Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI    

Edizione provinciale di Belluno


Dolomiti Bellunesi nel segno dei Filippo: decidono De Paoli e Artioli

Serie D. 2-0 nell'anticipo contro il Torviscosa e prima vittoria in campionato per i ragazzi di mister Brando

Vai alla galleria

Serie D, girone C, anticipo 3^ giornata 

Dolomiti Bellunesi - Torviscosa 2-0

Reti: pt 29’ De Paoli, 35’ Artioli.

Dolomiti Bellunesi: Virvilas, Pasqualino, Pettinà, Conti, De Paoli, Casella (st 23’ Onescu), De Carli (st 27’ Faraon), Macchioni (st 9’ Toniolo), Artioli, A. Cossalter (st 33’ Estévez), Svidercoschi (st 27’ Corbanese).
A disposizione: Saccon, Sommacal, Cucchisi, Arcopinto.
Allenatore: Brando.

Torviscosa: Fabris, Cucchiaro, Toso, Zuliani (st 1’ Garbero), Tuniz, Dal Bello, Bertoni (st 38’ Rigo), Grudina (st 41’ Boschetti), Ciriello (st 44’ Specogna), Oman (st 16’ Borsetta), Zetto.
A disposizione: Ioan, Curumi, Bozzo, Tomadino.
Allenatore: Pittilino.

Arbitro: Marco Schmid di Rovereto.
Assistenti: Massimo Minniti e Stefan Nikolic di Merano.

Note. Ammoniti: Zuliani, De Paoli, De Carli, Ciriello, Artioli, A. Cossalter. Espulsi: st 25’ Zetto per somma di ammonizioni e al 29’ mister Pittilino per proteste. Angoli: 4-3 per il Torviscosa. Recupero: pt 1’; st 6’.

Primi gol, primi punti, prima vittoria: come è dolce l’anticipo dello Zugni Tauro. La SSD Dolomiti Bellunesi non lascia scampo al Torviscosa, muove la classifica e, soprattutto, ritrova quella concretezza che era mancata nei due atti di apertura del campionato. Ci voleva, questo 2-0 nel segno di Filippo: nome di battesimo che accomuna De Paoli e Artioli. I match winner di giornata. E così i dolomitici ripartono a tutta, con un successo da dedicare a un altro Filippo: lo sfortunatissimo Vinciguerra, ai box per un serio infortunio al ginocchio rimediato in Coppa Italia.

A tavoletta - I padroni di casa iniziano a tavoletta. E creano almeno tre pericoli, in meno di un quarto d’ora: con De Paoli, che ruba palla e calcia alto, una mischia furibonda davanti alla linea di porta. E con Svidercoschi, sul cui tiro si oppone l’estremo difensore Fabris. Ma il gol è nell’aria e prende forma a ridosso della mezz’ora, quando Artioli imbecca De Paoli, che non perdona: 1-0. E il raddoppio segue a ruota, grazie al sinistro telecomandato di Artioli, su invito di Alex Cossalter. Il vantaggio potrebbe essere addirittura al cubo, se solo il guardalinee non sbandierasse un fuorigioco millimetrico di Svidercoschi.

Due espulsioni - La gara è in pugno. Ma i “blancos”, in realtà ancora in maglia rosa, non alzano le mani dal manubrio. E, oltre a concedere pochi spazi a un pur generoso Torviscosa, vanno vicinissimi al tris con due staffilate fuori di un nulla: di Casella e Pasqualino. Gli ospiti, inoltre, restano in dieci per l’espulsione di Zetto (somma di cartellini gialli) e, in più, si fa allontanare mister Pittilino. Il sipario, quindi, cala in netto anticipo. E il collettivo di Brando si gode un pomeriggio luminoso. Con una sola ombra: l'infortunio a Macchioni, uscito in avvio di ripresa dolorante alla caviglia. L’auspicio è che non sia nulla di serio.

Il verbo di Brando - «Era la partita da fare - analizza mister Lucio Brando -. Magari un po’ meno spettacolare rispetto al solito, ma volevamo vincere e penso si sia visto. Complimenti ai ragazzi, hanno interpretato la sfida nel miglior modo possibile. Ho estrema fiducia in loro: sono forti». Brando tiene la barra dritta: «Non affrontiamo avversari di Terza categoria, un paio di occasioni si possono concedere, a fronte di 7, 8 o 10 da parte nostra. Un saldo di questo tipo lo firmerei in tutte le partite. La nostra mentalità? Non cambia: vogliamo dominare il gioco e cerchiamo di creare le condizioni per arrivare allo scopo, lavorando con grande energia». E ora, dieci giorni senza gare ufficiali: la SSD Dolomiti Bellunesi tornerà in capo mercoledì 28, a Bolzano, per affrontare la Virtus.

Ufficio stampa Dolomiti Bellunesi

Immagini di Giuseppe De Zanet

Galleria fotografica
  • Conti di testa
  • De Paoli la sblocca
  • Abbraccio collettivo
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Venetogol il 17/09/2022
 

Altri articoli dalla provincia...



Angelo Cesca commenta il nuovo girone I di Prima categoria

Proseguiamo l’analisi dei campionati con il girone I di Prima categoria. Abbiamo chiesto un commento ad Angelo Cesca (nella foto), allenatore della Valdosport. E' la sua terza esperienza a Valdobbiadene: la prima nel 2008/2009, la seconda nel 2016/2017. ...leggi
05/09/2022







Notizie da Luparense, Cjarlins, Istrana, Cornedo e Limana Cavarzano

Nella foto a lato: il DS Davide Santagiuliana con Tommaso Equizi (Virtus Cornedo). Nella galleria in basso: Alberto Milan (Luparense), Jacopo Fedrizzi con il presidente Vincenzo Zanutta (Cjarlins Muzane), Simone Caser e Tommaso Vivian (Unione Limana Cavarzano). In Serie D la ...leggi
23/07/2022

Serie D. News da Campodarsego, Luparense, Dolomiti, Montecchio ed Este

Nella foto a lato: i due volti nuovi del Campodarsego. Nella galleria in basso: Mattia Persano (Luparense), Alessandro Pasqualino (Dolomiti Bellunesi), il presidente Renzo Lucchiari con Giovanni Cogo (Este) e Christopher Borgo, nuovo acquisto del DG Gianluca Biasio (Montecchio). Notizie dalla Serie ...leggi
20/07/2022








Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03742 secondi