Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Venezia


Coppa Ita Ecc. E' il bomber Ballarini, ora al Dro, l'ago del Triveneto

Vai alla galleria

Nella foto: Franco Ballarini con la maglia della Belfiorese, matchwinner contro il Pozzonovo nella finale veneta e decisivo davanti a Furlan del S. Luigi...

La galleria: Ballarini, mister Soave, mister Sandrin (TS) e mister Manfioletti (Dro).

Mestre o Caldiero Terme? La finale di Coppa Italia regione (campione uscente la Belfiorese di Roberto Maschi) in calendario sabato 5 gennaio alle ore 14,30 allo stadio “Rino Mercante” lo sbocco ideale con il ritorno del club giallorosso nei quadri del Comitato Regionale è prossima a eleggere il team che difenderà i colori del Comitato nella rassegna Nazionale. In Veneto il trofeo non luccica su una bacheca dell’Eccellenza da troppe edizioni, l’ultima esaltò il Treviso. Chi è riuscito a lasciare una traccia lambendo l’apice è l’ArziChiampo, allora allenato da Paolo Beggio che 5 anni fa completò il progetto Tricolore cavalcando con temperamento, duttilità e sudore i vari turni eliminando il friulani del Chions, i trentini del S. Stefano Mori di mr. Zoller, la Pro Settimo Eureka Torino, cedendo solo in semifinale al Ponsacco succursale della Lucchese in serie D, che in quell’annata catapultò nel club finalista ben 7 elementi. Coppa poi vinta dal Campobasso che al pari del Ponsacco si aggiudicò con largo anticipo il campionato di competenza. L’”Arzi” quel trofeo non lo sollevò, ma nel repechage delle “terze”, le semifinaliste, la fatica supplementare che il Dipartimento dell’ Interregionale assegnò e comunicò dopo oltre due settimane, si rivelò l’apice della storia targata Beggio. Il sodalizio di patron Chilese ebbe l’occasione di misurasi con il S. Vito di Catania al “Buozzi” di Firenze (lo scorso anno ha trionfato il St. Georgen di Patrizio Morini contro la Vigor Trani) e la vittoria arrise ai vicentini, saliti d’ufficio in serie D con il suo magico timoniere…

L’introduzione lascia spazio alla curiosità perché la Coppa Italia 2018-19 e la fase Nazionale è prossima a regalare qualche bel siparietto. Con S. Luigi Trieste e Dro Alto Garda già qualificate, a completare il Triangolare a Nord/Est, tra Mestre e Caldiero una è di troppo.

Le curiosità… La prima vedrebbe il ritorno a Dro, da avversario, di mister Cristian Soave che i gialloverdi l’ha allenati all’ Oltrà” per quasi due annate. Altra chicca sarà la presenza di Franco Ballarini: l’ex centravanti della Belfiorese vincitore della Region’s Cup 2013 con il Veneto nella finale disputata a Abano contro la Catalunja, che lo scorso anno si rivelò il mattatore nella sfida contro il S. Luigi Trieste. Il “gaucho” stavolta indosserà la casacca del Dro A.G. e si ritroverà di fronte la difesa bianco-verde e il baluardo del Golfo, il portiere Furlan. La terza opzione mira al pronostico: lo scorso anno se lo spartirono Belfiorese e S. Luigi, ma la cavalcata nazionale la coronarono gli “Jergina” del St. Georgen, ora in serie D.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 24/12/2018
 

Altri articoli dalla provincia...





Mercato Clodiense. Il team lagunare scippa Tattini al Cesena e Forlì

Oggi l'incontro e la firma alla presenza di patron Bielo, domani in campo agli ordini di mister Mario Vittadello. Il nuovo innesto in casa amaranto è il 28enne (domani, giovedì 22 novembre festeggia il compleanno) Marco Tattini attaccante e al tempo stesso trequartista che dopo sei stagioni lascia l'Imolese. Il fanta...leggi
21/11/2018







Promozione D. Il derby del Lemene, un testa coda a rischio...

Nella foto: Stefano Della Bianca, il grande ex, in casacca del Città di Concordia nei trascorsi della serie D. Un derby da incorniciare, è il derby del Lemene…Sabato alle ore 15, 30, la succosa anticipazione a Concordia Sagittaria. E’ un testa-coda dalle mille sfaccettature. Se...leggi
25/10/2018





Triangolare. A Sandonà e Campodarsego, si aggiunge il Venezia...

Cambio di programma... Succede, in meglio. La prevista amichevole in calendario per sabato 11 allo "Zanutto" di S. Donà di Piave tra il Sandonà di Giovanni Soncin e il Campodarsego di Antonio Paganin sposta l'attenzione al "Mario Davanzo" a pochi passi dal centro cittadino. Una scelta...leggi
08/08/2018

Mercato Clodiense Chioggia. Quattro gli arrivi in Laguna...

Nella foto: il centrocampista Marko Djuric in arrivo dagli abruzzesi del Francavilla. In attesa di completare l'operazione che porta al n° 1, la riconferma del portiere Corasaniti di proprietà del Cittadella, la Clodiense/Chioggia e il diesse Tonicello hanno ...leggi
15/06/2018

Bomba sulla serie D. A Chioggia si è dimesso Max De Mozzi...

Chioggia. E' stata una mattinata (un 1° Maggio amaro...) di confronto al "Ballarin" di Chioggia tra il presidente della Clodiense/Chioggia Ivano Boscolo Bielo e il tecnico vicentino Masimiliano De Mozzi. Una chiarificazione pacata tra due persone molto legate, che si stimano e hanno in comune il bene della Clodiense...leggi
01/05/2018



Trofeo Basso Piave. La finale Evolution Team-Lido Jesolo 6-2

Nella foto: i feseggiamenti dell'Evolution Team sul rettangolo dello Zanutto. Evolution Team Chirano-Lido Jesolo 6-2 Evolution Chiarano: Zaganelli, Baccichetto, Casagrande, Giacomo Trevisan, Borga (27' st De Pizzol), Beye (24' st Jacopo Sannino), E...leggi
05/04/2018










Serie D. Campodarsego sull'altare del girone C dopo 16 mesi...

Il binomio patron Daniele Pagin-Gementi, si gode la vetta dopo mesi di sacrificio. Campodarsego. Il primato tracciato in un cammino, Gold… Il Campodarsego da oggi pomeriggio è la capolista in solitario  del girone C. Un primato che in casa biancorossa non si godeva dal prematuro avvio ...leggi
14/01/2018


Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 0,88693 secondi