Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarĂ  resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi piĂą la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI AMATORI    

Edizione provinciale di Venezia


JR. Nazionali. Il Tamai puntellato da Alcantara affonda la "Clo"...

Pesante verdetto di 7-1 per la giovane band di Stefano Bernardi penalizzato a referto...

Vai alla galleria

Tamai-Clodiense/Chioggia 7-1

Tamai: Cessel, Bertolo (1’ st Basso), Lenisa (29’ st Toffoli), Favero, Verardo. Marcuzzo, Alcantara, Colussi (27’ st Moscarelli), De Piero (13’ sy Saccon), Zambusi, Avdyli (21’ st Salamon)

In panchina: 14 Toffoli

Allenatore: Luca Saccon

Clodiense/Chioggia: Salvagno, Dorta, Bullo (st Marchi), Scarpa, Ranzato, Padoan, Gorin, Ghezzo (15’ st Iorio), Crivellari, Nordio (1’ st Nardo), Vianello

In panchina: 13 Zennaro, 14 Tacchetto

Allenatore: Stefano Bernardi

Arbitro: Michele Maccorin sez. di Pordenone

Assistente n° 1: Simone Polo Grillo sez. di Pordenone

Assistente n°2: Paolo Casella sez. di Pordenone

Reti: 9’ pt Advili, 31’ e 33’ pt Alcantara, 10’ st Marcuzzo, 20’ st Saccon, 38’ e 41’ st Salamon 43’ st Crivellari 

Note. Pomeriggio velato, temperatura di 12 gradi, terreno in fondo sintetico, spettatori 120 circa

Ammoniti: Favero

Recupero: pt 1’ st 0’

Sacile. Il green dello “Sfiso” a Sacile, regala al Tamai di Luca Saccon una vittoria sfavillante… Le “furie” con una condotta di gara autoritaria, un fraseggio e un giro-palla pulito nell’impostazione e nello “scarico” e repentine verticalizzazioni, ha impallinato con sette gol l’incerottata “Clo” Jr. Nazionali di Stefano Bernardi.

Vigilia. E’ la partita chiave per le due ritardatarie (entrambe a 20 punti) invogliate a coltivare le aspirazioni del playoff. Il Tamai l’ha onorata all’insegna del gol, ma la Clodiense/Chioggia, salvo qualche vistosa sbandata d’intesa nel reparto difensivo, non ha sfigurato. Nel preparare la gara le “furie” tra le mura domestiche (oggi ospiti allo “Sfriso”) nella fase ascendente sono scivolate, in casa, nel solo test contro l’Ital-Lenti Belluno (21 ottobre), infilando nella rete avversaria 14 gol, subendone 7. La formazione di Luca Saccon ha chiuso l’andata con 3 successi e un pareggio. La Clodiense di Stefano Bernardi ha archiviato la fase ascendente fuori dalle mura di Cà Lino con due vittorie e 2 “ics”. L’ultima battuta d’arresto esterna risale al 27 ottobre il ko a Marano Lagunare contro il Cjarlins Muzane.

Al pronti via di Michele Maccorin, arbitro candidato a dirigere la finale di Coppa Italia Regione FVG di Eccellenza del 13 gennaio è il Tamai a prendere campo e passare al 9’: gran fiondata dal limite di Advili e pallone nell’angolino alla sinistra del proteso Salvagno. La partita è viva e la “Clo” non si piega. I ragazzi di mister Bernardi duellano alla pari e al 12’ sull’uscita scomposta di Cessel (forse in anticipo sull’attaccante veneziano che gli rotola addosso), Maccorin decide per la massima punizione. Sul dischetto si porta Scarpa e il piazzato indirizzato sul palo di sinistra è sventato acrobaticamente da Cessel (di proprietà del Careni/Pievigina). La rapidità nel muovere palla permette alle due formazioni di entrare nei sedici metri con grande efficacia. Al 14’ il Tamai sfiora il bis: dagli sviluppi di una rimessa laterale indirizzata sul primo palo, la girata di De Piero spalle alla porta, è sventata sulla linea bianca da un difensore ospite. Nella Clodiense che si dà parecchio da fare è Vianello il trascinatore principe. L’estrema mancina corre, rincorre a tutto campo (arco offensivo!), fraseggia e conclude, ma la fortuna non lo assiste nemmeno sul gol che Maccorin annulla per l’evidente offside a metà della prima frazione. Sono comunque i gol a scandire la prestazione allo “Sfriso” e al 31’ sulla combinazione sullo stretto: Sambusi, De Piero, Alcantara, è il “prestito” dalla prima squadra a fiondare il rasoterra a fil di palo che fotografa il 2-0. 120” dopo, “buco” solare nella difesa ospite. La ripartenza di casa 3 contro 3 sgancia Alcantara poco oltre la linea mediana, l’attaccante supera in velocità l’ultimo difensore, evita il portiere e trascina il cuoio fino nella rete. La prima frazione scandita dal crescendo del Tamai è De Piero a lambire la traversa di una spanna.

