Di Federico, Pedroso, Pillirone**** (23’ st Topao)

In panchina: 12 Dainese***, 13 Minotto****, 15 Fracasso*, 16 Mazziotti**, 18 Pace***, Moraes

Allenatore: Giuseppe Camparmò

Arbitro: Mattia Drigo sez. di Portogruaro

Assistente n° 1: Paolo Fiorese sez. di Bassano del Grappa

Assistente n° 2: Ares Beggiato sez. di Schio

Reti: 44’ pt Pillirone, 25’ st Slongo, 29’ st Caraccio

Note. Pomeriggio freddo, temperatura di 2 gradi, terreno in buone condizioni, spettatori, 120 circa

Ammoniti: D’ Incà, Beghetto, Caraccio, Serafin, Topao

Recupero: pt 1’ st 4’

(*) under della gara:*’98 **’99, ***’00, ****’01

Vittorio Veneto. L’ultimo chiuda la porta… Al “Paolo Barison”cala il gelo sul TomboloVigontina. A sbatterla in faccia ai biancorossi di mr. Camparmò è la diretta rivale, il Falmec, che si porta a casa i tre punti e chiude ogni via d’uscita ai padovani che restano piantonati in fondo alla classifica. Il Tombolo Vigontina incassa così l’ennesimo stop, conserva la “maglia nera” del torneo e rivaluta lo score dei ragazzi di Zoppas che al “Barison” nello scontro diretto sperava di affossare la “maglia nera” del girone B dell’Eccellenza.  Il freddo pomeriggio ai piedi delle Prealpi attira la curiosità degli sportivi rossoblù sull’esordio casalingo dei tre argentini arrivati a dar manforte al club della Vittoria Alata. Franco Caraccio già si è presentato con il gol al Real Martellago, ezcano e  

E’ una sfida che a bocce ferme bandisce il pareggio, un risultato che davanti alla precarietà della classifica non serve a nulla. Beppe Camparmò dal duo arrivo alla giuda dei padovani no ha infilato 5 sconfitte e un pareggio chiudendo tre match segna gol. Oltretutto nel cammino esterno di padovani non c’è traccia di vittoria che latita (marchio Vigontina) dal 10 dicembre 2017, il 3-1 strappato nel veronese, a Sona. Non sorride nemmeno il team guidato da Paolo Zoppas che tra le mura di casa arranca da mesi il bilancio cita 8 sconfitte e due pareggi contro Union QDP e Luparense. L’ultima squillo di tromba risale al 25 febbraio con il 3-1 inflitto al Borgoricco. Da questo verdetto i rossoblù contano di rilanciare le aspirazioni salvezza, il traguardo che la società senza giri di parole si era prefissa ad inizio stagione. A referto nel Vittorio Veneto. Il Tombolo/Vigontina che ha pescato a piene mani dai club del Sud, conta dal 1’ sull’impiego del brasiliano Pedrozo uno che al “Barison” con il Sandonà infilò la doppietta. E’ un Vittorio Veneto che dopo 60” mette in ambasce la difesa biancorossa: taglio basso dal settore destro di Caraccio, il cuoio colpisce su un fianco Slongo appostato sulla linea dei 5.50, la deviazione inquadra la porta e sulla linea bianca la difesa padovana sbroglia il pericolo. 2’ dopo il Falmec va in rete con la girata-flash da sotto di Caraccio, il cross scodellato dalla destra di Agostini è effettuato con il pallone oltre la linea di fondo campo. Il Tombolo/Vig bada ad alleggerire l’azione di casa con un paio di aggiramenti (fiacchi) di Pedroso che non trovano sostegno nei compagni di reparto. Al 27’ pregevole iniziativa di casa: Caraccio nel proteggere palla sul discetto del rigore è affossato, l’azione avvolgente porta il pallone sui piedi di Agostini che in torsione impegna sul palo De Bastiani che smanaccia a due mani. La supremazia territoriale dei padroni di casa non apre alcun varco a favore di Caraccio e Agostini e alla prima vera offensiva con la porta a vista è Pedroso a muovere palla in apertura sulla sinistra, Pillorone affronta nell’uno contro uno Bottecchia che gli concede la visuale della porta, l’estrema carica il sinistro, Bance sul pallone lo argina come può allargando il palmo della mano ma il pallone rotola lemme-lemme nella porta priva di copertura.

