Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI    

Edizione provinciale di Belluno


Serie D. Semaforo rosso per la Dolomiti Bellunesi contro il Levico

La vittoria dei trentini, firmata da Moraschi, vale il sorpasso in classifica

Vai alla galleria

Serie D, girone C, 12^ giornata

DOLOMITI BELLUNESI - LEVICO TERME 0-1

Reti: st 9’ Moraschi.

Dolomiti Bellunesi: Saccon; Conti, Alari, Sommacal (st 23’ Pasqualino), Macchioni; Artioli, Onescu, T. Cossalter (st 15’ De Carli); Arcopinto (st 13’ Faraon); Corbanese, Svidercoschi.
A disposizione: Di Tommaso, Casella, Rossi, Toniolo, De Paoli, Alcides.
Allenatore: D. Zanin.

Levico Terme: Rosa, Pollini (st 27’ Marini), Masetti, Gentile, Raggio, Dalla Bernardina, Orsega (st 36’ Gubellini), N. Santuari, Moraschi (st 33’ Preknicaj), Compaore (st 20’ Gasperotti), G. Santuari.
A disposizione: Amoroso, Ongaro, Mazzucca, Fracaro, Rinaldo.
Allenatore: C. Rastelli.

Arbitro: Nicolò Rodigari di Bergamo.
Assistenti: Matteo Merloni di Ravenna e Tommaso Mabelli di Cesena.

Note. Spettatori: 500 circa. Ammoniti: Orsega, G. Santuari, Gubellini. Angoli: 6-2. Recupero: pt 0’; st 5’.

Sconfitta sul campo e sorpassata in classifica: la SSD Dolomiti Bellunesi cede di misura al Levico Terme e si fa superare in graduatoria proprio dai trentini. Il passivo - è il settimo in campionato - riporta nuovamente la squadra di Zanin in zona playout e, soprattutto, interrompe quel flusso di continuità che sarebbe stato importante, se non addirittura salvifico in termini di fiducia e certezze. A decidere è un fendente di Moraschi in avvio di ripresa: un gol da cui i padroni di casa non riusciranno più a riprendersi.

Le scelte - Senza gli squalificati Cucchisi e Alex Cossalter, viene riproposto Sommacal, reduce da un turno di squalifica, nel cuore della difesa, mentre Conti slitta sulla corsia di destra: il centrocampo, invece, è lo stesso che ha sbancato Caldiero, la domenica precedente. Così come l’attacco, con il tandem Corbanese-Svidercoschi.

Murato - Passando alla cronaca, i padroni di casa piantano subito le tende nella metà campo trentina. E creano i presupposti per mettere il muso avanti: soprattutto con un doppio tentativo di Artioli, murato in entrambe le circostanze dalla difesa gialloblù, e con Arcopinto, il cui tiro-cross al veleno è deviato dall’estremo difensore Rosa in angolo. Tutto questo nei primi 10 giri di lancette. Poi, il Levico prende le misure e concede solo alcune potenziali occasioni ai dolomitici, ai quali manca sempre l’ultimo passaggio. E allora, l’unica chance a ridosso dell’intervallo la crea Orsega, che semina avversari come se fosse un discesista e impegna Saccon in due tempi.

Squillo - Nella ripresa, Svidercoschi ci prova prima col sinistro, poi con una semi-rovesciata, però non trova il bersaglio grosso. E al primo, vero squillo, il Levico passa: lo fa con un gran destro da fuori area di Moraschi. La SSD Dolomiti Bellunesi accusa il colpo. E solo al 38’, grazie a Corbanese, si fa vedere dalle parti di Rosa: solo che il bolide del capitano è ribattuto dal portiere avversario. A gonfiare la rete, invece, è Svidercoschi. O meglio, sarebbe, perché l’attaccante viene pescato in posizione di fuorigioco. E i tre punti sono del Levico Terme.

Scolastici - «Troppo scolastici - ammette mister Diego Zanin -. Alla lunga abbiamo fatto il loro gioco: il gioco di una formazione che si abbassa e si chiude, senza concedere spazi, mentre noi ci siamo intestarditi con alcune soluzioni poco efficaci. Abbiamo tenuto il controllo del campo, però nel calcio non basta essere “bellini”: serve concretezza».

Ufficio stampa Dolomiti Bellunesi

Immagini di Giuseppe De Zanet

Galleria fotografica
  • Girata di Svidercoschi
  • Ci prova Arcopinto
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Venetogol il 20/11/2022
 

Altri articoli dalla provincia...






Serie D. Pellielo torna a Este, Brando (ex Dolomiti) mister del Prato

Nella foto a lato: Pellielo con Stefano Marchetti. In Serie D l'Este registra il ritorno del centrocampista centrale classe 2000 Mattia Pellielo, ex Arzignano, Delta Porto Tolle e Levico Terme. Nella scorsa stagione ha disputato 18 partite in giallorosso, impreziosite da due assist ...leggi
27/10/2022



Dolomiti BL, c'è il Campodarsego: "Ragioniamo come un blocco unico"

Alla ricerca di una vittoria che manca ormai da un mese: dal 2-0 al Torviscosa, datato 17 settembre. Ma l’ostacolo che si presenta di fronte alla SSD Dolomiti Bellunesi è rilevante. Perché domani (domenica 16, ore 15), allo stadio Zugni Tauro di Feltre arriverà il Campodarsego. Una formazione navigata, arc...leggi
15/10/2022

Serie D. Dolomiti Bellunesi a Mestre in cerca di punti

Dopo due trasferte a vuoto, ad Adria e Bolzano, la SSD Dolomiti Bellunesi vuole assolutamente sbloccarsi lontano dalle mura amiche. E domani (domenica 9, ore 15) sarà di scena allo stadio “Baracca”, dove affronterà i padroni di casa del Mestre. Una squadra con cui i dolomitici condividono l’avvio sten...leggi
08/10/2022




Angelo Cesca commenta il nuovo girone I di Prima categoria

Proseguiamo l’analisi dei campionati con il girone I di Prima categoria. Abbiamo chiesto un commento ad Angelo Cesca (nella foto), allenatore della Valdosport. E' la sua terza esperienza a Valdobbiadene: la prima nel 2008/2009, la seconda nel 2016/2017. ...leggi
05/09/2022





Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04931 secondi