Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI    

Edizione provinciale di Vicenza


Promozione B: a tu per tu col mister dell'Eurocalcio Paolo Zanon...

Domenica con il suo Eurocalcio affronterà il Treviso di mister Tentoni.

Nella foto: Paolo Zanon, mister dell'Eurocalcio Cassola.

Paolo Zanon,
mister dell'Eurocalcio, è pronto alla grande sfida che la sua squadra affronterà domenica tra le mura amiche contro la "corazzata" Treviso, che a suon di risultati utili, è riuscita a salire fino al secondo posto della graduatoria. Ma come ci premette l'allenatore vicentino, da parte dei berici non ci saranno sconti e nessun timore reverenziale, anzi un'ulteriore stimolo per una stagione tutto sommato positiva:

"Ci troveremo di fronte la squadra più in forma del momento e quindi sarà ancor più dura ma il nostro spirito sarà sempre lo stesso con cui abbiamo affrontato le altre formazioni. Ho la fortuna di avere un gruppo straordinario, un giusto mix tra "vecchi" e giovani e anche se siamo in leggera difficoltà a livello di infortuni, so che chi andrà in campo darà il 101% come sempre".

Classica partita da tripla mister, azzardiamo un pronostico o attendiamo domenica sera?
"Ne riparliamo domenica sera va.  E' chiaro che noi vorremmo fare lo sgambetto alla squadra di Mr.Tentoni,ma sarà il campo a decidere il computo finale. Ci sarà sicuramente il pubblico delle grandi occasioni e vogliamo onorare al massimo l'impegno che ci attende".

Infatti Eurocalcio-Treviso è un pò il piatto forte della giornata. Una sfida di vertice decisiva per certi versi.
"A mio modesto parere la Godigese sta facendo la lepre e credo che non si farà scappare l'occasione di allungare in classifica anche se non ha una partita semplice con il Caldogno.Per quanto ci riguarda il primo posto è una chimera e quindi questa sfida, è determinante per il nostro piazzamento play off. Se vinciamo, agganciamo i trevigiani in classifica e siamo secondi e in vantaggio in base agli scontri diretti, se perdiamo il Treviso soffia ancor più forte sul collo della Godigese ma noi abbiamo tempo per rimediare, se pareggiamo cambia poco per entrambi. Fin dall'inizio dell'anno la squadra del capoluogo è sempre stata segnalata come le papabili alla vittoria finale. Credo pero' che il margine del team di Castel di Godego sia sufficiente per gestire questo ultimo atto di campionato".

Cosa teme di più del Treviso?
"Il collettivo che è molto completo. Un lusso per la categoria.Guarda non ti nascondo che all'andata si vinse con una partita di enorme sacrificio e nonostante ciò, già allora ne parlammo con i miei collaboratori e ci siamo trovati tutti concordi sul fatto che il tasso tecnico e lo spessore che è insito nella rosa del Treviso sarebbe venuto fuori alla lunga. Quindi ospitiamo una delle migliori formazioni del torneo, che vola sulle ali dell'entusiasmo ritrovato, che comunque deve far i conti con la mia squadra determinata a proseguire nel migliore dei modi un buon campionato".

Che bilancio traccia della stagione dell'EuroCalcio?
"La società ad inizio stagione mi aveva chiesto una tranquilla salvezza e se ora ci troviamo cosi' in alto è solo merito di tutti i giocatori che settimanalmente hanno messo voglia, entusiasmo ed anche attributi sia negli allenamenti settimanali che nelle partite. Il nostro impegno unito a una componente fondamentale, rappresentata dal nostro Presidente Carletto Stelio che da sempre mette in mano agli allenatori che vengono qui squadre ben imbastiste e a tutti i componenti della società che ci hanno sempre fatto lavorare con la massima tranquillità, sono il segreto della nostra positiva annata. Forse potevamo fare un pochino di più sotto certi punti di vista, ma tutto sommato va bene cosi'. Mi permetto inoltre di ringraziare i nostri  giovani, hanno dimostrato parecchia maturità e in alcune partite si sono rivelati uomini di spessore perchè ci è capitato nel corso dell'anno, di giocare con sette under e di portare a casa sfide difficili. E' questo lo spirito che ci ha sempre contraddistinto e che soddisfa un allenatore e la società".

Un grosso in bocca al lupo mister, anche, mi permetta,per il post campionato.
"Ti ringrazio ma la matematica ancora non ci da la certezza del traguardo. Ora che il primo obbiettivo è stato raggiunto (la salvezza n.d.r.) e siamo cosi' in alto, ci vogliamo restare. I play off sono alla nostra portata, ci siamo dentro  e quindi è un nostro dovere mantenere questa posizione nobile della classifica per non gettare al vento quanto di buono seminato fin ora. Mi auguro di poterci arrivare il prima possibile ed affrontare le sfide decisive nel miglior modo possibile, sia a livello fisico che mentale e giocarcela fino in fondo con l'avversario che verrà".

Print Friendly and PDF
  Scritto da ZZZ ZZZ il 26/03/2014
 

Altri articoli dalla provincia...








Eccellenza. La panchina dello Schio a Moreno Visentin

A distanza di poche ore dalle dimissioni di Manlio Giarraffa, lo Schio ha ufficializzato il nuovo allenatore della prima squadra. A guidare i giallorossi nel girone A di Eccellenza sarà Moreno Visentin (nella foto), ex tecnico del San Gior...leggi
28/09/2021

Eccellenza. Gli highlights di Bassano-Academy Plateola 4-2

Gli highlights di Bassano-Academy Plateola 4-2, valevole per la seconda giornata di campionato nel girone B di Eccellenza. Reti: pt 4' Ostojic (AP), 14' Antenucci (B), 23' Peotta (B); st 13' Roveretto (B), 22' Antenucci (B), 26' Spessato (AC). ...leggi
28/09/2021










Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03249 secondi