Ripresa. E’ volenterosa la reazione dei rossoblù che al 5’ concludono da fuori col il pallone che rasenta i pali di De Bastiani. Forte del vantaggio l’undici di Camparmò abbassa il raggio dell’azione, ma  mantiene costantemente tre attaccanti oltre la linea mediana. Il Vittorio Veneto cerca di far valere la propria rapidità nel palleggio ma solo di rado riesce a sfondare la “barriera umana” organizzata dai biancorossi padovani. Al 25’ arriva il gol della liberazione: angolo di D’Incà, stacco dell’ !australiano” Slongo e De Basiani capitola sulla capocciata del centrale rossoblù. Passano 3’ e il Vittorio Veneto capovolge il parziale: piazzato dalla destra di Ruben D’Incà, davanti ai pali di De Bastiani il pallone ristagna tra una selva di gambe, Caraccio in agguato nei 5.50 non si fa scappare l’occasione sottoporta e in qualche modo il pallone tocca il pallone che sbatte sotto la traversa e rotola nel sacco. La Vigontina accusa la sbandata, ma si fa coraggio. La partita vive una fase di stanca con il Falmec che articola un palleggio sottoritmo nel tentativo di addormentarla. La sveglia però la innesca al 36’ Di Federico: Bance su un pallone spiovente esce a vuoto e Topao in rotazione da posizione ideale centra Maiutto che gli fa scudo davanti alla porta. Nel finale (47’) è Gava appena entrato per l’under rossoblù che aveva coperto i pali per 85’ a esibirsi nel salvataggio sul primo palo e blindare la vittoria che fa morale e riporta il buon umore nello spogliatoio di casa. Per il Tombolo/Vigontina ora dovrà misurarsi i un’aspra lotta con il Treviso per uscire dal tunnel.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 16/12/2018
 

Altri articoli dalla provincia...



Stasera parte in tivù la nuova stagione di "Speciale Dilettanti"

Parte stasera (lunedì) la stagione di Speciale Dilettanti 2019/20, vetrina televisiva dedicata al mondo del calcio veneto dalla serie D in giù, realizzata da PadovaSport.tv in collaborazione con la storica emittente regionale Telecittà (canale 73). Alla conduzione Salvatore Binatti, con la squad...leggi
09/09/2019


Tombolo. Il rilancio dalla Promozione B, proiettato sul play-off...

Il Tombolo oggi al lavoro. Alle 19,30 la carovana è partita per il Piancavallo, sede del ritiro. Ligi al programma preparato nella pausa agonistica, il Tombolo al via del torneo di Promozione B, oggi nel tardo pomeriggio ha riunito le fila. Tanti i volti nuovi, molti i giovani al primo impatto con la formazione ma...leggi
01/08/2019

Campodarsego al raduno. Il primo giorno di lavoro è già alle spalle...

Appuntamento al…”Gabbiano”, E’ iniziata nel pomeriggio la stagione 2019/2020 del Campodarsego. Tutti i ragazzi convocati, i reduci dello scorso anno e i nuovi acquisti inquadrati nella rosa biancorossa. Il presidente Pagin con accanto il diesse Andrea Maniero e mister Andreucci nell'occasione ha voluto rivolgere un pensiero...leggi
22/07/2019

Campodarsego. Alberto Gomes de Pina l'arma in più dell'attacco...

Alberto Aladje Gomes de Pina, noto anche semplicemente come "Aladje" nato in Guinea il 22 ottobre  1993, ma è di passaporto portoghese è il nuovo attaccante del Campodarsego. Punta ancina, cresce nel vivaio del Padova per poi passare al Chievo e Sassuolo. Dopo il prestito all'Aprilia, dal 2014 milita in Lega ...leggi
18/07/2019

Castelbaldo. Quattro serate di finale nell' 11. Donato e Smanio

Nella foto: la Juniores del Castelbaldo Masi. Il calcio giovanile spopola Castelbaldo Masi. Sarà un finale settimana festa per le quattro categorie in cui è imperniato l’11° torneo “Donato & Smanio” rassegna che nella bassa padovana ha richiamato il fior fiore dei vivai padani....leggi
28/05/2019





Campodarsego. Tony Andreucci ora conta sui centimetri di Giorgi

Nella foto: Amadeus Giorgi nuovo ariete del Campodarsego. Il Campodarsego Calcio comunica che nella giornata di oggi è stato perfezionato il tesseramento dell'attaccante Amadeus Giorgi, che ormai da tre settimane si allenava con la formazione biancorossa, sotto gli occhi attenti di mister Antonio...leggi
05/02/2019


Mercato D. Il Campodarsego puntella la mediana e il blocco under...

Nuovo innesto al Campodarsego Calcio 1974. L’ acquisito delle ultime ore è il possente centrocampista Paul Nnodim, classe 1999. Un nuovo under che va a infoltire lo scacchiere a disposizione di Tony Andreucci. Nnodim arriva al Gabbiano con la formula del prestito dal Calcio Padova. Di nazionalità nigeriana, nato il 7 gennaio del ...leggi
30/01/2019




Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07029 secondi