Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Venezia


35. "Casagrande" Giovanissimi. Gol & gol tra Mestre e Careni Pieve...

Vai alla galleria

Nella foto: la formazione Giovanissimi nazionali del Mestre.

Mestre-Careni/Pievigina 2-2

Mestre: Brusato (20 st Oddi), Rossetto, Andreani (20’ st Nicola Vanello), Cipolato (1’ st Pettenà), Pellizzaro, La Rosa, Lotter, Marangoni (14’ st Trevisan), Terzo (20’ st Ballarin), Chia, Riccardo Vianello (14’ st Bagagiolo)

In panchina: 13 Dal Bo

Allenatore: Roberto Rizzo

Careni/Pievigina: Turbian (28’ st Zuan), Manzato, Sessolo (12’ st Luigi Scattolin), Alberto Scattolin (1’ st De Martin), Tesser, Ljubijankic (12’ st Pazzaia), Gava (12’ st Munaro), Marco Casagrande, Munarolo (‘ st Modanese), Angelo Casagrande (1’ st Santantonio), Farinelli

Allenatore: Carlo Conte

Arbitro: Marek Golis sez. aia di Conegliano V.to

Reti: 1’ pt Gava, 33’ pt Marco Casagrande, 4’ e 39’ st Pellizzaro

Note. Serata fredda, terreno in ottime condizioni, illuminazione sufficiente, 67 le presenze.

Godega S. Urbano. Quarto turno di gare nella 35^ edizione del memorial “Massimo  Casagrande” Giovanissimi e convincente affermazione del Careni/Pievigina inserita nel girone B con Mestre, Pordenone e Liventina. I ragazzi solighesi al primo impatto con il terreno di S. Urbano dopo una prima frazione propositiva scandita dal doppio vantaggio, nella ripresa hanno smarrito gli equilibri e la forza fisica del Mestre, abbinata a una caparbia reazione hanno ripagato gli arancio-neri capaci di agganciare il pareggio sul filo dei secondi nel 4° minuto concesso al recupero. Primo tempo di marca trevigiana con il Careni ben disposto in campo, geometrico nel muove il cuoio e ficcante nell’attaccare gli spazi concessi dagli arancio-neri. Inizia di gran carriera l’undici solighese e al 1’ (corner dalla sinistra) il vantaggio è firmato dal diagonale scoccato dalla linea di fondo (sul secondo palo) da Gava, dimenticato dalla difesa del Mestre. Il vantaggio dà slancio a ragazzi di mr. Conte che giocano un calcio piacevole e il Mestre è costretto a chiudersi e limitare la spumeggiante avanzata trevigiana. Prima del riposo il Careni raddoppia il conto dei gol con il capitano Marco Casagrande tempestivo nel battere dal limite dei sedici metri. Ripresa. Mister Conte da subito ruota la panchina, le distanze si dilatano e il Mestre aggressivo a tutto campo al 4’ dimezza il gap sulla mancata presa di Turbian che a guantoni aperti offre l’assist per il tap in a Pellizzato liberissimo a due metri di insacare. La pressione arancio-nera non dà tregua e il presidio della metà campo solighese è costante. Al 24’ gran bel intervento in plastico volo di Turbian sul fendente dal limite di Ballarin. Al 35’ una seconda palla-gol capita sui piedi di Lotter e Turbian rimedia la mancata presa del pallone arginando il pericolo in uscita a corpo proteso su Pettenà. Nel periodo dell’extra concesso da Golis,  il Mestre è premiato dal pareggio di Pellizzaro che nel grappolo formatosi sotto porta sugli sviluppi di una palla inattiva appoggia il cuoio in rete di testa approfittando dello smarrimento della difesa del Careni Pievina sul pallone rimesso in gioco dalla trasversale.

I prossimi impegni del calendario: martedì 27 ore 20: Udinese-Union Feltre… Giovedì 29 Liventina-Mestre.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 22/03/2018
 

Altri articoli dalla provincia...













Terza cat. a Nord-Est. Il primato non ha padrone. Juve in prima fila

Nella foto: mister Gorgogline tecnico dela Juventina Mugnai. La Terza categoria a Nord/Est. Riparte Belluno. Tolta la ruggine con la ripresa scandita dal trofeo “Dolomiti”, le 4 big che hanno guadagnato le semifinali  del torneo, puntano a aprirsi la strada che indirizza alla  Secon...leggi
28/02/2019

Sandonà. Il sostituto? E' Max De Mozzi lo scorso anno a Chioggia

Nella foto: Massimiliano De Mozzi che da un'ora è il nuovo mister del Sandonà... Il nodo è sciolto... Massimiliano De Mozzi ex trainer della Clodeinse/Chioggia è il tencico che il Sandonà e la società di patron Pavanetto ha scelto per le restati 10 gare del cale...leggi
19/02/2019

Sandonà. Il club del Piave solleva dall'incarico Giovanni Soncin...

Cinque sconfite flanti in casa, la clasifica che da qualche settimana fa acqua, il pericolo playout incombente abbinati al pareggio incamerato domenica allo "Zanutto" contro il St. Georgen, l'ultimo esane di riscatto (1-1), sono stati fatali alle sorti e alla panchina di Giovanni Soncin. Il tecnico che nella prima parte della stagione aveva ricevut...leggi
19/02/2019










Mercato Clodiense. Il team lagunare scippa Tattini al Cesena e Forlì

Oggi l'incontro e la firma alla presenza di patron Bielo, domani in campo agli ordini di mister Mario Vittadello. Il nuovo innesto in casa amaranto è il 28enne (domani, giovedì 22 novembre festeggia il compleanno) Marco Tattini attaccante e al tempo stesso trequartista che dopo sei stagioni lascia l'Imolese. Il fanta...leggi
21/11/2018







Promozione D. Il derby del Lemene, un testa coda a rischio...

Nella foto: Stefano Della Bianca, il grande ex, in casacca del Città di Concordia nei trascorsi della serie D. Un derby da incorniciare, è il derby del Lemene…Sabato alle ore 15, 30, la succosa anticipazione a Concordia Sagittaria. E’ un testa-coda dalle mille sfaccettature. Se...leggi
25/10/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,84303 secondi