Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI    

Edizione provinciale di Belluno


Dolomiti BL, altra stoccata di Onescu: tre punti d'oro a Montebelluna

Serie D. Un gol alla fine del primo tempo decide la sfida del "San Vigilio"

Vai alla galleria

Serie D, girone C, 10^ giornata di campionato 

Montebelluna - Dolomiti Bellunesi 0-1 

Reti: pt 41’ Onescu.

Montebelluna: Bonato; Sanzovo (st 34’ Borghesan), Fabbian, Martin, Scandilori (st 41’ Vedova); Bressan (st 20’ Visinoni), Zago (st 20’ De Min), Longato; D’Arrigo (st 2’ Abdulai); Fasan, Madiotto.
A disposizione: Ruggiu, De Biasi, Spigariol, Baggio.
Allenatore: F. Bordin.

Dolomiti Bellunesi: Lombardi; Gjoshi, Teso, Petdji, Mosca; De Carli, De Leo (st 34’ Tibolla), Onescu; Cossalter (st 14’ De Paoli), Corbanese (st 34’ Toffoli), Sivilla (st 23’ Posocco).
A disposizione: Masut, Sommacal, Toniolo, Trevisan, Piazza.
Allenatore: R. Lauria.

Arbitro: Andrea Zambetti di Lovere.
Assistenti: Andrea Mastrosimone di Rimini e Federico Pasotti di Imola.

Note. Ammoniti Mosca, Martin, Sanzovo. Angoli 6-6. Recupero: pt 0’; st 5’.

La Dolomiti Bellunesi infila la seconda vittoria consecutiva: la terza nelle ultime quattro trasferte. E allora, ecco che quella parolina magica, “continuità”, inizia ad assumere un significato pieno e ricco di contenuti. Perché vincere a Montebelluna non è facile per nessuno. Basti pensare che, allo stadio San Vigilio, i padroni di casa non perdevano dalla gara d’esordio. A decidere è ancora lui: Daniel Onescu. Sua la rete che, domenica scorsa, ha “stappato” come una bottiglia a capodanno il match con l’Ambrosiana. E suo anche il “tiro da 3 punti” che permette ai dolomitici di salire al settimo posto di una classifica sempre più corta: a tale proposito, la seconda piazza è lontana appena 4 lunghezze.

In cattedra - Tornando al confronto in terra trevigiana, il primo pericolo lo crea il Montebelluna: al 14’, Lombardi “smanaccia” il pallone, che termina però sui piedi di D’Arrigo, il cui tiro viene salvato davanti alla porta, e in maniera provvidenziale, da Stefano Mosca. Poi sale in cattedra Onescu: il centrocampista di origini rumene fa le prove generali del gol, calciando alto su suggerimento di Corbanese. E a 4’ dal riposo centra il bersaglio. Vale la pena soffermarsi sull’azione decisiva: le rimesse con le mani di Mosca, è ormai noto, sono efficaci almeno quanto i cross. La palla arriva così a Corbanese, che stoppa e conclude, ma la difesa “mura”. Solo che, sulla sfera vagante, interviene Onescu, pronto a insaccare con un tiro di piatto e di prima intenzione. Nulla da fare per Bonato: il vantaggio dolomitico prende forma.

Contenimento - La ripresa è soprattutto di contenimento. Il “Monte” spinge, ma la SSD Dolomiti Bellunesi si difende con ordine. E trema solo in due circostanze, quando Lombardi salva in uscita bassa su Fasan, lanciato in contropiede. Lo stesso Fasan, alla mezz’ora, estrae dal cilindro uno splendido tiro a giro: il portierone dolomitico è battuto, ma a dire di “no” all’attaccante è il palo. E nel finale, il neo entrato De Paoli sfiora in due occasioni il raddoppio. Basta, e avanza, la rete del centrocampista di origini rumene.

L'analisi di Lauria - «Cuore e grinta fanno parte dello sport - analizza mister Rento Lauria - e i ragazzi li hanno messi in campo al momento giusto contro un ottimo avversario. Alla fine le occasioni più clamorose le abbiamo avute noi: l’idea era quella di intasare gli spazi per scongiurare i loro passaggi filtranti. Sofferenza nel secondo tempo? No, abbiamo semplicemente difeso “bassi” e “stretti”, cercando poi di ripartire. In sostanza, abbiamo fatto quello che volevamo». La fiducia cresce: «Due vittorie consecutive agevolano il lavoro. Ma ora ci concentreremo sull’Adriese».

Ufficio stampa Dolomiti Bellunesi

Foto di Giuseppe De Zanet

Galleria fotografica
  • Tiro vincente di Onescu
  • Esultanza a Montebelluna
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Venetogol il 22/11/2021
 

Altri articoli dalla provincia...



Dolomiti Bellunesi, Lauria: "Adriese costruita per stare al vertice"

Un avversario d’alta quota. E d’alto profilo: la SSD Dolomiti Bellunesi è chiamata ad affrontare la seconda forza del campionato. Ovvero, l’Adriese: una formazione con individualità di rilievo (da Sasa Cicarevic e Bryan Gioè, entrambi a quota 4 nella classifica dei marcatori), ma soprattutto una difesa difficile da perforare. N...leggi
27/11/2021

La storia dell'Associazione degli allenatori del Veneto in un libro

Nella foto: Luciano Genovese, presidente dell'Aiac Veneto (a destra), insieme a Patrick Pitton, vicepresidente vicario della Figc Veneto (a sinistra). “Noi allenatori veneti”, è il titolo della recente pubblicazione (edita da Mazzanti Libri), che parla della storia dell’A...leggi
19/11/2021

Dolomiti Bellunesi ad alta intensità: il prof Carazzai detta la rotta

È più giovane di una parte dei calciatori in rosa. Eppure insegna. Sì, insegna a curare e “ascoltare” il corpo. E imposta un itinerario di varie tappe, da seguire per arrivare al traguardo di primavera con il serbatoio di energie ancora pieno. Ha solo 27 anni, vanta un passato da difensore fra Terza e Prima categoria nelle file di Pl...leggi
18/11/2021






Un Cobra nella tana dei lupi: "Avversario forte, ma nessuna paura"

"Cinica, fredda e lucida: servirà questa SDD Dolomiti Bellunesi per fare risultato". Con tre aggettivi, Simone Corbanese fotografa in maniera efficace la versione dolomitica che dovrà andare in scena nel big match di domani (domenica 26). All’orizzonte, infatti, c’è la prima trasferta ufficiale nella...leggi
25/09/2021








Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03406 secondi