Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI    

Edizione provinciale di Belluno


Rimonta dolomitica: Toniolo e De Paoli ribaltano il Treviso

Nel test gli ospiti si erano portati in vantaggio con Marcolin

Vai alla galleria

Dolomiti Bellunesi - Treviso 2-1

Reti: pt 39’ Marcolin; st 5’ Toniolo, 22’ De Paoli.

Dolomiti Bellunesi: Virvilas, Pasqualino, Toniolo, Pettinà (st 36’ Sommacal), Alari (st 43’ Onescu), Macchioni (st 36’ Cucchisi), De Paoli (st 25’ Estévez), Casella (st 36’ Arcopinto), Svidercoschi (st 36’ Corbanese), Artioli (st 25’ De Carli), Vinciguerra (st 36’ Faraon).
Allenatore: Brando.

Treviso: Lombardi (st 25’ Fiorenzato), Shukolli, Boscolo (st 11’ Busatto), Chin (st 11’ Soncin), Salviato, Mosca (st 21’ Raccagna), Stefani (st 25’ Granati), Masoch (st 25’ Sorrentino), Sottovia (st 25’ Pasha), Marcolin (st 25’ Fabiano), De Poli (st 25’ Marinello).
Allenatore: Cunico.

Arbitro: Enrico Perer di Belluno.

Note. Spettatori 250 circa. Ammonito: Soncin. Angoli: 4-3. Recupero: pt 2’; st 2’.

Francesco Toniolo sceglie il modo migliore per celebrare la fascia di capitano al braccio, all’età di soli 19 anni (e non è nemmeno la prima volta): quale modo? Il gol che spiana la strada della rimonta. E permette alla SSD Dolomiti Bellunesi di ribaltare le sorti dell’incontro, al cospetto di una signora squadra come il Treviso: avversario di Eccellenza, ma con valori e giocatori di categoria superiore. Insomma, un buon test in vista del calcio che conta.

Fuori i fratelli - Mister Lucio Brando è costretto a rinunciare a entrambi i fratelli Cossalter: Thomas è sempre ai box per l’infortunio alla spalla, mentre Alex è alle prese con una contrattura. Nulla di serio, comunque. Solo che, a quattro giorni dall’esordio ufficiale, la prudenza è d’obbligo. In compenso, rientra al centro della difesa Pettinà, accompagnato da un turbante per proteggere il taglio alla testa rimediato dieci giorni fa.

Gli ex - L’approccio è feroce, tanto è vero che, nel primo minuto, i dolomitici concludono già due volte verso la porta difesa dall’ex Lombardi: con De Paoli (tiro deviato) e Svidercoschi (alto). Ma il Treviso non rimane di certo a guardare, anzi. Tantomeno con Mosca (a proposito di ex): sul tiro-cross dell'esterno sinistro, Virvilas è costretto a indietreggiare e a deviare in corner. Poi lo stesso portiere lituano controlla in due tempi un diagonale da buona posizione di Sottovia. La possibile svolta? Attorno alla mezz’ora, quando Svidercoschi gira in rete il pallone dell’1-0, ma viene pescato in posizione di fuorigioco: gol annullato. È regolare, invece, la stoccata vincente di Marcolin, ben servito da Sottovia, abile a giostrare una ripartenza fulminea.

Musica - Altra musica nella ripresa: in apertura, al 5’, la SSD Dolomiti Bellunesi riequilibra il punteggio. E lo fa con un imperioso colpo di testa di Toniolo. L’undici di Brando acquisisce fiducia. E sfonda per la seconda volta: al 22’, quando un pimpante Vinciguerra brucia sullo scatto il suo marcatore diretto, guadagna il fondo e serve a De Paoli un pallone che chiede solo di essere spinto in fondo al sacco: 2-1. Un risultato da consegnare agli archivi.

L'analisi - «Il test ha dato buone risposte - analizza il tecnico Lucio Brando -. Soprattutto a livello di tenuta atletica, ho visto i ragazzi un po’ più avanti di quanto mi aspettassi. Per 75’ abbiamo tenuto buoni ritmi, all’interno di una gara anomala, in cui abbiamo accettato i continui uno contro uno. Anche consapevoli dei rischi che potevamo correre. Nel complesso, gara “vera” contro una formazione più esperta. Il risultato? Conta sempre, pure nelle esercitazioni. Vogliamo crescere tanto. E vincere. Questa deve essere la nostra mentalità».

Ufficio stampa Dolomiti Bellunesi

Immagini di Giuseppe De Zanet

Galleria fotografica
  • De Paoli dopo il gol
  • Pareggio di Toniolo
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Venetogol il 25/08/2022
 

Altri articoli dalla provincia...










Serie D. Pellielo torna a Este, Brando (ex Dolomiti) mister del Prato

Nella foto a lato: Pellielo con Stefano Marchetti. In Serie D l'Este registra il ritorno del centrocampista centrale classe 2000 Mattia Pellielo, ex Arzignano, Delta Porto Tolle e Levico Terme. Nella scorsa stagione ha disputato 18 partite in giallorosso, impreziosite da due assist ...leggi
27/10/2022



Dolomiti BL, c'è il Campodarsego: "Ragioniamo come un blocco unico"

Alla ricerca di una vittoria che manca ormai da un mese: dal 2-0 al Torviscosa, datato 17 settembre. Ma l’ostacolo che si presenta di fronte alla SSD Dolomiti Bellunesi è rilevante. Perché domani (domenica 16, ore 15), allo stadio Zugni Tauro di Feltre arriverà il Campodarsego. Una formazione navigata, arc...leggi
15/10/2022

Serie D. Dolomiti Bellunesi a Mestre in cerca di punti

Dopo due trasferte a vuoto, ad Adria e Bolzano, la SSD Dolomiti Bellunesi vuole assolutamente sbloccarsi lontano dalle mura amiche. E domani (domenica 9, ore 15) sarà di scena allo stadio “Baracca”, dove affronterà i padroni di casa del Mestre. Una squadra con cui i dolomitici condividono l’avvio sten...leggi
08/10/2022





Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03476 secondi