Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI    

Edizione provinciale di Belluno


Serie D. Svidercoschi e Artioli, ancora loro. Ma i lupi impattano

Pareggio ricco di emozioni tra Luparense e Dolomiti Bellunesi

Vai alla galleria

Serie D, girone C, 15^ giornata

LUPARENSE - DOLOMITI BELLUNESI 2-2

Reti: pt 2’ Svidercoschi, 46’ Artioli; st 33’ Montesano, 40’ Gnago.

Luparense: Voltan; Cabianca, Manè (st 1’ Merkaj), Montesano, Mariotto; Boscolo, Casarotto (st 1’ Rubbo), Beltrame, Bussi (st 31’ Beccaro); Gnago, Cescon (st 1’ De Leo).
A disposizione: Milan, Bia, Zanini, Carossa, Toffanin.
Allenatore: M. Zironelli.

Dolomiti Bellunesi: Virvilas; Cucchisi (st 45’ Toniolo), Alari, Conti, Macchioni; Arcopinto (st 38’ Alcides), Tuninetti, De Carli (st 11. T. Cossalter); Artioli; Corbanese (st 19’ Fernandez), Svidercoschi.
A disposizione: Di Tommaso, A. Cossalter, Filippin, Faraon.
Allenatore: D. Zanin.

Arbitro: Anna Frazza di Schio.
Assistenti: Angelo Macchia di Moliterno e Marco Fontana di Schio.

Note. Ammoniti: Bussi, Tuninetti, Beltrame, Montesano, Artioli, Rubbo, Cucchisi. Angoli: 11-1 per la Luparense. Recupero: pt 1’; st 4’.

Quinto risultato utile di fila, in trasferta. A San Martino di Lupari, matura un punto che la SSD Dolomiti Bellunesi (e qualunque altra squadra del girone) avrebbe accolto con un sorriso a 32 denti. Perché la Luparense è una delle compagini più forti, talentuose e attrezzate di questo campionato. Tuttavia, rimane un pizzico di rimpianto, se è vero che, a sette giri di lancette dal 90’, la squadra di Diego Zanin era in vantaggio di due reti. Poi, però, i “lupi” hanno azzannato il finale di partita. E rimesso in piedi il risultato, grazie anche alla loro fisicità in area. In ogni caso, rimane una prova di altissimo spessore. Ispirata dai “soliti due”: Svidercoschi e Artioli. A segno contro la Clodiense, nell’ultimo match in calendario, la coppia del gol si ripete pure in terra padovana. Nel complesso, è il terzo pari stagionale, mentre in classifica i dolomitici rimangono in tredicesima posizione, a braccetto col Levico. E sabato prossimo, in anticipo, riceveranno il Portogruaro per l’ultimo turno casalingo del 2022.

On fire - Non passano nemmeno 120 secondi e Svidercoschi è già “on fire”: perché recupera palla all’altezza della metà campo, si invola verso la porta e lascia partire un sinistro chirurgico che va a infilarsi nell’angolino basso: nulla da fare per Voltan, proteso in tuffo. E vantaggio dolomitico. I padroni di casa provano a reagire e, al 7’, Gnago mette il pallone a lato su invito di Cabianca, mentre Montesano, di testa, impegna Virvilas, che è abile a bloccare a terra. Nel complesso, comunque, i dolomitici concedono poco. E quando si affacciano nella metà campo avversaria, pungono. In particolare con Artioli: il trequartista va vicino al bersaglio con un mancino da fuori (39’) e, allo scadere, approfitta di una corte respinta della retroguardia e insacca di destro.

I lupi spingono - Dopo l’intervallo, Zironelli prova a rimescolare le carte e opta per un triplo cambio, anche se il più pericoloso rimane sempre Gnago, che in apertura di ripresa impegna Virvilas con un colpo di testa. Il portiere lituano si rende poi protagonista di un doppio intervento su Merkaj e Gnago (22’). Ma il gol che accorcia le distanze si materializza poco oltre la mezz’ora, sugli sviluppi di un corner: la deviazione vincente è di Montesano. E non è finita qui, perché da un altro angolo prende forma il 2-2: Gnago fa valere tecnica, fisico, centimetri. E impatta in maniera definitiva. Da segnalare l’esordio in maglia dolomitica dell’ultimo arrivato: l’attaccante argentino, Lautaro Fernandez.

L'analisi - «È un gran pareggio - analizza Diego Zanin, nel post gara - contro una squadra molto forte. Abbiamo speso parecchio e tutti quelli che sono scesi in campo hanno dato un notevole contributo. Peccato perché entrambe le reti sono state incassate su palla inattiva, ma la Luparense ha parecchie armi e non era facile reggere fino al triplice fischio. In più, alcuni dei nostri non stavano bene. Detto questo, sappiamo che è un campionato durissimo. E quattro punti ottenuti con Clodiense e Luparense non sono da sottovalutare».

Ufficio stampa Dolomiti Bellunesi

Immagini di Giuseppe De Zanet

Galleria fotografica
  • Raddoppia Artioli
  • Esulta Svidercoschi
  • Sinistro vincente Svidercoschi
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Venetogol il 11/12/2022
 

Altri articoli dalla provincia...










Eccellenza. Svolta tecnica al Cavarzano Belluno

Svolta tecnica al Cavarzano Belluno. Pochi minuti fa la società ha reso noto che si dividono di comune accordo le strade con il mister Alessandro Ferro (a destra nella foto) e con il preparatore atletico Nicola Carazzai. "Ai tecnici il ringraziamento sincero ...leggi
13/02/2024




Serie D. La presentazione della 22. giornata nel girone C

Nella foto: Nicola Princivalli, nuovo allenatore del Cjarlins Muzane (immagine dalla pagina Facebook della società friulana). Oggi alle 14.30 si gioca la 22^ giornata di campionato (la 5^ di ritorno) nel girone C di Serie D, inaugurata ieri dall'anticipo M...leggi
04/02/2024





Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,04266 secondi