Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Treviso


Il De Biasi day. A S. Pietro di F. l'ex ct dell'Albania a convegno...

Vai alla galleria

Nella foto: Gianni De Biasi e l'entourange del Feletto/Vallata.

Il De Biasi day… Oltre 130 tra addetti ai lavori, presidenti di società, allenatori e giocatori hanno presenziato ieri sera a S. Pietro di Feletto alla serata studio “Fare  Squadra” organizzata dal sodalizio di Rua, ospite l’ex cittì della nazionale dell’ Albania, Gianni De Biasi. Una serata finalizzata in più punti che il tecnico di Sarmede, ora residente a Conegliano V.to ha sviluppato in maniera famigliare denotando un filo di emozione nel riproporre le immagini del suo trionfo in Albania.  Il mister nella premessa ha ricordato i suoi inizi da mister delle giovanili a Bassano e Vicenza. I primi approcci con il calcio che conta, in Lega Pro alla Spal, al Modena che dalla C/2 ha portato alla scalata della serie A esaltando l’armonia e lo spirito di gruppo; più pepati i suoi ricordi sul quadriennio, un “su e giù” alla guida del Torino, le esperienze in Spagna (Levante e Alaves) e la magica parentesi ala guida della Nazionale dell’ Albania. Momenti chiave di una crescita professionale che il tecnico ha sviluppato nei vari passaggi. Il picco del suo lavoro su ogni campo, è stato l’individuare i soggetti ad hoc (l’impegno e il lavoro più estenuante per De Biasi e i propri collaboratori, è stato lo scandagliare sul web dell’intera Europa e dell’Oriente i punti in cui si potevano trovavano le “Aquile” che hanno fatto storia in Albania), che hanno fatto le sue fortune al Modena, hanno reso competitivo il Torino con la scalata dalla serie B e anche nelle due esperienze il Spagna, in cui la cura della tecnica è al primo posto, il mister ha saputo arricchire il proprio bagaglio. Nel corso della sera la tracia tecnica ha toccato punti fondamentali come la vita di spogliatoio, il dialogo con i propri atleti, dell’equilibrio garantito da chi lavora in silenzio dietro le quinte, nell’organizzare le trasferte. Oltre a porre l’accento sulla condivisione negli obiettivi del gruppo e di chi lo sostiene, società pubblico e stampa. De Biasi ha espresso un giudizio negativo al calcio sui rettangoli artificiali (“sono utili alla crescita tecnica dei giovani”) ma preferisco l’attività sul verde; ha affondato il dito sui repentini voltafaccia che il calcio di vertice mette in vetrina e ha spinto i presenti (tecnici delle giovanili) a sviluppare l’attività fisica e tecnica con la palla.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Redazione Venetogol il 13/03/2018
 

Altri articoli dalla provincia...




























Allievi Elite B. Il Rosà espugna Colle e guadagna la salvezza...

Nella foto: il Rosà Allievi Elite, oggi in salvo. Vittorio V.to-Rosà 0-3 Vittorio V.to: Rosada, Minen, Rupolo, Viccaro, Mirko Casagrande, Furlan, Pregnolato, Dalla Torre (14’ pt Zorzetto), Vivian (27’ st Tamna), Dario (21’ st Bonaldo), Eleuteri In panchina: 12 Pizzato, 15 Pasquali, 16 Furlanetto, ...leggi
18/03/2018






Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,91541 secondi