Quantcast

Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI    

Edizione provinciale di Belluno


Mestre cinico e spietato in avvio: la Dolomiti Bellunesi va al tappeto

Serie D. Corteggiano e Ndoj firmano le reti arancionere, nel secondo tempo Artioli accorcia le distanze. Palo di Corbanese

Vai alla galleria

Serie D, girone C, 6^ giornata di ritorno

DOLOMITI BELLUNESI - MESTRE 1-2

Reti: pt 8’ Corteggiano, 16’ Ndoj; st 28’ Artioli.

Dolomiti Bellunesi: Virvilas; Alcides (st 1’ Toniolo), Alari, Sommacal, Macchioni (st 7’ Faraon); De Carli, Conti, Arcopinto (st 1’ Artioli); A. Cossalter (st 34’ Fernandez); Corbanese, Svidercoschi.
A disposizione: Patitucci, Sina, Cucchisi, Tuninetti, Vavassori.
Allenatore: D. Zanin.

Mestre: Albieri; Gabrielli (st 16’ Scanagatta), Ndoj, Feltrin; Miccoli (st 32’ Ortega), Finazzi (st 24’ Chin), Corteggiano, Segalina, Pizzul; Cardellino (st 16’ Poletto), Nicoloso (st 38’ D’Appollonia).
A disposizione: Pizzolato, Varotto, Costa, Mele.
Allenatore: G. Zecchin.

Arbitro: Giovanni Antonini di Rimini.
Assistenti: Roberto Lembo di Valdarno e Angelo Macchia di Moliterno.

Note. Ammoniti: Alcides, Virvilas, Nicoloso, Chin, Poletto. Angoli: 4-4. Recupero: pt 3’; st 4’.

Dopo due pareggi in successione, la SSD Dolomiti Bellunesi si ferma allo stop. A imporlo è un Mestre cinico e spietato, nel quarto d’ora iniziale: prima Corteggiano, poi Ndoj indirizzano subito il match sul binario arancio-nero. Da apprezzare, comunque, la reazione dei padroni di casa in un secondo tempo scandito dalla rete di Artioli (ottimo l’impatto di Filippo, in campo dopo l’intervallo), da un legno di Corbanese e da un intervento decisivo del portiere mestrino Albieri. Insomma, il rammarico è tanto. Anche perché i dolomitici non hanno mai vinto, di fronte al pubblico amico, nel nuovo anno solare. E la classifica si accorcia, come testimonia l’attuale undicesimo posto, a +1 sulla zona playout.

Primo affondo - L’avvio è di marca mestrina. E il primo affondo sfocia in un gol: all’8’, cross di Pizzul, tocco di Cardellino e, dal limite dell’area, Corteggiano lascia esplodere un gran tiro su cui Virvilas non può arrivare. Lo stesso Virvilas si opporrà poi a una splendida rovesciata di Nicoloso, ma non all’incornata di Ndoj sugli sviluppi di un corner: al quarto d’ora lo svantaggio è già doppio. L’unico sussulto dolomitico è riassunto in un destro largo di De Carli, mentre gli ospiti sfiorano il tris con un tacco di Nicoloso e un sinistro di Cardellino, di poco fuori bersaglio.

Dopo l'intervallo - All’intervallo, mister Zanin prova a mischiare le carte: dentro Toniolo e Artioli, fuori Alcides e Arcopinto. E poco più tardi, Faraon rileva Macchioni. La partita cambia: capitan Cobra scuote il palo (esterno) al 7’, mentre Albieri disinnesca una conclusione di Alex Cossalter e una girata di Svidercoschi. Ma, attorno alla mezz’ora, la rete si gonfia, grazie al tiro-cross dell’uomo che dà la scossa: “Pippo” Artioli. Ed è poi Svidercoschi, di testa, a sfiorare il 2-2: Albieri, però, è semplicemente decisivo e vola a deviare un pallone ormai in procinto di varcare la linea. Il bottino pieno è del Mestre.

L'analisi - «L’approccio negativo? È la prima volta che succede - afferma mister Diego Zanin, nel post partita - e mi ha sorpreso. Di solito partiamo sempre molto bene e spesso troviamo pure il gol del vantaggio. Stavolta non è accaduto. Dispiace, anche se nel secondo tempo abbiamo messo in campo grinta e orgoglio. Ma non è bastato».

Ufficio stampa Dolomiti Bellunesi

Immagine di Giuseppe De Zanet

Galleria fotografica
  • Intervento di Virvilas
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Venetogol il 12/02/2023
 

Altri articoli dalla provincia...









Promozione: la classifica finale della Coppa disciplina

Nella foto: il Baldo Junior Team (immagine di "Scatti Rubati"). Terminato il campionato di Promozione, ecco la classifica finale della Coppa disciplina, calcolata sommando le sanzioni a giocatori, tecnici, dirigenti e società nell'arco della stagione. ...leggi
08/05/2024










Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,03479 secondi