Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI AMATORI    

Edizione provinciale di Padova


Ammenda al Campodarsego, il ds Maniero non ci sta: "Tutte bugie"

"Ciò che ha scritto l’arbitro dopo la gara è lontanissimo dalla realtà"

Sabato in Serie D il Campodarsego sfida in trasferta la Luparense. E lo farà senza Annoni, squalificato per due turni dopo l’espulsione nel concitato finale di gara con la Manzanese. Ma non è tutto, perchè la società biancorossa si è vista anche affibbiare un’ammenda (600 euro) per quanto scritto nel referto arbitrale, secondo il quale “per avere al termine della gara due persone non iscritte in distinta ma chiaramente riconducibili alla società fatto indebito ingresso nella zona spogliatoi e rivolto espressioni offensive all’indirizzo degli ufficiali di gara, desistendo dalla condotta solo grazie all’intervento delle forze dell’ordine e dirigenti della società”.

Tutte bugie”, sbotta però il direttore sportivo del Campodarsego, Andrea Maniero (nella foto). “Ciò che ha scritto l’arbitro dopo la gara è lontanissimo dalla realtà. Leggo che sarebbero intervenuti i Carabinieri, che negli spogliatoi ci sono stati insulti e offese: nulla di tutto ciò è vero. Tra le due persone indicate c’ero io, quindi so di cosa parlo. Sono deluso, perchè se questi sono gli arbitri, che dovrebbero essere al di sopra delle parti, non va bene: si scrivono bugie per difendere il proprio operato, e questo mi delude. Dico questo perchè, prima di tutto, ci tengo a difendere l’onorabilità del Campodarsego, che si è sempre distinto per l’accoglienza e il rispetto portato a chi viene nel nostro stadio, arbitri in primis. Di fianco a me, a fine gara, c’erano i Carabinieri, che sono pronti a confermare che non solo non sono dovuti minimamente intervenire, ma che nessuno è entrato negli spogliatoi e che non ci sono stati affatto insulti o gesti simili. L’unica cosa corretta che ho letto, è stata la reazione di un nostro giocatore, che inevitabilmente è stato espulso. Ma il resto è completamente falso”.

Ufficio stampa Campodarsego

Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Venetogol il 04/03/2021
 

Altri articoli dalla provincia...





Eccellenza. Tre nuovi rinforzi per l'Arcella di mister Tentoni

Aggiornamento di mercato sull'Arcella, in Eccellenza. Ai già noti arrivi dell'attaccante Hakim Calgaro (un ritorno), del centrocampista Mattia Sandrini (entrambi dallo Schio) e del portiere Davide Coppo (dal Longare), vanno aggiunte tre nuove operazioni in entrata a cura del ...leggi
08/04/2021







Eccellenza. L'Abano si ferma: le dichiarazioni del DS Franco Sartori

Le istituzioni continuano a premere per la ripresa del campionato di Eccellenza: nuovo format e date sembrano già nero su bianco, ma ai nastri di partenza non ci sarà l’Abano.La società ha votato per il “no” insieme ad altre diciannove compagini di categoria: ecco le dich...leggi
17/03/2021


San Giorgio in Bosco: "Ci fermiamo oggi, per ripartire domani"

“La nostra società comunica la decisione di non riprendere il campionato di Eccellenza. La richiesta di disponibilità o meno era stata richiesta dal presidente del Comitato Regionale Veneto Giuseppe Ruzza nel corso di una videoconferenza con le 36 società del Veneto. La nostra decisione, &...leggi
13/03/2021





Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,07374 secondi