Ripresa. La “Clo” riparte a testa bassa e al 2’ si vede negato il gol: la girata da sottomisura di Vianello “spazzola” la faccia intera della traversa e rientra in gioco. Al 10’ su palla inattiva il Tamai timbra il poker. Il traversone dalla destra è una sublime pennellata per lo stacco dell’avanzato Marcuzzo e la capocciata non dà scampo all’intervento di Salvagno che sta a guardare. La giornata di “nera” di Vianello si conferma tale al 15’ quando il tiro a scendere dell’estrema mancina impatta la parte superiore della trasversale. I lampi emotivi forniti dal team veneziano si trasformano nella risposta del Tamai in flash concreti. Al 17’ c’è lavoro per Salvagno che neutralizza in volo la stoccata di Saccon. Al 20’ gran fendente basso di Zambusi, il diagonale del mezzo sinistro udinese picchia sul palo lungo e Salamon è lesto a ribadire il cuoio nelle rete. E’ il 5-0. La Clodiense messa sottotorchio non si da per vinta e al 28’ è Marchi a lambire la traversa dalla media distanza. Nel finale le “furie rosse” confezionano la sestina. L’apertura di Zambusi indirizza all’affondo Saccon, l’attaccante punta il portiere e con altruismo serve Salamon che ha solo il dovere di appoggiare il pallone nel sacco. Nei 5’ finali l’undici di mr. Saccon confeziona il “settebello” con il figlio Leonardo. Al 43’ è la Clodiense a chiudere con il gol dell’onore e lo finalizza con un destro “sporco” sul primo palo il centravanti Crivellari.

Galleria fotografica
Print Friendly and PDF
  Scritto da Flavio Cipriani il 05/01/2018
 

Altri articoli dalla provincia...















Serie D. Campodarsego sull'altare del girone C dopo 16 mesi...

Il binomio patron Daniele Pagin-Gementi, si gode la vetta dopo mesi di sacrificio. Campodarsego. Il primato tracciato in un cammino, Gold… Il Campodarsego da oggi pomeriggio è la capolista in solitario  del girone C. Un primato che in casa biancorossa non si godeva dal prematuro avvio ...leggi
14/01/2018

Martellago, si cambia...Albino Piovesan subentra a Teo Carrer...

Nella foto: Albino Piovesan nel suo ingresso sul rettangolo di Martellago in occasione della finale di Coppa Italia. Il calcio dilettanti e l'Eccellenza Veneto registrano una nuova defezione. E' l'esonero dalla panchina del Real Martellago di Matteo "Teo" Carrer. Il verdetto del campo...leggi
18/12/2017

Esonero in Serie D. La Calvi Noale interrompe il connubio con Soncin

Giovanni Soncin (nella foto) da ieri sera non è più il tecnico della Calvi Noale. Il 6-1 ala "Montidon" di San' Ambrogio Valpolicella che ha "freddato" la sua posizione alla guida del club biancoazzurri sempre più nella sacca del play-out, ha spinto la dirigenza e la famiglia Dal Bianco a prendere una decisione...leggi
18/12/2017






Juniores Nazionali. Calvi Noale-Campodarsego finale 1-1...

Nella foto: il Campodarsego Jr. Oggi i biancorossi hanno ceduto la leadership a Trento e Dro. Calvi Noale-Campodarsego 1-1 Calvi Noale: Titomanlio, Cavazzana, Bettiolo, Stefani (30' st Bardini), Soffia, Bozzato (1' st Scanferlato), Ciancio, Barison ...leggi
08/11/2017

Serie D. Calvi Noale-Campodarsego 1-4, e la vetta è vicina...

Quarto successo di fila del Campodarsego e il Noale continua a seminare, male, in casa. Una vittoria spianata in un batter d’occhio. Dopo 60” i biancorossi rompono il ghiaccio e al 13’ sul terzo sigillo della prima frazione, i tre punti sono nel freezer. E’ un successo che permette ai ragazzi di G. Franco Fonti di ridurre il ...leggi
01/11/2017


Esonero. Il Portogruaro libera mr. Maggio e prende Bruno Gava...

Nella foto: il trevigiano Bruno Gava ex trainer del Nervesa da oggi ufficialmente al Mecchia. Ci si avvicina al 1° novembre una data strategica per parecchie panchine del calcio regionale. Il Portogruaro ieri ha provveduto a sollevare dall'incarico tecnico mister Maggio e al suo pos...leggi
26/10/2017








Vai all'edizione provinciale
Tempo esecuzione pagina: 1,07460 secondi